Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Perché le madri sono così smemorate?

BerlinoCosa significa essere madre? Quando si tratta di questa domanda in Germania, si discute di discriminazione contro le madri nel mondo del lavoro, di conciliazione e di divario retributivo di genere o di che le donne assorbono la maggior parte del lavoro di cura. Di cosa non si tratta: come cambiano effettivamente le donne quando diventano madri? Le madri sono sempre state dimenticate dalla ricerca, che è molto complicata e molto insignificante. Negli Stati Uniti almeno questo sta cambiando. L’americana Abigail Tucker, giornalista scientifica e madre di quattro figli, è andata alla ricerca delle ultime informazioni sulle madri e ha scritto un libro sui fenomeni biologici che si verificano principalmente nel cervello della madre. Abbiamo raggiunto Abigail Tucker tramite Zoom a casa sua a New Haven, nel Connecticut, non lontano dalla Yale University, dove ha passato molto tempo a fare le sue ricerche perché c’è uno dei pochi laboratori al mondo in cerca di mamme.

casa editrice di Berlino

Edizione del fine settimana

Questo testo è apparso nell’edizione del fine settimana della Berliner Zeitung – ogni sabato al chiosco o qui a Sottoscrizione.

Il 13/12. Giugno 2021 sul giornale:
Intervista a Jörg e Maria Koch: come portano nel mondo il cool di Berlino con la rivista 032c e il marchio di moda

Evviva o aiuto? I turisti tornano a Berlino

Il nostro scrittore Jean Caron non vuole più essere lasciato e “svegliarsi”. perché?

Big Food Pages: uno dei migliori Lahmacun’s at Wedding and Bakery for Cool Kids a Kreuzberg. W: Il lussuoso Henry Hotel a Kudamm

https://berliner-zeitung.de/wochenendausgabe

Come cambia il cervello delle madri?

Ci sono studi sorprendenti su questo – piccoli studi, devo aggiungere. È molto difficile trovare donne che vogliono essere madri e fotografare i loro cervelli e poi accompagnarle per anni fino alla nascita del loro bambino. Ma ci sono ricercatori che hanno fatto proprio questo. Notano che queste donne hanno perso fino al 7% delle loro cellule grigie (Nota dell’editore: queste sono le aree del cervello dove si trovano gruppi di corpi cellulari neuronali. Si trovano principalmente nella corteccia cerebrale). Non ne sappiamo ancora il motivo.

Questo spiega perché le madri sono così smemorate all’inizio?

Potrebbe essere la causa di quella che chiamiamo la “madre del cervello”, sì. A loro volta, le madri diventano più abili in altre aree, ad esempio, possono leggere meglio i volti, percepire meglio i colori e i suoni, il che aiuta a proteggere i loro bambini. Hanno la più grande incapacità di trovare le parole. Questo peggiora da un bambino all’altro. Questi cambiamenti sono permanenti dal terzo figlio in poi.

Più sappiamo, meglio possiamo creare un ambiente ideale per le madri.

Abigail Tucker

Le madri diventano primi ministri e guidano grandi aziende come amministratori delegati poco dopo il parto Come si adatta questo alla ridotta capacità cerebrale?

Ci sono altri studi che mostrano che il cervello della madre sta crescendo. Ciò su cui i ricercatori possono essere d’accordo è che il cervello cambia. Le madri non diventano più stupide o intelligenti, solo diverse. Soprattutto in termini di ciò che trova gratificante e attira la loro attenzione, vale a dire gli spunti dei bambini. Questo non significa che hai un figlio e che la tua carriera è finita. Il mio obiettivo è capire meglio la trasformazione che le donne attraversano in questo periodo. C’è la pressione di dire: le donne non cambiano quando hanno figli. È un periodo di cambiamenti mentali estremi. E se lo ignoriamo, offendiamo le donne. Negli Stati Uniti, un numero crescente di madri soffre di depressione post-partum. Più sappiamo, meglio possiamo creare un ambiente ideale per le madri.

Cosa succede all’uomo che diventa padre?

