Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Politica di asilo: la Grecia vuole respingere le domande di asilo di persone provenienti da cinque paesi

Il ministro greco della Migrazione Notis Mitarakis ha affermato che la Turchia è un paese terzo sicuro. “Si tratta di un passo importante nella lotta all’immigrazione illegale e alle attività criminali dei trafficanti di esseri umani”.

Secondo l’agenzia di stampa tedesca (Dpa), la guardia costiera greca ha affermato che la decisione ha chiarito che le persone dei paesi colpiti non hanno più la possibilità di rimanere nell’UE.

La stragrande maggioranza di coloro che cercano protezione e di coloro che vengono in Grecia dalla Turchia proviene da uno dei cinque paesi. Secondo le informazioni di Spiegel, la decisione dovrebbe valere anche per il confine terrestre con la Turchia. È solo una delle tante misure prese dal governo conservatore greco per isolare il Paese, e quindi l’Unione Europea, da rifugiati e migranti.

I funzionari greci hanno chiuso il confine terrestre con la Turchia come meglio potevano. Coloro che raggiungono l’altra sponda del fiume Evros sono spesso trascinati con la forza. Al confine, la Grecia sta costruendo un muro in alcuni punti e sta usando un cannone stordente per attaccare coloro che cercano protezione per dissuaderli.

Nell’Egeo la Guardia Costiera greca poi si è fermata RICERCA SPIEGEL Le barche dei rifugiati sono sotto tiro, distruggono motori e rilasciano persone in mare, senza che abbiano la possibilità di raggiungere la riva da soli. A volte i greci trascinano in mare profughi che hanno già raggiunto una delle isole del Mar Egeo, e successivamente in terre europee.

Meno persone nei campi greci

Principalmente per questo motivo, il numero di richiedenti asilo nelle isole situate nell’Egeo orientale è costantemente diminuito. Il Ministero della Cittadinanza è presente nelle sue ultime statistiche Atene Sulle isole vivono meno di 9.000 persone lesboChios, Kos, Leros e Samos sono risoluti nei campi. L’anno scorso ci sono stati più di 40.000 richiedenti asilo.

READ  Erosione naturale: la formazione rocciosa di Darwin Arc al largo della costa delle Isole Galapagos è crollata

Il governo greco ha detto lunedì che questa misura rafforzerà la dichiarazione UE-Turchia del marzo 2016. Tra le altre cose, l’accordo prevede che la Turchia intercetti i rifugiati prima che raggiungano il territorio europeo e che i richiedenti asilo greci possano tornare in Turchia a determinate condizioni per inviarli se non sono in pericolo lì.

Tuttavia, attualmente la Turchia non riprende i richiedenti asilo respinti dalla Grecia. Di conseguenza, un numero crescente di rifugiati e migranti potrebbe rimanere bloccato su isole del Mar Egeo o in campi sulla terraferma.

Il commissario dell’Unione europea Ylva Johansson È già stato confermato all’inizio di giugnoChe in questo caso, i richiedenti asilo avranno il diritto di presentare nuovamente domanda di asilo in Grecia – e saranno adeguatamente accolti in conformità con il diritto dell’UE.