Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nonostante lo scivolone: ​​l’Inter si avvicina sempre di più allo scudetto – Serie A.

Non era un giorno Romelu Lukaku. © APA / afp / ANDREAS SOLARO

Mercoledì in Prima Divisione si sono disputate sette partite del 32 ° turno. L’Inter, in testa, è scivolata, ma non è stata una gamba rotta.

I migliori concorrenti in Serie A, Serie A, non hanno superato un pareggio per 1-1 contro lo Spezia. Inter disperazione sia dell’avversario che del fuorigioco: nei minuti finali della partita ai nerazzurri sono stati negati due gol perché i gol sono stati preceduti da deboli fuorigioco. All’inizio Romelu Lukaku (85) ha esultato, poi Lautaro Martinez (87), ma entrambe le volte l’arbitro li ha richiamati.

Altrimenti la partita sarebbe stata strana: lo Spezia si porta in vantaggio al 12 ‘con Diego Farias, che riesce con un tiro dal limite dell’area. Il portiere dell’Inter Samir Handanovic sembrava tutt’altro che buono. È stato il primo tiro in porta di Hafenstädter e dovrebbe rimanere l’unico di questa partita. Di conseguenza, Handanovic non ha dovuto fare una sola revisione. L’Inter ha pareggiato nel primo tempo con Ivan Perisic e ha iniziato un attacco offensivo nella ripresa, ma nessun gol voleva cadere.

21 anni e già vincitore del match contro il Milan: Giacomo Raspadore. © APA / afp / MIGUEL MEDINA

In classifica il Milan è rimasto in testa alla classifica a sei giri dalla fine ed è riuscito addirittura ad aumentare il proprio vantaggio a 10 punti. Il Milan, secondo in classifica, mercoledì ha saltato l’Inter per assicurarsi un posto in Champions: contro il Sassuolo c’è stata una inaspettata sconfitta interna per 2-1 in casa. I rossoneri si sono dimostrati vincitori sicuri per molto tempo, 1-0 fino al 76 ‘grazie ad un gol impressionante di Hakan Calhanoglu. Ma poi il sostituto appena sostituito Giacomo Raspadore, che nonostante il suo unico 21enne è stato capitano del Sassuolo in questa stagione, ha ribaltato la partita nei minuti finali con una doppietta e si è resa una serata indimenticabile.

READ  Fallimento FCS a Trieste: era con il titolo - Serie C.

I difensori salvano la Juventus

La Juventus ha dato la risposta corretta dopo aver perso 1-0 con l’Atalanta contro il Parma e aver vinto 3-1. La rosa di Andrea Pirlo non è partita come avrebbe voluto, perché dopo 25 minuti Gaston Brugman ha segnato 1-0 per gli ospiti. Ma poi i difensori bianconeri sono scivolati nel ruolo di capocannoniere: il terzino sinistro Alex Sandro ha inizialmente segnato il pareggio due minuti prima della fine del primo tempo e i bianconeri hanno rialzato 2-1 dopo appena due minuti della ripresa. Il centrocampista Matisse de Ligt si è messo il berretto in testa al minuto 68. In classifica, la Juventus è ad un solo punto da Milan II.

Serie A italiana, round 32

Milan – Sassuolo 1: 2
1: 0 Kalhanoglu (30), 1: 1 Raspaduri (76), 1: 2 Raspaduri (83)

Bologna – Torino 1: 1
1: 0 Barrow (25.), 1: 1 Mandragora (58.)

Croton – Sampdoria 0: 1
0: 1 quagliarella (53.)

Genoa – Benevento 2: 2
0: 1 Viola (5.), 1: 1 Pandev (11.), 1: 2 Labadulla (15.), 2: 2 Pandev (21.)

Juventus-Parma 3: 1
0: 1 Brugman (25.), 1: 1 Alex Sandro (43.), 2: 1 Alex Sandro (47.), 3: 1 de Licht (68.)

Spezia – Inter 1: 1
1: 0, Farias (12.), 1: 1 Perisic (39.)

Udinese-Cagliari 0: 1
0: 1 Joao Pedro (55.)

SP G U Quinto tv S
1. Inter 32 23 7 2 71:29 76
2. Milano 32 20 6 6 60:38 66
3. Juventus 32 19 8 5 64:29 65
4. Atalanta 31 19 7 5 72:38 64
5. Napoli 31 19 3 9 66:35 60
6. Lazio 30 18 4 8 51:41 58
7. Roma 31 16 6 9 55:47 54
8. Sassuolo 32 13 10 9 54:50 49
9. Sampdoria 32 12 6 14 43:46 42
10. Hellas Verona 32 11 8 13 40:40 41
11. Bologna 32 10 8 14 44:48 38
12. Udinese 32 9 9 14 34:42 36
13. Fiorentina 32 8 9 15 ° 41:53 33
14. Genova 32 7 12 13 35:48 33
15. Spezie 32 8 9 15 ° 42:60 33
16. Torino 31 6 13 12 46:54 31
17. Benevento 32 7 10 15 ° 35:62 31
18. Cagliari 32 7 7 18 36:54 28
19. Parma 32 3 11 18 33:66 20
20. Croton 32 4 3 25 38:80 15 °

Autore: lo è