Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Macron insiste per inviare truppe in Ucraina: i leader del partito sono molto preoccupati

Macron insiste per inviare truppe in Ucraina: i leader del partito sono molto preoccupati

Giovedì Emmanuel Macron ha incontrato i principali esponenti dei partiti francesi per chiarire la sua posizione sull’Ucraina e trovare una linea comune.

Lo sfondo è la sorprendente dichiarazione del presidente francese che non esclude l'invio di truppe in Ucraina, minacciando così uno scontro diretto con la Russia.

Hanno riferito i partecipanti media francesiMacron ha insistito sulla sua posizione durante l’incontro. “Sono arrivato sentendomi ansioso, e me ne vado ancora più ansioso”, ha detto ai giornalisti Manuel Bompard, un parlamentare del partito di sinistra France Abid. Fabien Roussel del Partito Comunista ha affermato che Macron ha mostrato una mappa dell’Ucraina e ha detto che l’avanzata delle forze russe “verso Odessa o Kiev” potrebbe portare all’intervento francese.

Buongiorno, Berlino
le notizie

Grazie per la registrazione.
Riceverai una conferma via email.

“Non ci sono né confini né linee rosse”, ha concluso Jordan Bardella, leader del partito populista di destra Raggruppamento Nazionale, lasciando l’Eliseo. Secondo il racconto di Bardella, durante l'incontro di tre ore con Macron ha sottolineato che “la Francia stessa non entrerà in guerra con la Russia”. Ha descritto la posizione del presidente francese come “irresponsabile ed estremamente pericolosa per la pace nel mondo”.

Il leader del partito LR Eric Ciotti Ha anche espresso la sua preoccupazione Ha condannato la posizione di Macron come “strumento a fini elettorali per le elezioni europee”.

Mosca: Macron aumenta il “coinvolgimento” della Francia nel conflitto ucraino

In un video pubblicato giovedì su Telegram, anche il portavoce di Vladimir Putin ha condannato Macron. Dmitry Peskov ha dichiarato: “Il signor Macron è convinto della sua politica, che mira a infliggere una sconfitta strategica al nostro Paese”. Peskov ha aggiunto che ciò “aumenta il livello di coinvolgimento diretto della Francia” nel conflitto ucraino.

READ  Segnale a Erdogan: il Cremlino sta inviando forze aggiuntive nel nord della Siria

Ma Peskov ha anche sottolineato le “contraddizioni” nelle dichiarazioni di Macron del 26 febbraio, quando “non ha escluso” l’invio di forze di terra occidentali in Ucraina. Ciò ha causato disordini tra gli alleati della Francia nella NATO, la maggior parte dei quali ha immediatamente rifiutato un simile dispiegamento di truppe, compresa la Germania. Macron ha poi difeso le sue parole, ma allo stesso tempo ha sottolineato di respingere qualsiasi “escalation” con Mosca. Martedì ha invitato gli alleati dell’Ucraina a non essere “codardi” nei confronti della Russia.