Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Tailwind dagli USA: il DAX sta guadagnando di nuovo slancio

Tailwind dagli USA: il DAX sta guadagnando di nuovo slancio


Rapporto di mercato

A partire dal 20/04/2022 18:26

Con il vento in poppa dell’aumento delle borse statunitensi, il DAX ha realizzato oggi guadagni significativi e si è allontanato dal segno di 14.000 punti. In serata, gli investitori aspettano con impazienza il “Libro Beige”.

Dopo un cauto inizio della nuova settimana di negoziazione Il mercato azionario tedesco ha realizzato oggi guadagni significativi dei prezzi grazie al supporto di Wall Street. Il DAX è salito dell’1,47% e ha chiuso a oltre 14.300 punti. L’indicatore anticipatore si è così allontanato maggiormente dall’importante soglia dei 14.000 punti e si è lasciato alle spalle il leggero trend ribassista iniziato a fine marzo.

Lo slancio positivo è arrivato dagli Stati Uniti, dove il Dow Jones ha continuato a consolidare i guadagni di ieri. Inoltre, i rendimenti del mercato obbligazionario statunitense sono diminuiti. Per quanto riguarda la guerra in Ucraina, molte cose negative sono già state scontate sui mercati finanziari, ha commentato Andreas Lipkow, osservatore del mercato di Comdirect. Oltre alla guerra, le aspettative di inflazione, i tassi di interesse e la situazione coronarica in Cina rimangono problemi importanti.

Spostamento dei fornitori di cibo

Il percorso dei fornitori di cibo ha preso una svolta sorprendente durante la giornata alla Borsa di Francoforte. Dopo che la società madre Lieferando Just Eat Takeaway ha ricevuto previsioni per il volume totale della merce, inizialmente ha perso anche i titoli del settore Delivery Hero e Hellofresh. Tuttavia, nel tempo, Delivery Hero è salito in cima all’indice DAX del 6,2% e alla fine ha chiuso con un aumento del 2,6%. Hellofresh ha guadagnato temporaneamente l’1,2%, dopo le pesanti perdite mattutine. Alla fine, i giornali hanno segnato un piccolo meno. Gli analisti hanno elogiato le previsioni di redditività di Just Eat Takeaways.

Anche i valori dell’industria dei chip hanno registrato aumenti di prezzo in DAX. Le azioni della società di semiconduttori Infineon sono aumentate del 2,3%. In MDAX, le azioni del fornitore Siltronic sono aumentate del 4,4%. Ci sono buone notizie dal settore. Il fornitore olandese di chip AMSL ha superato le aspettative con i suoi dati sulle vendite e sui profitti all’inizio dell’anno. ASML ha continuato a segnalare ordini forti in mezzo alla continua carenza globale di semiconduttori.

Wall Street è di nuovo in rialzo

L’ottimismo sull’attuale stagione dei rapporti ha anche aiutato le borse americane ad aumentare i prezzi oggi. Il Dow è attualmente in rialzo dello 0,83%. Gli esperti di grafici di Index Radar hanno scritto che il salto sopra l’area del volume di 34.800 punti, che potrebbe fungere da supporto tecnico, è un segno di forza. Ieri è stato l’indicatore principale È aumentato dell’1,45% ed è uscito dal trading a 34.911 punti.

“Gli investitori stanno sfruttando l’opportunità offerta dalla stagione dei rapporti per aumentare la loro esposizione a determinati settori”, ha affermato Pierre Verrett, analista di ActivTrades. Allo stesso tempo, hanno seguito da vicino l’andamento dei rendimenti obbligazionari e hanno atteso con impazienza il rapporto economico della Federal Reserve statunitense in serata. Sperano di trarre conclusioni dal “libro beige” sul ritmo degli aumenti dei prezzi previsti.

READ  ▷ Studio: il software sta diventando più complesso e sicuro / Sondaggio: non esiste un'azienda più grande...

Dopo i dati positivi del mercato immobiliare statunitense del giorno prima, anche i numeri del mercato immobiliare sono stati migliori del previsto. Le vendite di case sono diminuite del 2,7% a marzo. Tuttavia, gli analisti si aspettavano un calo del 4,1%. “Il mercato immobiliare sta iniziando a risentire degli effetti dei tassi ipotecari più elevati e dell’inflazione più elevata, che stanno influenzando il potere d’acquisto”, ha affermato Lawrence Yun, capo economista presso la National Association of Realtors (NAR). Tuttavia, le case verranno vendute rapidamente e i prezzi delle case sono aumentati in modo significativo.

Il basso numero di clienti sciocca gli investitori di Netflix

Tuttavia, l’atmosfera a Wall Street è scemata a causa di Netflix. Dopo uno storico calo del numero di clienti, le azioni del colosso radiotelevisivo hanno subito ingenti perdite. I giornali hanno perso il 37 per cento del loro valore nel pomeriggio. Gli esperti si stanno già interrogando sulla fine del boom e hanno radicalmente corretto il prezzo obiettivo.

