Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Operazione Spia: il principe Harry sul banco dei testimoni

Operazione Spia: il principe Harry sul banco dei testimoni

A partire dal: 6/6/2023 1:31 AM

Il principe Harry oggi vuole salire sul banco dei testimoni per fare serie accuse contro la stampa scandalistica britannica. Avrebbero spiato lui e molti altri per anni.

Ieri, il principe Harry non si è presentato in tribunale, con grande sorpresa del giudice. Oggi sarà diverso. La BBC parla di Harry all’Alta Corte di Giustizia, figlio di Re Carlo III. Prendi il banco dei testimoni. Lo voleva così. Harry cerca il confronto con i tabloid che odia così tanto.

Non è solo in questo. In realtà, questo caso è una causa civile che coinvolge più di cento persone. Quattro compaiono in tribunale, Harry è il più importante di loro. Il processo ruota attorno alle accuse di spionaggio tra il 1993 e il 2011.

A quel tempo, alcuni giornali, e certamente editori, credevano di essere al di sopra della legge, dice Nathan Sparks di Hacked Off, una campagna per il giornalismo responsabile.

“Tutto era possibile finché non lo ammettevi.”

Nel caso specifico è stata denunciata la casa editrice Mirror Group Newspapers, che pubblica i quotidiani Daily Mirror e Sunday Mirror. È accusato di acquisto illegale di dati e informazioni – all’insaputa dei piani dirigenziali.

Mentre l’editore respinge le accuse, Dan Evans dipinge un quadro molto diverso. Evans è stato condannato per raccolta illegale di dati. Il giornalista ha violato i telefoni Sunday Mirror tra il 2003 e il 2005. In un’intervista con ARD Studio Londra In questo modo: “Posso solo descriverlo come il selvaggio West. Tutto era possibile finché non lo ammettevi”.

READ  News ticker sulla guerra in Ucraina di martedì (3 maggio): quanto è sano Putin? L'operazione per il cancro potrebbe essere successiva al D-Day.

Principe Harry: Gli stili mi hanno causato depressione e paranoia

Nel caso di Harry, una selezione di 33 articoli di giornale deve dimostrare che all’epoca i giornali avevano informazioni che in realtà non potevano avere. Prince ha accusato il Mirror Group di spiare la sua relazione con la sua allora fidanzata Chelsea, e i metodi dell’editore gli hanno instillato depressione e paranoia.

Apparentemente, Harry è arrivato al punto in cui non sapeva più di chi poteva fidarsi, perché continuavano a uscire cose private e doveva presumere che qualcuno le avesse fatte trapelare.

Era la stessa cosa, dice l’avvocato di The Mirror Group. Si dice che gran parte delle informazioni provenga dalla stessa famiglia reale o dal suo staff.

Harry è un procuratore sgradevole

Come querelante, il principe Harry è molto a disagio con The Mirror e altri tabloid che lo fanno causa. Perché il 38enne non solo attira molta attenzione, ma ha anche rifiutato di essere paragonato. Dan Evans: “La cosa speciale di avere il principe Harry qui è che ha i mezzi e la spinta per realizzarlo”.

Sarà comunque difficile per Harry, almeno questo se lo aspettano molti che sanno cosa significa essere interrogati. C’è un’enorme differenza tra essere intervistati da un giornalista ed essere controinterrogati da un avvocato dell’opposizione.

Gli osservatori sono sicuri che gli avvocati dell’editore cercheranno di minare la credibilità di Harry. Allo stesso tempo, il principe avrebbe dovuto fornire informazioni molto dettagliate su momenti molto privati ​​della sua vita, in modo che fosse possibile capire chi sapeva quali condizioni erano in loro e in determinati momenti e cosa no.

READ  Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha annunciato il suo ritiro