Sfortunatamente, poche ricerche sono state fatte su questo argomento. Ma cosa si può dire: le madri sono preparate ormonalmente per il loro nuovo ruolo. Quando escono dalla sala parto, il loro cervello è orientato a percepire i bambini in modo diverso e, volendo stare con loro, sentono il loro pianto in modo diverso rispetto a prima. Perché i genitori facciano lo stesso, devono trascorrere del tempo con il bambino. Devi fare battaglia con la madre, e poi anche loro iniziano a cambiare. I padri non diventano automaticamente padri come fanno le madri.

Ma è quando ti prendi cura di un bambino?

Esatto, la comunicazione è importante. Un interessante studio della Stanford University sui padri svedesi mostra che i partner di padri che hanno preso il congedo parentale avevano bisogno del 26% in meno di sedativi. I padri possono migliorare significativamente la salute mentale di una madre.

Quanto è difficile trovare questi studi sulla maternità?

Fortunatamente, ci sono sempre più ricercatori interessati a questo, in particolare giovani scienziate che sono madri stesse. 30 anni fa, non c’erano molte dottorande in neuroscienze. Inoltre, c’è stato per lungo tempo un divario di genere nella ricerca: includere donne o animali da laboratorio femmine negli esperimenti sembrava molto complicato: hanno un ciclo, sono diverse e talvolta anche incinte. Ora ti rendi conto: questo non è fonte di confusione, ma è davvero interessante. L’istinto materno, per esempio, è al centro di tutte le interazioni umane, quindi forse dovrebbe essere esplorato.

Questo significa che tutti beneficiano delle scoperte scientifiche sulle madri?

Ho trovato un esempio in un laboratorio del Mount Sinai Hospital di New York, studiando un fenomeno biologico di cui non avevo mai sentito parlare: il microchimerismo. Durante la gravidanza, le cellule del feto entrano nel corpo della madre e vi rimangono fino alla fine della sua vita, anche se ha abortito. Non è chiaro cosa facciano esattamente queste cellule, ma ci sono prove preliminari che possono aiutare a guarire le ferite o riparare gli organi danneggiati, non solo quelli delle madri. C’è stato un esperimento in cui queste cellule sono state iniettate in topi maschi con problemi cardiaci e ha davvero aiutato.

Perché parlavi proprio dell’istinto materno: esiste e cosa dovrebbe essere esattamente?

Non voglio dire che le mamme sappiano automaticamente come prendersi cura di un bambino. Vedo l’istinto materno come un cambiamento in ciò che ci guida, uno stato d’animo alterato, con nuovi sensi, sentimenti e impulsi. C’è un’esperienza tipica interessante: prima che un topo facesse gattini, non gli piacevano affatto i gattini di topo, ma scappava da loro e li attaccava persino. Quello che le piace davvero sono le caramelle. Le cose sono cambiate improvvisamente, solo poche ore prima che lei prendesse il suo primo cucciolo. Nell’esperimento, gli scienziati hanno dato alla madre topo la possibilità di scegliere tra un bottone per il cibo e un altro per i cuccioli che sono scesi attraverso il tubo. Un mouse madre ha premuto un piccolo pulsante del mouse 684 volte in poche ore. C’è stata una vera valanga di topi. Il ricercatore ha interrotto l’esperimento a un certo punto perché non aveva più voglia di spingere i cuccioli nel tubo.

Pensavo che tutto sarebbe successo naturalmente dopo il parto, ma non è stato così.

Abigail Tucker

Molte donne si sentono completamente sopraffatte dal loro nuovo compito dopo il parto. Perché è questo quando siamo naturalmente ben preparati per questo momento?

Le madri umane non hanno quasi schemi di lavoro fissi. Un coniglio, ad esempio, si strappa il pelo della gamba prima di partorire e lo usa per costruire il suo nido. Se non glielo permetti, i loro piccoli non sopravviveranno. La gente no. L’istinto materno scorre in profondità in una delle parti più antiche del nostro cervello e il nostro approccio ad esso sembra essere più confuso di quello degli animali. Questo non lo rende facile. Ad esempio, pensavo che tutto sarebbe successo naturalmente dopo il parto, ma non è stato così. Oggi viviamo in piccole famiglie, e io non ho avuto niente a che fare con i bambini, ma questo è importante per imparare il comportamento delle madri. Ci sono pochissime azioni universali negli umani, ad esempio, preferiamo portare i bambini alla nostra sinistra. La spiegazione di ciò è che attiva l’emisfero destro del cervello responsabile dei sentimenti. E che il bambino vede il lato sinistro della sua faccia, che è considerato più espressivo.

