Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Luna, Marte e asteroidi: NASA, ESA e altri hanno grandi piani per il 2022

  • A partire dalBandiera di Tanya

    Vicino

Il fulcro dei viaggi spaziali nel 2022 sarà la Luna, ma non mancheranno neanche Marte, asteroidi e viaggi nello spazio. Piani di NASA, ESA & Co.

FRANCOFORTE – L’anno dei viaggi spaziali 2021 ha visto alcuni momenti salienti: l’agenzia spaziale statunitense Nasa, la CNSA cinese e le missioni degli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto Marte e da allora hanno fornito in modo affidabile conoscenze scientifiche e immagini del Pianeta Rosso. Le missioni di asteroidi hanno prelevato campioni di suolo e li hanno restituiti alla Terra. Il turismo spaziale è rimbalzato rapidamente: Virgin Galactic, Blue Origin e SpaceX hanno portato i turisti nello spazio. Per gli astronomi, il tanto atteso lancio del telescopio spaziale James Webb da parte della NASA e dell’ESA alla fine del 2021 doveva essere un evento speciale.

Ma qual è il programma spaziale per il 2022? Mentre l’anno scorso l’attenzione era chiaramente sul pianeta rosso Marte, quest’anno l’attenzione si è concentrata sulla Luna. Diverse missioni dovrebbero dirigersi verso il satellite nel 2022 o gettare le basi per successivi voli lunari. Ma anche Marte viene teletrasportato di nuovo su Marte e anche gli asteroidi sono a fuoco viaggio spaziale.

Viaggio nello spazio 2022: la NASA vuole tornare sulla Luna, SpaceX fa le fondamenta

Una delle missioni più importanti della NASA quest’anno sarà probabilmente il volo inaugurale del nuovo razzo per trasporto pesante SLS (Space Launch System). Quel lancio, attualmente previsto per marzo 2022, ha lo scopo di guidare il razzo intorno alla luna. È la missione “Artemis 1”, il segnale di partenza per il programma “Artemis” della NASA, che non dovrebbe riportare le persone sulla luna prima del 2025. Almeno questo è il piano: l’inizio di “Artemis 1” è già stato posticipato più volte, così come la data in cui le persone dovrebbero essere di nuovo sulla luna.

Un altro grande razzo destinato a essere lanciato per la prima volta nel 2022: il razzo “Starship” di SpaceX è programmato per il lancio in orbita per la prima volta quest’anno, la data è attualmente fissata per marzo 2022 al più presto. Con i piani lunari della NASA: la “nave spaziale” dovrebbe essere un modulo lunare la prossima volta che le persone voleranno sulla luna. SpaceX ed Elon Musk hanno vinto un’offerta della NASA contro “Blue Origin” del fondatore di Amazon Jeff Bezos.

READ  Perché è così difficile acquistare nuove console di gioco?

Viaggio nello spazio 2022: la NASA invia diverse missioni sulla luna

Tre lander robotici dovrebbero atterrare sulla luna nel 2022 per conto della NASA. Le società private Intuitive Machines e Astrobotic sono state selezionate dall’Agenzia spaziale statunitense per portare piccoli lander lunari dotati di vari strumenti scientifici sulla Luna entro la fine del 2022. Lo sfondo di questo è il programma Commercial Lunar Payload Services (CLPS) della NASA, che sta spingendo affinché le compagnie spaziali private portino merci e strumenti di ricerca sulla luna.

Il lander Nova-C di Intuitive Machines con il razzo “Falcon 9” di SpaceX dovrebbe decollare sulla luna nella primavera del 2022. Se tutto andrà secondo i piani, una seconda missione lunare di Intuitive Machines dovrebbe seguire nell’ultimo trimestre del 2022 Il lancio del lander Peregrine di Astrobot sulla superficie lunare è previsto per la metà del 2022, con il primo volo del nuovo razzo Vulcan della United Launch Alliance (ULA).

Il razzo da trasporto pesante SLS (Space Launch System) della NASA è programmato per volare intorno alla Luna per la prima volta nel 2022. (immagine d’archivio)

© Imago / UPI Foto

Viaggio nello spazio 2022: la NASA vuole testare l’orbita della luna, mentre anche altri paesi volano sulla luna

Nel marzo 2022, la società spaziale privata Rocket Lab invierà un piccolo CubeSat nello spazio per la NASA. Questo piccolo satellite chiamato “Capstone” serve per testare un’orbita attorno alla luna, che verrà utilizzata in seguito dalla stazione lunare “Gate” pianificata.

Anche altri paesi andranno sulla luna nel 2022: la Corea del Sud vuole utilizzare SpaceX per inviare il “Korea Pathfinder Lunar Orbiter” nell’orbita lunare, dove il satellite indagherà sulla geologia lunare. Il satellite ha anche una telecamera a bordo che dovrebbe cercare potenziali siti di atterraggio per una successiva missione di atterraggio.

Per la prima volta dal 1976, anche la Russia vuole sbarcare di nuovo sulla luna. Il lander Luna-25 dovrebbe decollare sulla Luna intorno alla metà del 2022, dove, tra le altre cose, esplorerà la Terra e testerà le future tecnologie di atterraggio. Dopo l’atterraggio di fortuna nel 2019, l’India vuole riprovare ad atterrare sulla luna con la missione “Chandrayaan-3”. L’obiettivo finora è il terzo trimestre del 2022. Anche quest’anno un’azienda giapponese vorrebbe tentare la fortuna sulla luna. Se l’atterraggio avrà successo, due piccole navicelle verranno lanciate sul satellite della Terra: una, “Rashid”, dagli Emirati Arabi Uniti e la seconda dall’agenzia spaziale giapponese JAXA.

