Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Digitale Kataloge

Perché sempre più aziende vi si affidano – E-Commerce Magazine

In che modo le aziende possono presentare i loro prodotti per distinguersi dalla pletora di contenuti? La pubblicazione di cataloghi digitali può fornire un’opportunità per influenzare il comportamento di acquisto dei consumatori e trasmettere chiaramente il messaggio del tuo marchio. Secondo uno studio di McKinsey, il settore dell’e-commerce ha registrato un tale boom solo nel secondo trimestre del 2020, in linea con le previsioni di crescita per i prossimi dieci anni. Queste nuove condizioni competitive rendono ancora più difficile l’accesso e la fedeltà al marchio. Quando si visita il negozio o si fa clic su categorie e filtri nel negozio online, il consumatore di solito effettua una ricerca attiva per un determinato prodotto.

I cataloghi digitali catturano l’attenzione del lettore

Rispetto a questo, i cataloghi digitali offrono l’opportunità di scoprire facilmente prodotti o offerte speciali che prima non erano sullo schermo: il visitatore può scorrere fino a quando non si imbatte in un articolo interessante. Julia Dahm, direttore regionale della regione DACH presso il produttore di software Publitas, spiega: “Con il suo dinamismo, i cataloghi digitali possono attirare l’attenzione dei lettori a lungo, creare una forte associazione di marca e quindi aiutare i consumatori a scoprire le esigenze latenti”.

I cataloghi digitali ti aiutano a trovare i prodotti

Ma perché hai bisogno di un catalogo online o non puoi semplicemente commercializzare i tuoi prodotti tramite il catalogo cartaceo o lo shopping online? certo che puoi. Ma non tutti i consumatori che necessitano di elaborazione ricevono anche il catalogo stampato a casa. Anche online, gli utenti spesso desiderano navigare senza un prodotto specifico in mente. Secondo Publitas, circa la metà di tutti i visitatori del negozio inizialmente non sa cosa vuole acquistare e cerca prima ispirazione. Creando opuscoli di ricerca, le aziende possono prendere per mano i consumatori per conoscere nuovi prodotti o offerte.

READ  Le vendite incombono?: Goldman Sachs: questi titoli tecnologici potrebbero risentire gravemente dei piani fiscali di Biden | Messaggio
Il comportamento di acquisto dei consumatori può essere positivamente influenzato dai cataloghi digitali. (Foto: Publitas)

Il networking tra i post aumenta i tassi di conversione

Un catalogo cartaceo incoraggia indirettamente i visitatori a visitare un negozio online, ma un catalogo online può creare un collegamento diretto a una decisione di acquisto. Quindi, come si convertono le persone che utilizzano un catalogo digitale? “Funziona integrando tutte le informazioni rilevanti per la decisione di acquisto e la funzionalità di aggiunta al carrello del negozio online direttamente nella posta”, afferma Dahm.

Dahm spiega che il traffico proveniente da cataloghi digitali, riviste e annunci settimanali può essere utilizzato per migliorare le conversioni. Con l’aiuto dei cosiddetti hotspot di prodotto, le informazioni sui prodotti possono essere presentate in modo semplice, non invadente e visivamente accattivante. Il catalogo Exploratory Marketing Avenue può essere utilizzato per aumentare le entrate sia online che offline.

L’analisi basata sui dati migliora la qualità della pubblicazione

Rispetto alla versione cartacea, il numero di pagine visualizzate, il tempo medio trascorso su ogni pagina o sull’intero catalogo, i clic sugli hotspot, ovvero le sovrapposizioni di prodotto e le informazioni aggiuntive sul prodotto che possono essere misurate con i cataloghi digitali quando si passa il mouse sul prodotto Immagine. Utilizzando queste statistiche, l’utente può vedere dove può migliorare il contenuto del catalogo.

Cataloghi di pubblicazioni digitali
Julia Dahm è il direttore regionale di DACH in Publitas. (Foto: Publitas)

“In questo modo, è possibile analizzare pagine o hotspot più interessanti, ad esempio, generando più clic, una permanenza media più elevata e tassi di conversione migliori”, spiega Dahm. I risultati possono essere utilizzati per sperimentare il layout del catalogo digitale, ad esempio posizionando articoli e pagine ben studiati in una posizione più dominante nel catalogo.

“Nei prossimi anni, la concorrenza digitale continuerà ad accelerare e le aziende dovranno affrontare intensamente il modo in cui presentano i propri marchi online. Qui, i cataloghi digitali svolgeranno un ruolo dominante nel trasmettere i messaggi del marchio e nelle vendite”.

READ  Partecipare! Regionale e digitale: una settimana ricca di approfondimenti | Condividi | comp

Fondata nel 2006 Publitas Con sede ad Amsterdam, offre un software per la creazione di cataloghi digitali che consente un’esperienza di acquisto senza interruzioni su dispositivi mobili e desktop. Publitas è attiva nel mercato tedesco dal 2021. (SG)

Leggi anche: PIM: come l’introduzione di Steinel è riuscita a tempo di record