Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Video – Reclutamento forzato brutale prima dell’asilo

Un padre rapito prima dell’asilo?

Il video è stato distribuito per la prima volta sul canale Telegram “The Real War”, dedicato agli eventi sul fronte e nei territori occupati dell’Ucraina con oltre 1,1 milioni di utenti. Di conseguenza, si dice che l’uomo nel video fosse un padre che voleva andare a prendere suo figlio all’asilo. Si dice che i soldati si fossero schierati lì per reclutare uomini sani sotto costrizione. Le descrizioni non possono essere verificate in modo indipendente, ma concordano con quanto si sa sulla situazione nei territori del Donbass occupati dalla Russia.

“Usano letteralmente i soldati mobilitati come carne da cannone”, ha detto a T Online il CEO ucraino di Luhansk Serhiy Heidi all’inizio di luglio. Heide ha spiegato le tattiche degli occupanti russi come segue: “Prendono i soldati appena reclutati e li lanciano in prima linea. I soldati ucraini difendono le loro posizioni e aprono il fuoco. È così che i russi scoprono dove si nascondono le forze ucraine. Poi i russi sparano alle postazioni ucraine con l’artiglieria.

La coscrizione obbligatoria è quasi una condanna a morte

Per gli ucraini, la coscrizione da parte dell’esercito russo è “praticamente la pena di morte”, ha scritto il blogger di guerra Guy a Kiev su Twitter. “Gli ucraini nelle unità russe sono stati inviati al fronte. Dietro di loro ci sono i mercenari del gruppo Wagner e i combattenti ceceni che sparano a chiunque tenti di scappare”, ha aggiunto. Gli ucraini sono poco attrezzati e il loro unico compito è “risucchiare” il fuoco dei difensori ucraini. Solo allora saliranno il Soldato Wagner e la Cecenia.

Le azioni dei russi nell’Ucraina orientale non sono nuove, come ha scritto di recente su Telegram il capo dell’amministrazione Haidai: “Nei territori occupati dal 2014 ogni uomo capace di combattere con la forza è già stato reclutato in questo modo. E ora anche “l’euforia” dei lavoratori di base del carbone per la liberazione è rapidamente passata nei villaggi e nelle città recentemente occupati”. Secondo Haidai, coloro che non sono riusciti a raggiungere le aree controllate dall’Ucraina ora devono soffrire.

READ  Papa Francesco sta bene dopo l'intervento all'intestino