Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Novak Djokovic agli Australian Open – quindi la stella ha ottenuto un’esenzione

Novak Djokovic batte cinque volte la “o” minuscola dell’alfabeto. “Idemooooo 22” ha scritto la star su Instagram.

L’espressione “Andiamo” può essere tradotta dal serbo. Il messaggio è chiaro: Djokovic è a suo agio a lavorare con lei Partecipazione agli Australian Open. Per mesi, la scena ha sconcertato se il campione da record del Grande Slam di Melbourne avrebbe combattuto o meno per il suo decimo titolo.

Djokovic ha sempre indicato che il suo stato di vaccinazione non è affare di nessuno. Il leader del settore ha dichiarato mesi fa al quotidiano serbo Blick che “troppe persone si stanno prendendo la libertà di chiedere cose e condannare le persone per loro”. Il tema della vaccinazione è un “affare privato”.

Australian Open

Djokovic esonerato: il serbo parte a Melbourne

21 ore fa

E ha ragione. Solo lo stato della vaccinazione è cruciale per l’accettazione dell’Australia di partecipare e iniziare il primo evento del Grande Slam dell’anno. I professionisti non vaccinati possono prestare servizio a Melbourne Park solo con un’esenzione medica.

Questo è esattamente il caso di Djokovic.

Tuttavia, solleva domande Eurosport.de risposto qui:

1.) Come viene concessa l’esenzione?

L’Australian Tennis Federation, che ospita il torneo, ha spiegato il processo in un comunicato. “In un processo indipendente, le domande di esenzione medica vengono esaminate da un gruppo di medici nei settori dell’immunologia, delle malattie infettive e della medicina generale”, afferma il rapporto.

Le domande che soddisfano i requisiti dell’Australian Technical Advisory Group on Immunization (ATAGI) vengono quindi presentate a un secondo panel. Questo è usato dal governo.

Al fine di tutelare la privacy e garantire una valutazione imparziale, i dati che possono essere utilizzati per identificare una persona non verranno trasferiti. “Il processo indipendente è stato selezionato in diverse fasi per garantire la sicurezza di tutti agli Australian Open”, è una dichiarazione dell’Australian Open.

READ  Bressanone spara al portuguaro - ha vinto anche l'Unterland - calcio femminile

2.) Come viene archiviato il caso Djokovic?

È chiaro per Tennis Australia. “Djokovic ha richiesto un’esenzione medica, che è stata concessa dopo un rigoroso processo di revisione con due team indipendenti di esperti medici indipendenti”, ha affermato l’organizzatore dell’Australian Open. Il comitato di revisione dell’esenzione medica indipendente istituito dal Dipartimento della salute del Victoria è stato coinvolto nel processo decisionale.

“Novak Djokovic sta andando agli Australian Open sulla strada per l’Australia”, ha detto Tennis Australia. La stessa star ha postato una foto su Instagram prima di partire. “Dopo aver trascorso dei bei momenti con la mia famiglia durante la pausa, oggi vado in Down Under con un permesso speciale”, ha scritto il quotidiano serbo.

3.) Ci saranno dettagli sulle ragioni di Djokovic?

Djokovic dovrebbe rivelare i retroscena della sua esenzione medica, che gli consente di lavorare a Melbourne. Questo è ciò che sostiene il direttore del torneo Craig Tilley. “Sarebbe molto utile se Novak spiegasse le basi su cui ha richiesto e ricevuto l’esenzione”, ha detto Tilley.

A causa della pandemia, la comunità ha avuto due anni difficili, ha detto Tilley, “saremmo grati per alcune delle risposte”.

4.) Djokovic è l’unico con un pass speciale?

numero. Il direttore del torneo Craig Tilley ha confermato pochi giorni fa che “una manciata” di professionisti non vaccinati aveva già ottenuto l’esenzione medica. Nessun nome citato. “Spetta agli atleti stessi se vogliono divulgare queste informazioni”, ha detto Tilley.

