Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Teoria di laboratorio: nuovi documenti dalla Cina alimentano tesi sull’origine del virus

L’abbiamo preso più di un anno e mezzo fa Corona Deve essere fatto – non è ancora chiaro dove il virus abbia avuto origine fino ad oggi. Mentre la maggior parte degli esperti ipotizza l’esistenza di una malattia zoonotica, ovvero la trasmissione del virus dagli animali all’uomo, altri sostengono la cosiddetta “teoria di laboratorio”.

Questo dice che il virus potrebbe essere fuggito da un laboratorio nella città cinese di Wuhan, dove si trovava A dicembre 2019 È successo per la prima volta. La Cina ha finora negato con forza tali accuse. anche un mondo Lo studio dell’OMS è stato presentato a marzo La teoria è stata descritta come “estremamente improbabile”.

Nessun accordo sulla questione dell’origine del Corona virus

La teoria dell’azione ha molti sostenitori, specialmente tra i teorici della cospirazione. Tuttavia, non è stato ancora possibile confutarlo – anche a causa dei dati richiesti per esso In Cina Praticamente tenuto sotto chiave. Le richieste del vertice del G7 nel giugno di quest’anno per uno “studio tempestivo, trasparente, basato sulla scienza e guidato da esperti” sull’origine del virus non sono state in grado di definirlo chiaramente.

Anche le indagini condotte dall’intelligence statunitense hanno fornito poca luce nel buio. Se il virus provenga da un laboratorio o sia passato dall’animale all’uomo è aperto, ha affermato in un rapporto pubblicato alla fine di agosto. Entrambe sono “ipotesi ragionevoli”.

Nuova teoria del laboratorio di carburante dei dati

nuovi dati Ora alimenta anche il sospetto che la teoria del laboratorio sia del tutto realistica. Questo è ciò che vuole il Drastic Research Group, acronimo di Radical Decentralized Independent Research Team Investigation. COVID-19Inviato da una fonte sconosciuta. Il gruppo è composto da attivisti di Internet che considerano la teoria di laboratorio nella loro ricerca dell’origine del virus. La ricerca del gruppo è stata citata in diversi media statunitensi, più recentemente lo Scientific Journal “BMJ” dati sul.

READ  Promuovi le pagine sui disturbi alimentari di Instagram per adolescenti

I documenti che il gruppo afferma di aver aperto mostrano una proposta di ricerca. L’EcoHealth Alliance (EHA), in collaborazione con il Wuhan Institute of Virology (WIV), lo ha fornito alla Darpa Research Agency, un’istituzione del Pentagono, nel marzo 2018. Tra le altre cose, l’app fornisce la manipolazione genetica dei coronavirus per prevenire i rischi di future epidemie.

Darpa Tuttavia, questa proposta è stata respinta
– Pertanto la domanda non può in alcun modo essere interpretata come prova di teoria di laboratorio. ma L’app mostra i metodi generalmente utilizzati dagli scienziati di tutto il mondo per cercare i coronavirus.

L’applicazione rivela i modi per cercare i virus corona

Come spiega il gruppo di ricerca, il progetto proposto dovrebbe essere implementato come parte di un programma gestito dalla DARPA del Pentagono. Questo dovrebbe indagare sulla minaccia rappresentata dai nuovi virus. I richiedenti volevano utilizzare i pipistrelli per ricercare come si evolvono i coronavirus e quali potrebbero rappresentare una minaccia per l’uomo.

Quello che a prima vista può sembrare fantascienza, secondo gli esperti, è uno degli approcci comuni degli istituti di virologia. subordinare “globalismo” “In linea di principio, separiamo i genomi dei virus e li rimettiamo insieme come blocchi di Lego”, ha affermato il virologo Björn Meyer, che ha già lavorato al programma di difesa dai virus della DARPA.

In molti paesi, ad esempio, le esperienze di acquisizione del lavoro, di cui il gruppo di ricerca si occupa anche nel proprio rapporto, sono rigorosamente regolamentate. La nuova combinazione conferisce ai virus nuove proprietà. Ed è esattamente ciò che gli scienziati di Wuhan avrebbero chiesto.

Secondo gli attivisti di Drastic, è preoccupante che i ricercatori cinesi fossero particolarmente interessati alle proprietà della proteina Spike e volessero scoprire quale tipo di virus potesse legarsi bene alle cellule umane. Secondo il rapporto, volevano iniettare queste varianti in pipistrelli vivi che erano stati precedentemente modificati geneticamente e avevano i recettori sulle cellule umane.

READ  Carenza di COVID-19 e vitamina D - escluso il potenziale contatto - pratica di guarigione

I dati non sono la prova della teoria di laboratorio

Se tali studi fossero effettivamente condotti, sarebbe teoricamente possibile creare una variante pericolosa della Sars che il dipendente potrebbe aver infettato accidentalmente. La richiesta di finanziamento è stata respinta, ma non si può escludere il fatto che gli scienziati di Wuhan stessero già utilizzando metodi di ricerca simili o simili, secondo il gruppo di ricerca. I dati di root non sono in alcun modo Da valutare come prova. Ma alimentano la teoria di laboratorio dimostrando che esistono, almeno in teoria, metodi di ricerca scientifica che creano virus potenzialmente pericolosi.

Wuhan è al centro della teoria di laboratorio

La ricerca deplora anche lo scienziato Peter Daszak, che lavora negli Stati Uniti, e la sua organizzazione EcoHealth, nonché il virologo cinese Shi Jingli di Wuhan. Quest’ultimo sta studiando da anni il controllo del coronavirus con i pipistrelli. Conosciuto come “Batwoman”, il ricercatore ha ripetutamente lavorato con Daszak e la sua compagnia in passato.

Daszak è stato criticato, tra l’altro, perché lo zoologo è stato coinvolto nell’analisi dell’origine del virus da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità da un lato, ma in realtà ha lavorato con i laboratori Corona testati e li ha sostenuti finanziariamente dall’altro.

“Penso che ci sia un conflitto di interessi”, ha detto il virologo Drosten a giugno. Sono NDR- Podcast Per quanto riguarda le critiche a Daszak. In qualità di osservatore o ispettore neutrale, o come vuoi chiamarlo, ispettore, non puoi andare in un laboratorio con cui collabori da anni. Questo non funziona. L’imparzialità del comitato dell’OMS quindi «non è più necessariamente garantita».

READ  Perdita di odore in COVID-19: la causa è stata trovata: pratica di guarigione