Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Prima della partenza: l’Italia sequestra la barca presumibilmente di proprietà della mega barca di Putin

Stato: 07.05.2022 02:58

L’Italia ha sequestrato una mega barca, la Shehrasat, presumibilmente di proprietà del presidente russo Vladimir Putin. Le autorità hanno impedito la fuga della nave da 650 milioni di euro.

L’Italia ha sequestrato la nave Mogoyat Shirozat, ancorata in Toscana, quando gli investigatori affermano che potrebbe essere stata segretamente di proprietà del presidente russo Vladimir Putin. Il governo di Roma afferma che la nave, lunga 140 metri, è stata assegnata dalla guardia di finanza a qualcuno legato a “elementi chiave del governo russo” e ad altre persone nella lista delle sanzioni Ue.

L’ammiraglia delle Isole Cayman, ultima servita al porto di Marina de Carrara, è stata a lungo notata dalle autorità. A quanto pare il ministro delle Finanze Daniel Franco è stato impedito di salire a bordo della nave “Scheherazade” ed è riuscito a fuggire dal territorio italiano con la sua decisione di sequestrare la nave.

Si dice che la barca valga circa 50 650 milioni

Il New York Times Questa settimana, la barca è stata varata martedì dopo diversi mesi in bacino di carenaggio. L’equipaggio potrebbe essere visto correre a caricare la nave e la barca è stata rifornita di carburante la settimana precedente. Le autorità italiane stimano che la barca valga circa 50 650 milioni.

Secondo una ricerca di un gruppo di oppositori del Cremlino Alexei Navalny che si trova in prigione in Russia, la nave appartiene a Putin. L’Italian Sea Group, l’ultima nave da crociera di lusso che ha lavorato sulla nave, ha annunciato settimane fa che Putin non era il proprietario, secondo i documenti.

READ  Statt sterreich italiano? Dominic Frieser sta giocando a Cesena - Fussball

Secondo i media italiani, Edward Gudinatov, l’ex presidente della società statale russa Rosneft, è registrato come proprietario. Si dice che il gestore del petrolio sia anche il proprietario della super barca Amedia, che è stata catturata martedì alle Fiji.