Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Il titolo non è più un miraggio”: la Nazionale italiana sta vivendo una rinascita

Molto tempo dopo il fischio finale, quando un giocatore in bianco era ancora festeggiato dai tifosi in azzurro in alcuni angoli del circuito di Monaco, un uomo in maglia azzurra era in tribuna proprio dietro la panchina. Ho annuito in quel modo e ho sorriso lì. “Guarda, Matzi Knob”, ha detto uno spettatore. “Sì, mi sembra in una certa misura”, rispose il suo compagno. “No, è questo.”

Era divertente, ovviamente, che ci fossero dubbi sulla veridicità di Matze Knob di tutti i posti. Una persona che ha creato un modello di business efficace imitando ed evocando personalità eminenti in un modo o nell’altro. Stessa cosa con la Squadra Azzurra, di cui Knopp ha vestito la sua maglia venerdì sera a Monaco.

Molti non sono sicuri che questa sia davvero la squadra nazionale italiana di calcio stella del cielo agli Europei di calcio e ha sostituito il cinismo dei giorni precedenti con una straordinaria voglia di divertirsi. “Amano quello che fanno”, ha detto l’allenatore del Belgio Roberto Martinez dopo che la sua squadra ha perso 2-1 nei quarti di finale del Campionato Europeo contro gli italiani.

[Wenn Sie alle aktuellen Entwicklungen und Ereignisse rund um die Europameisterschaft live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

A parte forse i più bei eterni calciatori brasiliani, forse non c’è nazionale la cui immagine sia volgare come quella degli italiani. Questo è particolarmente vero in Germania. Il Paese, che deve due dei suoi quattro titoli mondiali, tra l’altro, a rigori ipocriti, è sempre esaltato dalle capacità espressive recitative degli italiani.

READ  Gotze accusa Favre di "scuse": "Non aveva un posto per me"

I vecchi riflessi funzionano ancora

È stato lo stesso dopo i quarti di finale a Monaco di Baviera – e l’innesco è stato uno spettacolo dal vivo prima della vittoria per 1-0 di Nicolò Barella, quando l’attaccante italiano Ciro Immobile ha colpito un piede difensivo belga in area di rigore. Il gioco continuò, anche se Immobile imitava un cigno morente e rotolava sull’erba come se la sua fine fosse imminente.

Ma una volta che la palla è stata nella porta belga, l’ex giocatore del Dortmund come Lazarus si è unito ai suoi compagni di squadra esultanti. Sì, i vecchi riflessi funzionano ancora. La difesa dell’Italia con i guerrieri Giorgio Cellini e Leonardo Bonucci è più risoluta che mai. Inoltre, la squadra di coach Roberto Mancini ha così tanto entusiasmo per l’attacco che anche l’elogio della stampa italiana non sembra esagerato.

Il Rinascimento è principalmente associato a Roberto Mancini.Foto: immagini imago

“Italia, sei grande, grande, grande”, ha scritto sulla Gazzetta dello Sport dopo aver raggiunto le semifinali dell’EM. “Che bello essere italiani”, ha emozionato Tuttosport, e il Corriere dello Sport ha dichiarato: “Il titolo non è più un miraggio”. L’Italia festeggia la resurrezione di una squadra che da tre anni giace a terra. Prima. Naturalmente, questa rinascita è principalmente legata a Roberto Mancini, che ha rilevato la squadra nel 2018 dopo aver saltato le qualificazioni ai Mondiali.

Spinazzola mancherà alla Spagna

Gli italiani non hanno ancora perso in 32 partite. “L’allenatore merita rispetto”, ha detto Lorenzo Insigne. “Siamo stati creati”. Nelle semifinali dell’Europeo si vendicherà la finale del 2012. A quel tempo, gli italiani persero 4-0 contro gli spagnoli a Kiev e non ebbero possibilità. E non solo quando hanno dovuto giocare nell’ultima mezz’ora per l’infortunio di Thiago Motta.

READ  Esplosione: la leggenda del club Thomas Schaaf lascia il Werder Brema!

Il terzino sinistro Leonardo Spinazzola, forse il miglior giocatore italiano all’Europeo, sarà assente domani martedì a Londra. Ha riportato la rottura del tendine d’Achille sinistro. Si tratta di una perdita enorme per Mancini, tuttavia, a giudicare dalle impressioni del torneo finora, la sua squadra è la favorita nella faida con gli spagnoli.

[Lesen Sie auch: Toni Kroos tritt aus der Nationalelf zurück]

“Non ho mai giocato con il sorriso sulle labbra”, ha detto Insigne della nazionale guidata da Mancini. “Ci permette di giocare il nostro calcio migliore. Questo è il nostro segreto. ” Poco prima dell’intervallo, l’ala sinistra del Napoli ha segnato il gol del 2-0 provvisorio per la sua squadra con un colpo nell’angolo destro della porta.

“Provo spesso questo colpo”, ha detto. Spesso il suo allenatore gli ha già consigliato di provare l’altra angolazione. Ma anche se gli italiani stanno facendo molto in questo momento. Neanche loro sono riusciti in tutto. “Non posso davvero farlo”, ha detto Lorenzo Insigne del consiglio di Mancini.