Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ucraina +++ Notizie Baerbock per l’embargo petrolifero russo +++

DottSecondo il ministro degli Esteri Annalena Barbock, la Germania sta spingendo per un embargo petrolifero alla Russia nel sesto pacchetto di sanzioni dell’UE. Poche settimane fa si sapeva ancora che le sanzioni energetiche immediate non potevano durare un mese, afferma il politico del Partito dei Verdi all’ARD.

Ma ora sono stati fatti i preparativi perché, in caso di dubbio, le sanzioni contro la Russia dovrebbero durare anni. “Stiamo anche facendo una campagna all’interno dell’Unione europea affinché l’Unione europea elimini gradualmente il petrolio come parte del sesto pacchetto di sanzioni dell’UE”, aggiunge. Le sanzioni possono essere revocate solo dopo che la Russia ha completamente ritirato le sue forze dall’Ucraina.

Sembra che si avvicini un divieto all’importazione di petrolio russo dall’Europa: come riportato domenica dagli ambienti diplomatici, la Commissione europea sta preparando un altro pacchetto di sanzioni contro la Russia, che dovrebbe includere anche il divieto di importazione di petrolio russo. La moratoria sulle importazioni è stata resa possibile da un cambiamento politico della Germania, che in precedenza era stata scettica sull’embargo petrolifero.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Gli ambienti diplomatici hanno affermato che il nuovo testo delle sanzioni potrebbe essere presentato agli Stati membri già mercoledì. Al fine di convincere gli Stati membri ancora scettici, è stata pianificata l’attuazione graduale del divieto di importazione. Gli Stati membri dell’UE avranno da sei a otto mesi per diversificare le loro fonti di petrolio.

Dopo la resa di Berlino, l’Ungheria, che fa molto affidamento sul petrolio russo, è vista come un potenziale ostacolo a una necessaria decisione unanime sulle sanzioni. Il primo ministro Viktor Orban, che si dice sia molto vicino al Cremlino, ha annunciato il veto contro qualsiasi forma di embargo energetico dopo la sua rielezione all’inizio di aprile.

READ  Superare la crisi dei sottomarini: Blinken si gode le onde a Macron

Tutti gli sviluppi nel nastro della trasmissione in diretta:

01:58 – L’Ucraina sarebbe alla ricerca di un anello di spionaggio russo

Secondo la loro versione, le autorità di sicurezza ucraine hanno scavato un anello di agenti russi. Un consigliere del presidente Volodymyr Zelensky, Oleksiy Aristovich, ha dichiarato lunedì sera che una delle spie lavorava nello stato maggiore ucraino. Non ha fornito alcuna informazione sul numero esatto dei membri dell’anello di spionaggio.

Tuttavia, Aristovich ha fissato uno dei loro presunti obiettivi. “Questi compagni dovrebbero abbattere un aereo passeggeri sopra la Russia o la Bielorussia e poi incolpare l’Ucraina”, ha detto. Pertanto, per questa procedura dovrebbero essere utilizzati missili antiaerei provenienti dalle scorte ucraine.

00:32 – Lavrov: L’anniversario della vittoria del 9 maggio non pregiudica i piani di guerra

Secondo il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, l’imminente anniversario della vittoria alla fine della seconda guerra mondiale non influenzerà le operazioni militari in Ucraina. “I nostri soldati non baseranno le loro azioni su una data specifica”, ha detto Lavrov alla televisione italiana quando gli è stato chiesto se il 9 maggio avrebbe segnato una svolta nel conflitto.

“Celebreremo la nostra vittoria, ma i tempi e il ritmo degli eventi in Ucraina dipendono dalla necessità di ridurre al minimo i rischi per i civili e i soldati russi”.

12:11 – Parere: L’addestramento dei soldati ucraini può costituire una partecipazione alla guerra

Secondo una perizia, addestrare soldati ucraini con armi occidentali potrebbe costituire la partecipazione a una guerra secondo il diritto internazionale. Secondo il diritto internazionale, le spedizioni di armi stesse non sono considerate un ingresso in guerra, “solo se le istruzioni della parte in conflitto o l’addestramento in tali armi, oltre alla consegna delle armi, sono anche problematiche si può lasciare il non- zona sicura di guerra”, riporta la Rete di liberazione tedesca Dal rapporto del servizio scientifico del Bundestag.

00:00 – Özdemir: abilita modi per esportare grano ucraino

Il ministro federale dell’agricoltura Cem Ozdemir ha esortato l’Ucraina ad aiutare l’esportazione di grano. “Continuiamo a ricevere segnalazioni di attacchi mirati da parte della Russia a granai, depositi di fertilizzanti, terreni agricoli e infrastrutture”, ha detto il politico verde alla Rete di liberazione tedesca. Dietro questo sembra esserci un tentativo del presidente russo Vladimir Putin “di rimuovere l’Ucraina come concorrente a lungo termine.

READ  Decine di feriti a Rotterdam - colpi di arma da fuoco nei disordini di Corona - notizie dall'estero

Ozdemir ha aggiunto: “Con l’aumento della fame nel mondo, la Russia sta cercando di fare pressione. Allo stesso tempo, l’enorme aumento dei prezzi di mercato è adatto alla Russia perché porta nuovo denaro al Paese”. uno dei più importanti produttori di grano al mondo e uno dei maggiori produttori di mais. .

