Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Come Pechino chiede ai ricchi del Paese di pagare

Come Pechino chiede ai ricchi del Paese di pagare

nDopo il giro di vite del governo sulla tecnologia, le società digitali e i loro fondatori miliardari, in Cina cresce l’incertezza. Sempre più del nuovo sentimento super-ricco è sul marciapiede, se non minacciato. Quindi loro e le loro aziende stanno donando miliardi di dollari alla società per consentire loro di condividere la nuova ricchezza. Presidente Xi Jinping Si è espresso contro i redditi “troppo alti” che dovrebbero essere “aggiustati”. I destinatari dovrebbero partecipare di più, ad esempio attraverso donazioni.

Christoph Hein

Corrispondente commerciale per l’Asia meridionale/Pacifico con sede a Singapore.

Cinque dei migliori miliardari della tecnologia cinese da soli hanno promesso più di 13 miliardi di dollari. Secondo i sondaggi del governo, il reddito disponibile del 20% più ricco dei cinesi è più di dieci volte quello del 20% più povero dei loro concittadini.

Una guida al futuro della Cina

Ora, tuttavia, Han Wenqiu, vicedirettore della Commissione per gli affari finanziari ed economici, si è un po’ tirato indietro: ha detto che la Cina “non ucciderà i suoi ricchi per aiutare i poveri”. È vero che chi è “ricco prima di tutto” dovrebbe aiutare gli altri. Ma le donazioni non sono necessarie. Il duro lavoro dovrebbe comunque ripagare. “Non possiamo aspettare aiuto, non possiamo semplicemente fare affidamento sugli altri o chiedere aiuto. Non possiamo supportare i giocatori dilettanti”.

Le recenti restrizioni imposte dalle grandi aziende tecnologiche e digitali non erano in alcun modo dirette contro il settore privato in quanto tale o investitori stranieri, ma esclusivamente contro comportamenti illegali e violazioni delle regole. In precedenza, ad esempio presso il sito alternativo di Singapore, c’erano discussioni aperte su una maggiore immigrazione di fondatori in Cina. Il fiasco di Hong Kong ha già giocato a vantaggio dell’hub finanziario del sud-est asiatico.

READ  Rischio a colpo d'occhio: ecco cosa si aspetta Goldman Sachs per la seconda metà del 2021 | Messaggio

Giovedì, il Partito Comunista ha pubblicato una guida per il futuro della Cina. “Il viaggio nel futuro non andrà liscio, ma le prospettive sono promettenti”, afferma. Nonostante la pianificazione sistematica, ovviamente non sarà facile creare un livello equilibrato di prosperità per tutti e consentire a 1,4 miliardi di persone di accedere alle comodità della vita moderna. Il Partito Comunista promette ancora una volta un “percorso cinese unico” verso la modernizzazione che continua ad adattare il marxismo alle condizioni della Cina. “Ciò garantirà che lo sviluppo economico, politico, culturale, sociale e ambientale sia di qualità superiore, più efficiente, più equo, sostenibile e più sicuro, in modo che le persone godano di una quota maggiore dei suoi benefici”.