Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Scandalo Europei a Baku? I fan mostrano una bandiera arcobaleno – Intervengono gli host

A margine della partita della Danimarca nel Campionato Europeo contro la Repubblica Ceca a Baku, i tifosi danesi hanno mostrato la loro bandiera arcobaleno. Questo ha invitato gli arbitri sulla scena, anche se la UEFA lo ha chiarito.

Serie di foto con 14 foto

I colori dell’arcobaleno sono garantiti anche nei quarti di finale degli Europei Baku Per sentire – anche se non può essere visto su una vasta area. In vista della partita tra Danimarca e Repubblica Ceca di sabato, sono state viste le foto dei due padroni di casa che hanno acceso discussioni con i tifosi danesi. Hanno portato con sé un po’ dell’arcobaleno allo Stadio Olimpico. La bandiera è scomparsa poco dopo. La UEFA ha recentemente confermato che le bandiere arcobaleno non sono vietate negli stadi.

Come è stato annunciato, il partner UEFA di Volkswagen ha rinunciato all’illuminazione colorata dei suoi cartelloni per la partita di sabato, che è stata vista l’ultima volta negli ottavi di finale e nei quarti di finale venerdì sera a Monaco. Volkswagen Il giorno prima aveva detto che la UEFA aveva “preoccupazioni” “sul quadro giuridico negli stadi in Russia e Azerbaigian”.

Volkswagen sviluppa rammarico

Anche nei primi quarti di finale venerdì in San Pietroburgo Volkswagen ha abdicato. La casa automobilistica ha dichiarato di essere dispiaciuta per lo sviluppo. Venerdì sera, su richiesta dell’agenzia di stampa tedesca, la Federcalcio europea (UEFA) ha indicato le leggi locali che le campagne di sponsorizzazione devono rispettare. L’organizzazione ombrello ha anche annunciato che Volkswagen si atterrà alla campagna solo nei quarti di finale. “Tutti gli altri sponsor hanno deciso di smettere di usare i colori dell’arcobaleno nel torneo” perché il “Pride Month” di giugno è finito.

READ  Il Villarreal ha battuto il Manchester United per vincere il titolo

I colori dell’arcobaleno come simbolo di tolleranza e diversità sessuale e di genere erano già un grande argomento nei mercati emergenti la scorsa settimana, quando la UEFA ha impedito a Monaco di Baviera di brillare brillantemente nella partita della Germania contro l’Ungheria. Ciò è stato preceduto da una proposta della città di Monaco, volta anche a protestare contro una legge approvata in Ungheria che limita i diritti dei giovani all’informazione su omosessualità e transessualismo.