Quindi diventare madre è un processo, non una chiave lanciata alla nascita?

Sì, e penso che il cervello sia in realtà l’organo più importante per avere figli. Il tuo corpo fa il bambino, ma la tua mente ti assicura di avere la motivazione per prenderti cura anche di quel bambino. Non si tratta tanto di quello che faiIn Brasile, le madri si prendono cura dei propri figli in modo diverso rispetto alle loro controparti in Germania, Giappone e Tanzania. Ma ciò che tutti abbiamo in comune è la motivazione. E deve venire dal tuo cervello, o tuo figlio morirà – forse non più, perché l’Ufficio per il benessere dei giovani viene prima di tutto. In ogni caso, il bambino dipende da sua madre. Quindi deve passare velocemente da: non mi interessano per niente i bambini, a: non penso ad altro e sto sveglio tutta la notte se devo.

Scrive che nel primo anno di vita di una bambina dorme 700 ore in meno rispetto a prima. Può anche spiegare l’oblio del cervello della madre.

Certamente!

Il tuo libro parla anche dell’importanza dei fattori esterni nel mantenimento della salute materna. Hai un esempio?

Nove mesi dopo l’11 settembre scoprì che erano nati meno maschi del solito, e la teoria evoluzionistica dietro questo, il principio di Trivers-Willard, è un po’ sconcertante. Ha a che fare con il fatto che un ragazzo deve essere grande e forte per riprodursi meglio, ed è l’animale alfa che ti dà molti nipoti. Si pensa che i feti maschi siano più sensibili agli ormoni dello stress. Quindi in un ambiente che le donne considerano ostile, la probabilità di avere ragazze aumenta leggermente. Questo può essere visto nelle guerre o dopo i disastri naturali, ma anche l’inquinamento ambientale o il pendolarismo a lunga distanza possono essere un fattore di stress.

Anche pandemia?

Ad esempio, dall’inizio dell’epidemia, è stato osservato che il numero di parti prematuri è stato inferiore al numero di donne che hanno mantenuto le loro gravidanze fino all’ultimo minuto, sperando che tutto andasse meglio. Potrebbe anche essere perché erano più a casa e meno stressati.

Hai visto tu stesso gli effetti dello stress; Scrivi che i tuoi primi anni da madre sono stati difficili. Quello che è successo?

Ci siamo trasferiti in campagna quando sono rimasta incinta. I bambini dovrebbero crescere in una casa con giardino e piscina. Se una donna incinta oggi consiglierebbe una cosa, è di non trasferirsi in un posto dove è improvvisamente sola, senza famiglia, senza amici. Mio marito si ammalò gravemente, non poteva più lavorare e all’improvviso avevamo così pochi soldi e dovevamo prenderci cura dei bambini da soli. Ad un certo punto sono caduto in depressione. Certo la piscina è bella per i bambini, ma se la mamma è infelice è terribile per lei.

Come funziona?

Il rapporto con la madre è uno dei fattori più importanti che influenzano il comportamento di una madre, come i ricercatori hanno potuto vedere nelle scansioni cerebrali. Cioè, il comportamento della madre si trasmette all’interno della famiglia. Finora ci sono solo teorie al riguardo. Parte di esso potrebbe essere genetico, ma ha anche a che fare con il modo in cui sei nutrito e amato. E se hai avuto un rapporto difficile con tua madre, lei sarà con te per il resto della tua vita.

Simon & Schuster

Geni materni – Dentro la nuova scienza del vecchio istinto materno Ma

Di Abigail Tucker, Simon & Schuster, New York 2021, 315 pagine, € 24. Sarà pubblicato in tedesco il 1 novembre 2021 da Ullstein (“Cosa significa essere madre”).

Questo testo è apparso nell’edizione del fine settimana della Berliner Zeitung – ogni sabato al chiosco o qui a Sottoscrizione.

READ  Nelle persone di età compresa tra 50 e 70 anni, non dormire a sufficienza può aumentare il rischio di sviluppare la demenza