Ozdemir ha anche affermato che durante il vertice del G7 dei ministri dell’agricoltura a metà maggio, discuterà con i suoi colleghi su come garantire l’accesso ai mercati mondiali per l’Ucraina. “Dobbiamo abilitare modalità di trasporto alternative. La linea ferroviaria potrebbe essere una soluzione per l’esportazione di grano, anche se con grandi sforzi e capacità limitate. Come governo federale, faremo tutto il possibile”.

23:28 – Silinsky descrive la visita di Pelosi a Kiev come un segnale forte

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha descritto il suo incontro di diverse ore con la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi come un forte segnale di sostegno in tempi difficili. Zelensky ha detto in un discorso televisivo domenica sera che l’incontro ha discusso le consegne di armi all’Ucraina, gli aiuti finanziari e le sanzioni contro la Russia.

Pelosi e diversi legislatori statunitensi hanno incontrato Zelensky e i suoi massimi consiglieri per circa tre ore sabato sera. Pelosi è il numero tre nello stato negli Stati Uniti.

Leggi anche

Ministro di Stato per la Guerra

È l’alto funzionario statunitense che ha visitato l’Ucraina dall’inizio dell’offensiva russa. Zelensky ha affermato che gli ucraini sono grati a tutti i partner “che inviano segnali di sostegno così importanti e forti visitando la nostra capitale in tempi così difficili”.

23:25 – Zelensky spera di continuare l’evacuazione da Mariupol

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha espresso la sua felicità per l’evacuazione riuscita dei civili dallo stabilimento Azovstal nella città costiera di Mariupol. “Spero che domani (lunedì) tutte le condizioni necessarie per continuare a evacuare le persone da Mariupol siano soddisfatte”, ha detto nel suo videomessaggio domenica sera.

“Continueremo a fare tutto il possibile per evacuare la nostra gente da Azovstal e da Mariupol nel suo insieme”, ha detto Zelensky. La regolamentazione di tali corridoi umanitari è una componente del processo negoziale in corso.

Un convoglio di autobus ha portato decine di civili dall’acciaieria di Asovstal, che era stata assediata dai soldati russi, durante il fine settimana. Hanno partecipato anche le Nazioni Unite e il Comitato Internazionale della Croce Rossa. Silinsky ha parlato di circa 100 persone che potrebbero essere portate attraverso l’Anello d’Assedio.

Secondo fonti ucraine, circa 1.000 civili sarebbero intrappolati solo nei bunker delle acciaierie. La Russia parla di circa 2.500 persone, la maggior parte delle quali sono militari e mercenari stranieri.

23:12 – Barbuk: Senza armi pesanti la sofferenza degli ucraini sarebbe maggiore

Il ministro degli Esteri Annalina Barbuk ha difeso la decisione del governo tedesco di fornire armi pesanti all’Ucraina. “Ci assumiamo anche la responsabilità dell’inerzia”, ​​ha detto domenica sera il politico verde nello show di ARD “Ann Will”.

“Se avessimo deciso ora di non consegnare più armi o armi pesanti, metteremmo più posti in Ucraina nelle mani del presidente russo. (…) Se non facciamo nulla, la sofferenza degli ucraini sarà molto peggio, ecco perché il governo federale ha fatto il passo successivo.

23:12 – Wadephul sospetta il punto di consegna del leopardo

L’esperto di politica estera della CDU Johann Wadful dubitava che la promessa di consegna dei vecchi carri armati antiaerei Gibbard all’Ucraina fosse la mossa giusta. Questi sono “i sistemi d’arma più complessi che i militari hanno”. Sono necessari almeno sei mesi di formazione per poterlo utilizzare in modo responsabile. “Altrimenti, non è responsabile”.

Leggi anche

Il socialdemocratico e medico Peter Chencher, 56 anni, è sindaco di Amburgo da marzo 2018

Politica della Russia tedesca

Il ghepardo non sarà utilizzato per le forze armate ucraine fino all’autunno o all’inizio dell’inverno. “Non mi sembra che questo sia stato pensato.” Egli “preferisce attribuire la scelta di questo sistema all’ignoranza del ministro della Difesa”.

22:45 – Lavrov: Nato e Ue hanno accettato la supremazia di Washington

Secondo il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, la NATO e l’Unione europea sono giunte alla conclusione che Washington sia al comando. Lo ha detto domenica sera Lavrov in un’intervista alla tv italiana Mediaset, distribuita anche dall’agenzia statale russa TASS. Era convinto che tutti i paesi fossero dell’opinione che si dovrebbero ascoltare solo gli Stati Uniti.

“Sia la NATO che l’Unione Europea sono giunte al fatto che il ‘proprietario della terra’ si trova a Washington”, ha detto Lavrov. “E a Washington hanno deciso che il mondo dovrebbe essere in monopolio in questo momento, e ne parlano continuamente”.

22:20 – Barbock ha sospeso i piani per un viaggio a Kiev

Il ministro degli Esteri Annalena Barbock ha detto che aveva in programma di recarsi a Kiev, ma li ha sospesi dopo che il presidente federale Frank-Walter Steinmeier non è stato invitato. “Sì, guiderò anch’io”, ha detto il politico verde dell’ARD.

Leggi anche

Foto dell'autore di Susan Jachki - WELT

Libertà e sottomissione

Ma era d’accordo con il presidente federale Frank-Walter Steinmeier che doveva andare per primo. Sfortunatamente, la parte ucraina ha respinto il presidente federale. “Ciò non significa che non correrò in futuro”, aggiunge Barbock.