Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Turchia: le visite di Lavrov – nessun accordo sul corridoio del grano nella guerra in Ucraina

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura:

a: Daniel Dillman

L’incontro in Turchia tra Sergei Lavrov e Mevlut Cavusoglu si è concluso senza soluzione al problema delle esportazioni di grano ancora bloccate nei porti ucraini.

+++ 14:30: L’incontro tra Russia e Turchia si conclude con colpa e relatività. Una soluzione non è ancora in vista. Durante una visita in Turchia mercoledì, il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha incolpato l’Ucraina per il blocco del Mar Nero.

Ad Ankara, Lavrov ha accusato l’Ucraina della mancanza di un accordo sulle esportazioni di grano. Kiev Continuare a rifiutarsi di minare le acque intorno ai porti o per garantire la sicurezza delle rotte marittime. Lo ha detto Lavrov dopo un incontro con il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ad Ankara. L’incontro non ha prodotto risultati tangibili come la creazione di un corridoio di sicurezza.

Già troppo tardi? Sergey Lavrov e Mevlut Cavusoglu entrano dopo il loro incontro senza un vero risultato. © Adem Altan / AFP

Da oltre tre mesi, infatti, dall’inizio della guerra di aggressione contro il paese vicino, la Marina russa ha bloccato i porti ucraini sul Mar Nero. Pertanto, l’Ucraina, il quarto esportatore mondiale di grano, è bloccata nelle sue scorte.

Lavrov visita la Turchia – avvia i colloqui sul corridoio del grano

Aggiornamento da mercoledì 8 giugno, ore 11:30: La Turchia sta cercando di creare un “corridoio del grano” sul Mar Nero nei colloqui bilaterali con la Russia. Funzionari del governo turco hanno affermato che il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu negozierà la questione con il suo omologo Sergei Lavrov. Lavrov si è recato ieri ad Ankara (7 giugno), dove incontrerà oggi Cavusoglu.

Il piano per il “corridoio del grano” prevede la creazione di un centro operativo a guida ONU a Istanbul. Da lì viene organizzato il trasporto di milioni di tonnellate di grano. Secondo le informazioni di Tagesschau, il governo ucraino era fiducioso. Apprezzano “gli sforzi della Turchia per aprire i porti ucraini”.

READ  Boris Johnson e la crisi del regno

Lavrov in Turchia: Erdogan vuole il via libera della Russia per intraprendere un’azione militare in Siria

ANKARA – Lo farà mercoledì il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov tacchino visitare. Ci sono molti punti all’ordine del giorno che vorrebbe discutere con il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu. Le aspettative sono alte da parte turca. Il governo del presidente Recep Tayyip Erdogan È considerata un’altra invasione della Siria settentrionale. Ma per questo devi farlo Russia essere d’accordo. Questa sembra essere solo una formalità al momento. Gli attivisti per i diritti umani temono che le conseguenze potrebbero essere disastrose per le persone nella regione.

Turchia: Medico International avverte di un’altra catastrofe umanitaria

Circa 100.000 rifugiati vivono solo nel distretto di al-Shahba, fuggito dall’occupazione turca di Afrin nel 2018. In caso di un’altra invasione di quest’area, queste persone dovranno fuggire di nuovo”, afferma Anita Starosta dell’organizzazione per i diritti umani Medico International in un’intervista all’agenzia AFP: L’invasione aumenterà la miseria della gente di Al-Shahba e Manbij Starosta teme una “catastrofe umana imminente”.

Anita Starosta, Consigliere per Siria, Turchia e Iraq at
Anita Starosta dell’organizzazione per i diritti umani Medico International © Anita Starosta

“Continuare davanti a Erdogan farà arrabbiare Stati Uniti e Francia 2

espresso preoccupazioni simili Kamal Seydou, Consigliere per il Medio Oriente della Società per i Popoli Minacciati (GfbV)di fronte alla nostra redazione. Centinaia di migliaia di persone lasceranno la regione e ci saranno grandi sofferenze umane”. Sido teme che anche la Germania acconsentirà a un’invasione turca di Manbij e della regione di Al-Shahba. L’esperto di Medio Oriente mette in guardia dall’accettare tale azione militare turca: “Cedere a Erdogan è prima di tutto. stato unito E la Francia, che si oppone a tale azione militare nel nord della Siria”.

READ  Klink: "Non è ragionevole che Kurz continui come cancelliere federale"

Erdogan sta cercando di calmare le divergenze con la Russia.

subordinare L’esperto ed ex diplomatico turco Omar Murad Vede la visita di Lavrov in Turchia come un tentativo del governo Erdogan di calmare le cose con la Russia: “Questo Nato– La Turchia membro non partecipa alle sanzioni occidentali contro la Russia, ma vende droni all’Ucraina”, afferma Murat. Inoltre, il presidente russo ha potere di veto per l’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO Vladimir Putin lieto.

L’apparizione di Erdogan sulla scena diplomatica internazionale

La Russia premia la “rabbia” di Erdogan all’interno della NATO. “Erdogan guadagnerà visibilità sulla scena diplomatica internazionale”, ha affermato l’esperto turco. Questi includevano incontri tra ministri degli esteri o la Turchia come ospite della conferenza nei negoziati tra Russia e Ucraina.

Inoltre, la Russia è attualmente isolata diplomaticamente in Occidente. Anche i negoziati interni con i paesi europei amici sono un problema. Lunedì il ministro degli Esteri russo ha cancellato il suo viaggio di due giorni in Serbia. Bulgaria, Macedonia e Montenegro hanno rifiutato di accettare la macchina del governo russo. Quindi la Russia può vendere un incontro in Turchia come un successo diplomatico

“La più piccola punizione di Mosca colpirà duramente la Turchia”

Tuttavia, l’esperto turco Omer Murad ha messo in guardia dal fatto che la Turchia si avvicini troppo alla Russia. “Sotto Erdogan, la Turchia si è resa dipendente dalla Russia per l’energia, il commercio e il turismo”. La Turchia è attualmente in una pessima situazione economica. Ecco perché la più piccola punizione di Mosca colpirebbe duramente la Turchia, teme l’ex diplomatico. Segui Preferito

READ  Brasile in crisi: Bolsonaro minaccia il destino di Trump