Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ronaldo costa troppo: la Juventus ha un’enorme montagna di debiti

Cristiano Ronaldo in fase di riscaldamento

Cristiano Ronaldo prima della partita della Juventus Serie A del 22 agosto 2021.

Juventus Torino ha presentato il suo bilancio annuale per l’anno 2020/21. E il club ha molti debiti! I dati pubblicati potrebbero spiegare anche l’addio di Cristiano Ronaldo.

Torino. Per molti anni Juventus Torino è stata il super non sportivo d’Italia: i tifosi della “vecchia signora” sono riusciti a tifare nove campionati in nove anni. La serie è iniziata nel 2012 ed è crollata nel 2021 quando l’Inter è arrivata prima al tavolo dopo 38 partite. Dal punto di vista sportivo, la scorsa stagione è stata meno che soddisfacente per il club, ma meno finanziariamente.

Allegri alza i pollici.

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha dato riscontro positivo nella gara di CL contro il Malmo del 14 settembre 2021.

Grande perdita per Juventus Torino

Come annunciato dai campioni d’Italia, il club, quotato alla Borsa di Milano, ha chiuso l’esercizio 2020/21 con una massiccia perdita di 209,9 milioni di euro. Nell’esercizio 2019/20 la perdita è stata di 89,7 milioni di euro.

E la società torinese ha reso noto che ciò è dovuto a un calo degli incassi di 92,7 milioni di euro, imputabile, tra l’altro, agli stadi che hanno chiuso la scorsa stagione.

Juventus Torino: quasi 400 milioni di euro di debito

Naturalmente, anche gli stipendi dei giocatori contribuiscono ad esacerbare la tesa situazione finanziaria. Ha senso che la stella Cristiano Ronaldo (36) venga venduta, tenendo anche conto delle difficoltà finanziarie, dal momento che l’indebitamento netto ammontava a 389,2 milioni di euro alla fine dell’esercizio 2020/21.

READ  Sci alpino: The Frame Calender è stato creato da Tony Tremel e Marilyn Schmutz
Ronaldo si acciglia.

Cristiano Ronaldo è arrabbiato per un’occasione mancata contro il Newcastle l’11 settembre 2021.

Il portoghese Ronaldo si è trasferito al Manchester United, dove ha giocato tra il 2003 e il 2009, per 15 milioni di euro. Per i Red Devils, Torgarant ha segnato due gol nella sua prima partita di Premier League dopo il suo ritorno.

La sua partenza quest’estate può essere vista come un primo passo nella gestione del club per riportare lentamente sotto controllo la loro fertile spesa. Un’altra fonte di denaro in futuro potrebbe essere la Premier League europea, promossa nell’aprile 2021.

Real Madrid, Barcellona e Juventus Torino vogliono la Premier League

I club sperano di generare entrate aggiuntive dalla Premier League poiché saranno in grado di commercializzare i diritti televisivi indipendentemente dalla UEFA. La Juventus, insieme a Real Madrid e Barcellona, ​​è uno dei tre club profondamente impegnati nell’attuazione della Premier League. Altri nove club hanno già rinunciato all’idea della Premier League.

Secondo la Federazione Italiana, i costi operativi sono aumentati di 35,2 milioni di euro e il patrimonio netto del gruppo ammonta a 28,4 milioni di euro. I risultati di bilancio sono stati approvati venerdì dal consiglio di amministrazione. È prevista una riunione per il 29 ottobre 2021, durante la quale verrà presentata agli azionisti la relazione annuale. La Juventus è una delle tre società calcistiche italiane quotate alla Borsa Italiana.