Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Partita rinviata a dicembre: scongiurata la bancarotta degli USA

La partita sospesa è stata rinviata a dicembre
Il fallimento degli Stati Uniti è stato evitato

Il governo Biden può tirare un sospiro di sollievo: Democratici e Repubblicani raggiungono un accordo su un compromesso sul tetto del debito, letteralmente all’ultimo minuto. Il fallimento degli Stati Uniti non è sul tavolo. Ma solo fino a dicembre. Quindi potrebbe esserci ancora una minaccia di “chiusura”.

Dopo giorni di conflitto, per ora, il Congresso degli Stati Uniti ha evitato il fallimento della più grande economia mondiale. Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha annunciato un accordo con i repubblicani a Washington per aumentare il tetto del debito di due mesi. La proposta è stata presentata dal leader conservatore della minoranza al Senato, Mitch McConnell.

“Ho una buona notizia: abbiamo raggiunto un accordo sull’estensione del tetto del debito fino a dicembre”, ha detto Schumer al Senato. Spera di guidarli “oggi”. L’annuncio è stato preceduto da ore di trattative. “Il Senato sta portando avanti il ​​piano che ho delineato ieri per salvare gli americani da una crisi innescata dai democratici”, ha detto McConnell dell’accordo.

La concessione repubblicana è arrivata poco dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen e diversi influenti dirigenti aziendali hanno convocato una tavola rotonda per avvertire di un “catastrofico” default del debito degli Stati Uniti. Yellen ha affermato che se gli Stati Uniti falliscono, è probabile una recessione. A causa del ruolo guida degli Stati Uniti, c’era anche una minaccia di turbolenze economiche globali. Prima che l’accordo fosse raggiunto, gli Stati Uniti stavano andando verso la bancarotta, il che potrebbe aver reso il paese incapace di pagare i propri debiti il ​​18 ottobre per la prima volta nella sua storia. Lo scopo dell’innalzamento del tetto del debito è quello di rimborsare il denaro che è già stato preso in prestito.

Assedio ostacolando la minoranza al Senato

L’accordo faticosamente conquistato, infatti, rimanda il dibattito parlamentare a fine novembre. Oltre al tetto del debito, il Congresso deve anche approvare un nuovo bilancio entro l’inizio di dicembre se vuole evitare la paralisi delle istituzioni federali, la cosiddetta “chiusura”. Mentre il tetto del debito è stato sospeso o aumentato dozzine di volte sotto i presidenti di entrambi i partiti negli ultimi decenni, i repubblicani ora sostengono l’opposto. Con una minoranza di disabili al Senato, il partito impedisce la sospensione del tetto del debito attraverso i normali canali legali.

Con l’accordo provvisorio, McConnell sta spingendo i Democratici ad adottare un percorso speciale noto come “riconciliazione” verso una soluzione permanente. I Democratici volevano evitarlo. Hanno trovato questa procedura lunga e rischiosa. Inoltre, non vogliono assolvere i repubblicani dalla responsabilità di gestire congiuntamente l’onere del debito del paese, soprattutto perché il debito risale anche all’era Trump.

I democratici accusano i repubblicani di bloccare l’agenda politica di Biden e di voler creare il caos prima delle imminenti elezioni congressuali. Biden ha accusato i repubblicani di “giocare alla roulette russa con l’economia americana”. Dalla presidenza democratica di Barack Obama, i repubblicani hanno usato il tetto del debito come mezzo di pressione politica.

READ  Afghanistan: la Germania sospende le espulsioni - Politica