Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Austria: i Verdi mettono in dubbio la capacità di azione di Kurz – Politica

Dopo aver fatto irruzione nella Cancelleria, nel Ministero delle Finanze e nella sede dell’ÖVP, la pressione sul cancelliere austriaco Sebastian Kurz sta aumentando. Ora i Verdi, partner della coalizione di Kurtz, mettono in dubbio la sua capacità di agire. Segnala che Molti media austriaci sono d’accordo.

“Non possiamo tornare all’ordine del giorno e la capacità di agire del Cancelliere federale è discutibile in questo contesto. Dobbiamo garantire stabilità e ordine”, ha affermato il vicecancelliere e leader del Partito dei Verdi Werner Kogler. Così lui e il presidente del club Sigrid Maurer hanno invitato i leader del gruppo parlamentare di altri partiti del Consiglio nazionale a discutere su come andare avanti. È stato inoltre deciso di incontrare il presidente federale Alexander Van der Bellen (i Verdi). Il giorno prima, l’opposizione aveva invitato Kurtz a dimettersi.

Il liberale Neus lo ha accusato di “manifesta impotenza” e ha chiesto un nuovo inizio per il Paese. “Non può andare avanti così”, ha detto giovedì il leader del partito di opposizione Pete Meinl Reisinger. Il Paese ha bisogno di un governo pulito. Non sono necessarie nuove elezioni per questo. Il cancelliere Kurz si vergogna del suo rifiuto di dimettersi dal Paese e dalla carica.

READ  Inizia il blocco di tre settimane contro il montaggio delle infezioni

Kurz ha provato di nuovo mercoledì sera a confutare le accuse di corruzione dei pubblici ministeri. Non c’è assolutamente alcuna indicazione che sia coinvolto personalmente, ad esempio, nella conduzione di sondaggi adatti a lui o nell’inserimento di annunci pubblicitari, ha detto Kurz al programma di notizie ORF “ZiB2” https://news.google.com/__i/. rss/rd/articoli/. Kurz ha sottolineato che “tutte queste accuse sono dirette contro i dipendenti del ministero delle Finanze”. Il fatto che i sondaggi siano stati manipolati a suo favore è assurdo perché decine di sondaggi di opinione nel periodo 2016 in questione hanno rivelato valori molto simili per partiti e politici. Kurtz ha escluso le sue dimissioni.

Si tratta di segnalazioni positive che vengono acquistate con i soldi dei contribuenti

L’Ufficio del Procuratore per l’Economia e la Corruzione (WKStA) ha ispezionato la Cancelleria, il Ministero delle Finanze e la sede dell’ÖVP mercoledì. L’ufficio del procuratore generale sta indagando su Kurz e alcune delle persone a lui vicine con l’accusa di disonestà, concussione e corruzione. Si dice che la squadra attorno al primo ministro 35enne abbia acquistato rapporti positivi in ​​un tabloid con i soldi delle tasse dal 2016 al fine di aprire la strada da Kurz alla leadership del partito e alla cancelliera. Si dice che un confidente del ministero delle Finanze abbia giocato un ruolo importante nella raccolta di fondi.

Secondo la Procura, i risultati del sondaggio, potenzialmente manomessi, sono stati pubblicati nella redazione di un quotidiano austriaco e in altri media affiliati a questo gruppo, senza essere annunciati come pubblicità.

Secondo l’autorità, c’è il sospetto che funzionari governativi in ​​cambio abbiano effettuato pagamenti alla società di media nell’ambito della cooperazione mediatica e pubblicitaria. Secondo WKStA, ora verranno visualizzate le prove trovate durante le perquisizioni domiciliari e le valutazioni. Il gruppo dei media nega queste accuse. La società ha affermato che in nessun momento c’è stato un accordo tra il gruppo di media “Austria” e il Ministero delle finanze per pagare i sondaggi attraverso la pubblicità.

READ  Israele vende una quantità record di acqua alla vicina Giordania

Registrati qui per la newsletter austriaca gratuitaChi scrive sull’Austria in Sueddeutsche Zeitung Pacchetti ogni venerdì.