Delle quasi 3.000 persone che facevano parte dell’entourage degli Australian Open, 26 hanno richiesto un pass speciale per entrare nel paese. Sono state accolte solo poche richieste. “Chiunque soddisfacesse i requisiti era autorizzato a entrare. Nessuno era privilegiato e non c’era un trattamento speciale per Novak”, ha detto Tilley.

READ  Biatleta Dennis Hermann - Gara 1, podio 1, Biathlon - Sport invernali

Il 60enne ha sottolineato che gli atleti sono soggetti a condizioni particolarmente rigide. I professionisti del tennis sono “più severi di chiunque venga in Australia e richieda un’esenzione medica”.

Djokovic respinge la domanda stampa: “So cosa vuoi”

La dichiarazione sarà vista anche sullo sfondo di James Merlino – vice premier del Victoria – che dichiara che le deroghe mediche “non dovrebbero essere una scappatoia per i tennisti d’élite”.

5.) Come reagisce la scena tennistica?

Jimmy Murray, vincitore degli Australian Open 2016 in doppio, è stato uno dei suoi primi compagni di squadra – e non ha nascosto i suoi dubbi. “Penso che se non fossi stato vaccinato non avrei ottenuto un pass speciale”, ha detto il 35enne in una conferenza stampa per l’ATP Cup, che si sta attualmente svolgendo a Sydney. “Ma è un bene per lui che sia stato in grado di viaggiare in Australia e di essere coinvolto”.

  • Podcast Giallo dal Pallone – Zverev analizza Djokovic

Il compagno di squadra di Murray, Liam Boradi, ha aggiunto che “alla fine della giornata si può solo sperare” che abbia “buone ragioni per ottenere l’esenzione medica”.

D’altra parte, il campione locale Alex de Minaur ha reagito solo brevemente alla partecipazione di Djokovic: “Penso che sia molto interessante. Questo è tutto quello che ho da dire a riguardo”.

6.) Cosa significa in termini sportivi la partecipazione di Djokovic?

La partecipazione di Belgrado potrebbe avere un impatto sulla storia di questo sport. Djokovic è il vincitore del record della competizione con nove titoli e festeggerà la sua ventunesima vittoria del Grande Slam con un altro successo. Sarebbe quindi davanti a Roger Federer e Rafael Nadal (entrambi 20) e avrebbe vinto il dibattito sul più grande giocatore della storia, soprattutto perché è il più giovane del trio nonostante i suoi 34 anni.

Esclusiva per Zverev: ecco perché vedo Djokovic contro Federer e Nadal

Nello specifico per quanto riguarda il torneo 2022, la partecipazione del numero uno mondiale significherebbe un massiccio upgrade per l’evento. Insieme ad Alexander Zverev, Djokovic è il favorito al via. Il campione degli US Open Daniel Medvedev ha rivelato debolezze nell’ATP Cup, Stefanos Tsitsipas non è al 100% a causa di problemi al gomito, Rafael Nadal ha contratto il virus Corona quattro settimane prima dell’inizio e deve avvicinarsi di nuovo dopo la quarantena. Non sono arrivati ​​nemmeno Federer e Dominic Thiem.

Anche Nick Kyrgios, che non è esattamente noto per essere un amico dei cosiddetti Big 3, ha parlato di “un disastro assoluto per i fan” se nessuna delle tre leggende ha gareggiato. Non ci sono dubbi, sportivamente parlando, la partecipazione di Djokovic merita l’oro agli Australian Open. Il modo in cui i fan di Melbourne Park reagiscono al leader del settore è una storia completamente diversa.

Potrebbero interessarti anche: La disperazione di Schwartzman per Djokovic: “Ti fa impazzire”

Djokovic ha rallentato? Ecco come la vede Zverev

Coppa ATP

Crampi e caldo: Medvedev ha criticato le condizioni

1 giorno fa

Australian Open

Djokovic esonerato: il serbo parte a Melbourne

21 ore fa