Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Prevista esercitazione militare davanti alla Corea del Nord – La sorella di Kim minaccia Stati Uniti e Corea del Sud – Politica all’estero

La Corea del Nord minaccia ancora una volta l’Occidente – e per la prima volta è l’influente sorella del dittatore Kim Yo Jong, 33 anni, ad avere voce in capitolo.

Prima delle previste esercitazioni militari estive delle forze armate degli Stati Uniti e della Corea del Sud, la sorella di Kim Jong Un (37 anni) ha accusato gli Stati Uniti di politica ostile e la Corea del Sud di “comportamento maligno”.

I media statali hanno citato il funzionario del partito che martedì ha affermato che entrambe le parti dovrebbero prepararsi a una “minaccia alla sicurezza più grave” a causa delle loro azioni.

Ha detto che la Corea del Nord aumenterà le sue capacità per un “potente attacco preventivo” – e ha lasciato aperto se ciò significasse una ripresa dei test nucleari e missilistici a lungo raggio del paese dal 2018 volti a rendere affascinante l’offensiva dell’allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump (75) è stato sospeso.

Kim Yo-jong ha insinuato che suo fratello ha autorizzato l’annuncio.

La Corea del Nord, in gran parte isolata per il suo programma di armi nucleari, accusa regolarmente gli Stati Uniti di preparare un attacco attraverso le sue esercitazioni con la Corea del Sud. Seoul e Washington lo negano e negli ultimi anni i due Paesi hanno ridimensionato alcune esercitazioni anche per ragioni diplomatiche.


Il dittatore Kim Jong Un con sua moglie Ri Sol Ju (al centro) e la sorella Kim Yo Jong in una foto di giugno 2019Foto: AP


Nelle recenti registrazioni diffuse dalla propaganda di stato, Kim Jong-un è apparso meno magro rispetto agli anni precedenti

Kim Jong-un sembrava più magro rispetto agli anni precedenti nelle recenti registrazioni rilasciate dalla propaganda di stato Foto: agenzia di stampa centrale coreana / via Reuters

La dichiarazione di Kim Yo Jong è arrivata sulla scia dei resoconti dei media sudcoreani secondo cui la Corea del Sud e gli Stati Uniti inizieranno il loro allenamento estivo su scala ridotta lunedì prossimo. Quindi il focus di questo esercizio di guida di undici giorni dovrebbe essere sulla simulazione al computer. Prima di ciò, ci saranno quattro giorni di formazione congiunta sulla gestione delle crisi che sono iniziati martedì. 28.500 soldati statunitensi sono di stanza in Corea del Sud come deterrente contro le minacce nordcoreane.

Kim Yo-jong ha visto la formazione per la gestione delle crisi come l’inizio della formazione estiva. E ha chiesto agli Stati Uniti di ritirare i propri soldati “qualunque sia la loro portata o tipo, le esercitazioni militari congiunte sono di natura aggressiva, perché sono una manovra bellica e un esercizio preliminare di guerra nucleare”. Kim aveva già avvertito la Corea del Sud di nuove esercitazioni con gli Stati Uniti all’inizio di agosto.

L’avvertimento è arrivato pochi giorni dopo che i due Paesi avevano ripristinato canali di comunicazione che erano stati separati per mesi.

READ  Infiammazione dopo il vaccino mRNA: l'OMS sospetta anche un collegamento a problemi cardiaci