Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Una discussione sul razzismo dopo il suicidio del signor Wiesen

Il calcio italiano piange per un giovane ex Milan, ma per l’ex nazionale Claudio Marchisio a volte sono lacrime false.

ancora Corriere della Sera È stato rivelato che Syed Faizin si è suicidato venerdì perché il ventenne di origine etiope non era più in grado di sopportare il modo in cui è stato trattato nel suo paese adottivo.

Il giornale ha stampato una lettera di Vizin che ha inviato ai suoi amici e allo psichiatra nel 2019. In essa si lamentava di come la sua vita in Italia fosse diventata un inferno.

Ha scritto della sua infanzia in Etiopia: “Ricordo che tutti mi amavano. Ovunque fossi e ovunque andassi, tutti mi incontravano con gioia, rispetto e curiosità”.

“Sembra che tutto sia capovolto.”

Dopo la sua adozione, la sua vita è cambiata drasticamente. “Sembra che tutto si sia capovolto. Sono riuscito a trovare un lavoro che ho dovuto lasciare perché molte persone, soprattutto anziani, si rifiutavano di servirmi. E quando non mi sentivo davvero a disagio, la colpa era anche di il fatto che molti giovani italiani (i bianchi) non sono riusciti a trovare lavoro”.

Syed ha scritto che qualcosa era cambiato in lui. “Come se mi vergognassi di essere nero, come se avessi paura di essere scambiato per un immigrato, come se dovessi dimostrare a chi non mi conosce che sono come loro, che sono italiano, bianco”.

——-

Nota dell’editore: se ti senti affetto da depressione e ideazione suicidaria, contatta immediatamente un consulente telefonico (http://www.telefonseelsorg.de). Al numero verde gratuito 0800-1110111 o 0800-1110222 è possibile ricevere assistenza da consulenti che in molti casi sono stati in grado di individuare vie d’uscita da situazioni difficili.

——-

Il Milan, con cui Visin era sotto contratto da giovane, ha inviato parole di cordoglio alla sua famiglia e ai suoi amici. “Non ci sono parole per salutare un ragazzo di 20 anni. Il nostro pensiero va alla sua famiglia e a chi gli vuole bene”, ha scritto su Twitter il Milan.

READ  "Fischio dall'ultima buca"

Tra le reazioni alla morte di Wesen, Marchisio è la più violenta, diretta direttamente contro il razzismo che si annida nel suo Paese.

Marchisio: “Abbiamo fallito. Tutti”.

“Abbiamo fallito. Tutti noi. Centro, destra, sinistra”, ha detto l’attuale esperto di TV su Instagram con un successo travolgente. “Siamo la terra dell’integrazione quando i giovani talenti segnano il gol decisivo in una partita importante. E poi ci rifiutiamo di essere serviti da un nero al ristorante. Siamo la terra dell’integrazione quando un atleta vince una medaglia alle Olimpiadi. Siamo la terra dell’integrazione alla ricerca di improbabili origini italiane quando l’attrice che vince We love her a Oscar ma alza il naso quando ci sono ragazzini neri nella classe dei suoi ragazzi”.

Marchisio, che è stato sotto contratto con la Juventus per gran parte della sua carriera e ha smesso di lavorare nel 2019, esorta i suoi connazionali a ripensarci.

“Ricorda, quando fai battute stupide, fai discorsi stupidi e sarcastici su gommoni e colore della pelle, specialmente sui social media”.