Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Terrore talebano: terribile conferenza stampa di propaganda – Politica all’estero

Questa è stata la prima conferenza stampa ufficiale per i terroristi talebani da quando sono saliti al potere in Afghanistan. L’hanno usato per mentire al mondo intero.

A Kabul, il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid è apparso martedì davanti alla stampa nazionale e internazionale. La voce e i tweet di Mujahid sono noti da anni. Il pubblico non l’aveva mai visto prima. Anche oggi.

E la dirigenza talebana ha annunciato la sua propaganda nel timore della vittoria: “Avete visto la nostra lotta in tutte le sue fasi. Dopo 23 anni, abbiamo liberato di nuovo il nostro Paese, siamo diventati indipendenti ed abbiamo espulso tutte le forze straniere”.

Murir: Non sono stati i talebani a sconfiggere le forze internazionali, ma le decisioni politiche in Occidente che hanno portato al loro ritiro – e subito dopo al crollo dell’esercito afghano. Ma con l’attuale situazione in Afghanistan, ora è facile per i talebani riscrivere la storia a loro favore.


Un combattente talebano a un posto di blocco vicino all’ambasciata degli Stati Uniti a Kabul Foto: RG/AP

Nella loro dichiarazione di apertura e nelle risposte ai giornalisti presenti, i talebani si sono dedicati alle donne in Afghanistan.

Ha dichiarato che “l’Emirato islamico proteggerà i diritti delle donne”, confermando subito dopo che ciò vale fintanto che si muovono “all’interno della sharia”.

Rahma, Mujahid ha dichiarato che le donne sotto il governo talebano “possono partecipare ad attività in vari settori. Istruzione, sanità e altri settori”.

Il relatore ha sottolineato più volte chiaramente: “Vogliamo assicurare a tutti che non ci saranno discriminazioni contro le donne, ma che vivranno con noi. All’interno dei principi della Sharia”.

In parole povere: le donne sono di fatto svantaggiate!

Inoltre, Mujahid, un portavoce dei talebani, è stato attento a non mettere l’Occidente contro il suo esercito ancora disorganizzato. Ha affermato di non doversi preoccupare dei talebani.

La verità è che questi talebani hanno nascosto con loro le persone dietro l’attacco dell’11 settembre 2001.

Mujahid ipocritamente disse: “L’Emirato islamico non vuole vendicarsi di nessuno”. “Non c’è pericolo” dal suo “Emirato”. Inoltre: “Vogliamo assicurarci che l’Afghanistan non sia più una terra di conflitto. Oggi siamo partner di tutti coloro che hanno combattuto contro di noi. Non abbiamo inimicizia con nessuno all’interno o all’esterno”.


Afgani disperati aspettano davanti all'aeroporto di Kabul per sfuggire al regime terroristico dei talebani

Afgani disperati aspettano fuori dall’aeroporto di Kabul: sono alla mercé dei talebani senza protezioneFoto: STRINGER/REUTERS

Mujahid ha anche affermato che i paesi stranieri non dovrebbero preoccuparsi della loro rappresentanza e dei dipendenti nel paese.

La sua affermazione: “La sicurezza dei messaggi è la nostra massima priorità. A tutti i paesi stranieri: le vostre ambasciate, dipendenti e ONG saranno protetti da noi 24 ore al giorno”.

Pura presa in giro, si pensi ai numerosi attacchi dei talebani e dei loro alleati alle ambasciate straniere, compresa l’ambasciata tedesca a Kabul il 31 maggio 2017. A quel tempo 150 persone furono uccise e più di 400 ferite. ancora in grado di operare a livelli normali di attacco.

Il leader talebano ha anche parlato dei suoi timori per migliaia di morti all’aeroporto di Kabul, alcuni dei quali aggrappati agli aerei in partenza e caduti verso la morte. Il suo appello: alle famiglie in attesa di evacuazione in aeroporto. Quando tornerai a casa sarai al sicuro. Nessuno ti farà del male. Nessuno busserà alla tua porta».

È stato a lungo chiaro: fidarsi di queste frasi può costarti la vita!

Muhajid ha anche rassicurato le forze locali dell’esercito tedesco e di altri eserciti stranieri: “Vi assicuro che perdoneremo tutti coloro che lavorano nelle forze armate internazionali. Non c’è bisogno di temere rappresaglie da parte nostra”.

In effetti, ci sono molti resoconti credibili di ex traduttori e altri aiutanti dei paesi occidentali che hanno effettivamente ucciso i talebani negli ultimi giorni.

READ  Bild in arrivo nella capitale dopo la notte dei razzi - come stai, Tel Aviv? Politica all'estero