Netflix è stato la scorsa notte dopo la chiusura del mercato Annunciato un calo di 200.000 numeri di utenti nei primi tre mesi del 2022 Primo calo trimestrale in più di dieci anni. Netflix ha già previsto 2,5 milioni di nuovi clienti. Oltre ad aumentare la pressione competitiva, il ritiro dalla Russia, dove Netflix ha disattivato 700.000 account utente, ha avuto un impatto negativo.

“I consumatori stanno soffrendo per l’inflazione e tutti stanno cercando di ridurre le spese non necessarie”, ha affermato Naim Aslam, capo analista di mercato presso l’intermediazione AvaTrade. Nell’S&P 500 a livello di mercato e nel Nasdaq 100 ad alto contenuto tecnologico, dove sono quotate le azioni Netflix, lo sviluppo è stato più limitato. Sulla scia di Netflix, concorrenti come Walt Disney, Warner Bros. Discovery e Paramount Global sono in calo del 6%.

La banca centrale cinese mantiene stabili i tassi di interesse

Nonostante le chiusure delle ultime settimane e la carenza di forniture in molti settori, l’economia cinese non sta rallentando quanto molti esperti avevano previsto. Nonostante le chiare indicazioni di un rallentamento economico dovuto all’ondata di Corona e alla guerra in Ucraina, la banca centrale cinese sorprendentemente non ha tagliato i tassi di interesse chiave.

I prezzi alla produzione alimentano i timori di inflazione

D’altra parte, stanno crescendo le pressioni sulla Banca Centrale Europea per spostare presto i tassi di interesse alla luce del forte aumento dei tassi. L’aumento dei prezzi tra i produttori in Germania ha subito un’accelerazione maggiore a marzo. Secondo l’Ufficio federale di statistica, i prezzi alla produzione sono aumentati del 30,9 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Si tratta di un numero record dall’inizio dell’indagine nel 1949. La ragione principale dell’aumento dei prezzi è lo sviluppo dell’energia. Questo era l’84% più costoso a marzo rispetto a un anno prima. Secondo l’Ufficio federale, i dati riflettono già i primi effetti della guerra in Ucraina.

Il presidente della Bundesbank Joachim Nagel ha affermato a Washington che l’elevata inflazione in Germania e nell’Eurozona rende necessario che la Banca centrale europea alzi presto i tassi di interesse. Ma era contrario a correre per aumentare i prezzi. All’inizio del terzo trimestre – cioè a luglio – è previsto il primo aumento. Quindi è probabile che l’acquisto dell’obbligazione sia completato.

READ  Guerra in Ucraina nell'indice: Dow scende in modo significativo - Il DAX scende finalmente sotto i 13.400 punti - BioNTech con salto di profitto - Bitcoin ai minimi da quattro mesi - Infineon, HOCHTIEF, SMA Solar in primo piano | newsletter

Obbligazioni tedesche mentre i prezzi salgono dopo l’ultimo calo

Di recente, le pressioni inflazionistiche e la prospettiva di tassi di interesse più elevati hanno messo sotto forte pressione i mercati obbligazionari. Oggi, i prezzi delle obbligazioni tedesche sono riusciti a riprendersi dalle perdite del giorno precedente. Il contratto futures di tendenza, Euro-Bund-Future, è salito dello 0,70 percento in serata.

Il rendimento della nota decennale è sceso allo 0,86%, in calo rispetto al massimo di sette anni dello 0,95% del giorno prima. I trader hanno riportato un’inversione dopo le pesanti perdite di prezzo dall’inizio del mese.

Euro sopra 1,08, petrolio di nuovo più caro

L’euro è salito sul mercato dei cambi e ha recentemente raggiunto $ 1,0858. La Banca centrale europea aveva precedentemente fissato il tasso di riferimento a $ 1,0830. I prezzi del petrolio sono leggermente più alti oggi dopo le pesanti perdite del giorno precedente. Il prezzo di un barile di Brent del Mare del Nord (159 litri) ha recentemente raggiunto $ 107,66. Erano 42 centesimi in più rispetto a martedì. Il prezzo di un barile del grado US West Texas Intermediate è salito di 65 centesimi a $ 103,21.

Ieri i prezzi del petrolio hanno risentito delle preoccupazioni economiche globali. Gli operatori hanno giustificato una leggera ripresa a metà settimana con la possibilità che la domanda di greggio nell’importante nazione di consumo cinese possa salire nuovamente. Gli osservatori del mercato hanno anche notato il recente sviluppo delle riserve petrolifere negli Stati Uniti. Le azioni sono diminuite drasticamente nell’ultima settimana.

