Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Si diffonde la forma del delta: di nuovo l’allarme corona in Israele – Politica all’estero

Dopo gli ultimi casi di corona in Israele, sono stati scoperti più di 100 nuovi casi in un giorno per la prima volta in circa due mesi.

Martedì, il ministero della Salute ha annunciato che 125 persone avevano contratto il virus il giorno precedente. Il direttore generale del Ministero della salute, Cheze Levy, aveva precedentemente dichiarato alla televisione israeliana che circa il 70% delle nuove infezioni era legato al tipo di virus delta.

La metà dei nuovi contagiati sono bambini, ha detto Levy, e un terzo dei contagiati è stato vaccinato.

La variante delta è stata scoperta per la prima volta in India ed è considerata particolarmente contagiosa.

In Israele, un paese di nove milioni, circa 5,5 milioni di persone hanno già ricevuto la prima vaccinazione contro il corona e più di 5,1 milioni di persone hanno ricevuto anche la seconda dose.

La campagna di vaccinazione ebbe molto successo, soprattutto all’inizio, e causò un putiferio internazionale. Dopo che i numeri hanno ristagnato di recente, il numero delle vaccinazioni ora sta lentamente aumentando di nuovo con il numero di infezioni.

A metà giugno, in Israele sono state registrate nuove infezioni solo nell’intervallo a una cifra.

Ma domenica, dopo lo scoppio del Corona nelle scuole, l’obbligo della mascherina è stato nuovamente imposto agli studenti in due aree.

L’obbligo della mascherina è stato revocato a livello nazionale circa una settimana fa a causa del basso numero di infezioni. Il governo ha anche deciso di espandere la capacità di test per i passeggeri dell’aeroporto.

A causa dello stato di infezione e della prevalenza variabile delta, il Dipartimento della Salute raccomanda ora di vaccinare i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni. Finora la raccomandazione è stata valida solo per i pazienti ad alto rischio e per i viaggi all’estero.

READ  Regole più severe in Francia: 200.000 persone manifestano contro la vaccinazione obbligatoria