Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’Unione Europea allenta i requisiti per gli agricoltori

L’Unione Europea allenta i requisiti per gli agricoltori

Al: 26 marzo 2024 alle 15:32

Meno obblighi, più margine di manovra: i ministri dell’Agricoltura dell’UE hanno deciso di semplificare le cose per gli agricoltori durante il loro incontro a Bruxelles. Sul posto si sono svolte nuovamente proteste, con pneumatici e balle di paglia bruciati.

Sono tornati: per la terza volta dall'inizio dell'anno, centinaia di trattori intasano il quartiere europeo di Bruxelles. Gli agricoltori, soprattutto belgi, hanno raccolto balle di fieno e hanno dato fuoco ai pneumatici. La protesta ha avuto un impatto: i paesi dell’UE hanno deciso di allentare le normative ambientali.

Il ministro francese Marc Visnot conferma che “non si tratta di una concessione agli agricoltori”. “Riecheggia e risponde a ciò che è giusto in ciò che hanno detto sulle questioni fondamentali della Politica Agricola Comune (PAC) ed è per questo che penso che sia semplicemente una misura sensata”.

Rilassamento in agricoltura

L’Unione Europea sta allentando le regole per la coltivazione delle colture ittiche. Gli Stati membri avranno maggiore libertà di decidere quali tipi di suolo dovrebbero essere protetti e in quale stagione. Gli agricoltori continueranno ad essere esentati dall’obbligo di riservare parte dei loro seminativi alla protezione delle specie.

Sono esenti da controlli e sanzioni le aziende agricole con una superficie inferiore a 10 ettari. Ciò riguarda due terzi dei destinatari dei pagamenti diretti nell’ambito della PAC. I funzionari sperano che ciò riduca significativamente i costi amministrativi senza incidere sugli obiettivi ambientali.

“Un pacchetto di diverse misure”

David Clarenvall, ministro responsabile per il Belgio, che attualmente detiene la presidenza dell’UE, ha dichiarato: “Abbiamo ascoltato i nostri agricoltori e ci siamo mossi rapidamente per rispondere alle loro preoccupazioni in un momento in cui devono affrontare molte sfide”.

READ  Fu determinata la procedura per dichiarare Federico dal balcone

Ad esempio, le misure di copertura invernale dovrebbero essere rese più flessibili o dovrebbe essere garantita una maggiore flessibilità nella rotazione delle colture. Il secondo pacchetto prevede la creazione di un centro di controllo dei prezzi in modo che possa reagire rapidamente al calo dei prezzi. “Si tratta quindi di un pacchetto di diverse misure, che hanno tutte un impatto sui prezzi di mercato, in particolare per aumentare i redditi degli agricoltori”, afferma Clarenvall.

Ozdemir: Non è tutela ambientale Trascurare

Anche il ministro federale dell'Agricoltura Cem Ozdemir ha chiesto l'eliminazione della burocrazia. Tuttavia, il politico verde sottolinea che l'UE non deve abbandonare la tutela dell'ambiente.

Il suo collega austriaco Norbert Totschnigg accoglie favorevolmente questo allentamento: “Offrono maggiore flessibilità agli agricoltori. Ciò significa allentare le restrizioni, soprattutto per le piccole imprese. A mio avviso, ora è necessario attuare rapidamente queste proposte in modo che possano essere attuate rapidamente anche loro.” e il suo impatto sulle persone colpite”.

Proseguono i negoziati sui prodotti agricoli ucraini

In diversi paesi europei gli agricoltori e le loro associazioni protestano contro il calo dei prezzi, le nuove norme ambientali di Bruxelles e le importazioni agricole dall'Ucraina. La Commissione europea ha proposto di reimporre i dazi doganali sulle importazioni di alcuni prodotti agricoli ucraini che superano un certo importo, come uova, pollame e zucchero.

Il ministro francese Visnot spiega: “Bisogna sostenere l’Ucraina militarmente ed economicamente, ma non devono esserci squilibri sui mercati”. “Se perdiamo il sostegno dell'opinione pubblica e della nostra agricoltura europea, ciò non andrà a beneficio né dell'Ucraina né dell'Europa. Noi sosteniamo una posizione equilibrata”.

I negoziati su questo sono ancora in corso. Il sussidio agli agricoltori verrà deciso e approvato rapidamente dal Parlamento europeo alla fine di aprile.