Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Servono nuove elezioni: il presidente Mattarella inizia lo scioglimento del parlamento – Politica

Il presidente italiano Sergio Mattarella ha firmato un decreto che scioglie entrambe le camere del parlamento dopo le dimissioni del primo ministro Mario Draghi. E’ quanto ha detto giovedì sera Mattarella a Roma. In precedenza ha accettato le sue dimissioni. Ciò significa che in Italia si terranno nuove elezioni.

Draghi ha annunciato le sue dimissioni. “Alla luce del voto di ieri sera al Senato, chiedo di sospendere la seduta perché andrò ad informare il Presidente della mia decisione”, ha annunciato giovedì Draghi alla Camera dei Deputati a Roma. In precedenza, Draghi ha ricevuto una lunga standing ovation prima dell’inizio della sessione. Diversi parlamentari si sono alzati. Draghi ha ringraziato i parlamentari con “Crazy”.

[Wenn Sie aktuelle Nachrichten aus Berlin, Deutschland und der Welt live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Mercoledì sera al Senato, la più piccola delle due camere del parlamento, il capo del governo 74enne ha mancato l’obiettivo di ottenere un ampio riconoscimento dai suoi partiti al governo con un voto di fiducia. Si sono astenuti il ​​populista di sinistra Movimento Cinque Stelle, il populista di destra Lega e il conservatore Forza Italia.

Giovedì l’economista imparziale avrebbe dovuto comparire davanti alla Camera dei rappresentanti. Al Senato, l’altra camera del parlamento, mercoledì ha invitato i suoi partiti al governo a continuare a sostenerlo ea stringere con lui un nuovo “contratto di fiducia”.

Il presidente Mattarella aveva respinto la prima richiesta di dimissioni

Tuttavia, il gruppo di esperti e politici di centrodestra del suo governo multipartitico era pronto a farlo solo se il Movimento Cinque Stelle fosse stato escluso da un nuovo governo. I senatori di punta, invece, si aspettavano che Draghi fosse d’accordo con loro su proposte politiche di prosecuzione, ma a loro avviso non l’ha fatto.

READ  Meteo in Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Francia

Draghi, ancora una volta, non dovrebbe vedere altra scelta che rassegnare le dimissioni. Lo ha fatto solo una settimana fa, quando cinque delle cinque stelle del Senato hanno votato contro di lui in una votazione sul pacchetto di aiuti. Il presidente Sergio Mattarella ha respinto la richiesta in quel momento.

Se lo accetta ora, potrebbe nominare qualcuno per formare una maggioranza di governo nel parlamento esistente o sciogliere entrambe le camere, innescando elezioni anticipate. Questo dovrebbe essere fatto entro 70 giorni. Pertanto, la data probabile delle elezioni va da fine settembre a inizio ottobre.

Uno degli obiettivi di Draghi è guidare l’Italia in sicurezza attraverso la pandemia

Senza Draghi, all’Italia manca un’importante garanzia di stabilità in Europa. Mattarella ha chiesto all’economista indipendente di stabilire una maggioranza di governo entro metà febbraio 2021. È crollato prima il secondo gabinetto di Giuseppe Conte, attuale leader del Movimento Cinque Stelle.

Draghi ha fissato al suo governo l’obiettivo di guidare l’Italia in sicurezza attraverso la pandemia di coronavirus e di assicurarsi miliardi cruciali in fondi di salvataggio dell’UE da Bruxelles per il Paese.

Nella seconda metà del 2022, l’Italia deve attuare importanti riforme affinché Bruxelles possa distribuire la prossima tranche di miliardi di aiuti alla ricostruzione del coronavirus. Inoltre, il Parlamento deve pianificare il bilancio per il 2023, che di solito richiede più tempo. Se si dovessero tenere nuove elezioni, il paese inizialmente non sarebbe in grado di funzionare politicamente e in tempi di aumento dell’inflazione e dei prezzi dell’energia, causati dalla guerra in Ucraina. (Dpa)