Maggiore fiducia nelle vendite per Procter & Gamble

La crescente domanda di prodotti per la pulizia e la cura del corpo ha reso il consiglio di amministrazione del gruppo statunitense di beni di consumo Procter & Gamble ottimista riguardo allo sviluppo delle vendite. Tuttavia, ha avvertito allo stesso tempo che l’aumento dei costi delle materie prime e delle spedizioni avrebbe danneggiato i profitti. Il gigante dei beni di consumo con marchi come Ariel, Oral-B e Pampers ora prevede di aumentare le vendite del quattro-cinque percento per l’intero anno invece del tre-quattro percento come prima. Nel frattempo, gli utili per azione core dovrebbero essere all’estremità inferiore dell’intervallo indicativo dal 3% al 6%.

La BMW ha in programma di fare un grande salto

BMW lancerà la sua nuova berlina di lusso a novembre, anche per la prima volta in una versione completamente elettrica come la i7. “La i7 completamente elettrica svolgerà un ruolo molto importante in Cina”, ha affermato il direttore delle vendite Peter Nota alla premiere dell’auto a Monaco di Baviera. Prevede inoltre un’elevata quota della variante E nelle vendite sulle coste occidentali ed orientali degli Stati Uniti e in alcune parti dell’Europa. L’autonomia del modello di punta è di 625 chilometri.

READ  Controversia legale USA su "Dieseljet": Volkswagen ancora una volta minacciata di multe miliardari

Il prezzo per la i7 parte da 135.900 euro, con un’auto diesel disponibile da 107.300 euro. “Le prospettive per il ritorno dei Seven sono molto buone”, ha detto Nota. I veicoli sono stati prodotti esclusivamente nello stabilimento di Dingolfing nella Bassa Baviera. Nota non ha voluto fornire una previsione sulla quota prevista delle vendite di alternative di trasmissione: benzina, diesel, ibridi plug-in ed elettriche a batteria.

Azioni Lanxess richieste da MDAX

I titoli chimici della società sono aumentati in modo significativo oggi. Lanxess inizia il nuovo anno sorprendentemente bene. Nel primo trimestre, le vendite avrebbero dovuto aumentare di quasi la metà rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, a 2,4 miliardi di euro, secondo la società. L’utile prima di interessi, imposte, ammortamenti (Ebitda) prima degli special item è aumentato di quasi un terzo a 320 milioni di euro. Le vendite dovrebbero raggiungere i 2,432 miliardi di euro, l’8,5% in più rispetto alla previsione media del mercato.

Siemens Energy soffre di compagnia eolica

Anche il gruppo di tecnologia energetica Siemens Energy ha sofferto lo scorso trimestre a causa della sua controllata eolica spagnola Gamasa e ora sta mettendo nuovamente in gioco i suoi obiettivi annuali. Nel terzo trimestre dell’anno fiscale in corso, le vendite di Siemens Energy sono diminuite dell’1,7% a 6,58 miliardi di euro, ha annunciato la società. Il risultato operativo rettificato (EBIT) prima degli special item è stato di meno 21 milioni di euro. Il corrispondente margine è sceso da più 4,4 a meno 0,3 per cento. Gli ordini in entrata sono scesi del 27,5% a quasi otto miliardi di euro. Poi le azioni di Siemens Energy e Jimsa sono state colpite da un giro sulle montagne russe. Le azioni Siemens Energy hanno parzialmente compensato le grosse perdite iniziali e alla fine hanno perso solo l’1,6%.

La quota di Danone è in aumento

I giornali dell’azienda alimentare francese sono aumentati temporaneamente fino all’8%. Danone ha registrato un aumento significativo delle vendite nel primo trimestre e si attiene alle previsioni annuali nonostante le conseguenze economiche della guerra in Ucraina. I ricavi dei produttori di yogurt sono aumentati del 7,1% a 6,2 miliardi di euro nel primo trimestre, più di quanto gli analisti si aspettassero. Danone è riuscito a far aumentare i prezzi in questo trimestre. Per il 2022, il gruppo francese prevede ora un aumento del margine operativo di oltre il dodici percento.

Credit Suisse subisce perdite

Dopo aver perso miliardi nel 2021, anche la principale banca svizzera ha iniziato a diminuire nel 2022. Credit Suisse ha dichiarato in mattinata che le nuove disposizioni per il vecchio contenzioso, la guerra in Ucraina e il decadimento della partecipazione rischiano di portare a una perdita nel primo trimestre. Il peso maggiore deriva da contenziosi che risalgono a più di un decennio fa. A tal fine, la banca aumenta l’accantonamento di circa 600 milioni di franchi svizzeri. Complessivamente, gli accantonamenti legali nel primo trimestre dovrebbero aggirarsi intorno ai 700 milioni di franchi.