READ  Attacco al Galaxy S22 con fotocamera Sony e turbocompressore

Viaggio nello spazio 2022: l’Esa usa solo la finestra di lancio su Marte

La missione europeo-russa “Exomars” dovrebbe iniziare nel 2018. La prima parte della missione, il “Trace Gas Orbiter” è ora in orbita attorno al Pianeta Rosso, mentre l’atterraggio del veicolo sperimentale “Schiaparelli” è stato errato. La seconda parte della missione, il lancio del rover Rosalind Franklin, è ora prevista per settembre 2022. In autunno c’è una buona finestra per un lancio su Marte, che l’Agenzia Spaziale Europea Esa e la sua controparte russa Roskosmos vogliono sfruttare dopo il lancio nel 2020 è stato annullato a causa di problemi con il paracadute. .

Il lancio europeo-russo su Marte è attualmente previsto per il 22 settembre 2022 e Rosalind Franklin dovrebbe atterrare il 10 giugno 2023. L’atterraggio riuscirà questa volta? Le esperienze russe ed europee con Marte non sono necessariamente buone: 19 tentativi russi ed europei di atterrare su Marte sono finora falliti. Più di recente, è stato “Schiaparelli”, che è atterrato sul pianeta rosso nel 2016.

Atterrati su Marte nel 2021: il rover “Perseverance” della NASA e il mini-elicottero “Ingenuity”.

©NASA/JPL-Caltech tramite www.imago-images.de

Spazio 2022: continua l’esplorazione degli asteroidi

Nel 2021 è stata lanciata la missione DART della NASA verso il sistema di asteroidi Didymos. Nel 2022, deve raggiungere il doppio asteroide – un grande asteroide in orbita attorno a un asteroide più piccolo – e agire: DART dovrebbe entrare in collisione con l’asteroide più piccolo nel settembre 2022 e quindi cambiare la sua orbita. È la prima prova pratica della teoria della difesa planetaria. I risultati verranno utilizzati per creare piani più accurati per difendersi da pericolosi asteroidi. La seconda parte della missione sarà svolta dall’Agenzia spaziale europea e inizierà nel 2024.

La NASA sta pianificando un’altra missione su un asteroide nell’agosto 2022: una sonda spaziale è prevista per visitare l’asteroide “Psyke”. L’asteroide è fatto di nichel e ferro e si crede che sia il residuo di un pianeta. La ricerca sulla “psiche” mira a fornire ai ricercatori una visione del nucleo dei pianeti.

READ  Disponibile ora da 429 euro!

Spazio 2022: missioni di astronautica alla Stazione Spaziale Internazionale e turismo spaziale

Il 2021 è stato l’anno in cui è iniziato il turismo spaziale e il 2022 sarà l’anno in cui i voli turistici verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) dovrebbero diventare più comuni. Alla fine del 2021, due giapponesi hanno visitato la Stazione Spaziale Internazionale e sono stati trasportati da una capsula spaziale russa Soyuz accompagnati da un esperto cosmonauta russo. Quest’anno SpaceX, la società spaziale privata Elon Musk, sta pianificando due missioni puramente turistiche sulla Stazione Spaziale Internazionale: il 28 febbraio 2022, quattro turisti spaziali (tra cui un ex astronauta della NASA) sono in programma per raggiungere la stazione spaziale di bordo. La capsula Dragon Crew. Dovrebbero rimanere lì per otto giorni e fare 25 esperimenti lì in stato di assenza di gravità. La seconda missione turistica di SpaceX sulla Stazione Spaziale Internazionale è prevista per l’autunno del 2022. Anche i voli per il turismo spaziale di Virgin Galactic (di Richard Branson) e Blue Origin (di Jeff Bezos) dovrebbero tornare al programma per il 2022.

Cosa succede in astronomia e viaggi nello spazio? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e rimani aggiornato!

Oltre al turismo spaziale, nel 2022 dovrebbero esserci molti voli spaziali: Boeing non intende fare il prossimo tentativo di volare verso la Stazione Spaziale Internazionale con il suo nuovo veicolo spaziale Starliner prima di maggio 2022. Il primo tentativo nel 2019 è stato un fallimento e da allora nessun tentativo è stato fatto. Se il volo senza equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale va a buon fine, nel corso dell’anno verrà effettuato un volo con equipaggio. La Cina sta attualmente costruendo la stazione spaziale di Tiangong. La stazione sarà ulteriormente ampliata nel 2022 e sarà gestita in modo permanente da tre astronauti per almeno dieci anni.

Una missione iniziata nel 2021, ma che mostrerà solo ciò che può fare quest’anno, è il James Webb Space Telescope di NASA, ESA e CSA. Il gigantesco telescopio spaziale è stato lanciato alla fine del 2021 e ha bisogno di circa sei mesi per raggiungere la sua destinazione a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra ed essere pronto per l’uso. Quindi i ricercatori non si aspettano altro che una rivoluzione nella nostra conoscenza dell’universo. Webb dovrebbe essere in grado di guardare nel passato come qualsiasi altro telescopio e, tra le altre cose, vedere le galassie più antiche alla luce infrarossa. (scheda)