Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Lukas Peshchik vince la coppa con le lacrime all’addio

E poi è uscito …

Lukasz Piszczek non sapeva cosa fare con le emozioni. Ha gridato e pianto allegramente quando i suoi compagni di squadra lo hanno lanciato in aria dopo il fischio finale. Successivamente, Piszczek è stato abbracciato dai suoi compagni di classe. Da Mats Hummels, Mahmoud Daoud o Marco Royce.

“Siamo assolutamente felici di avergli reso possibile questo addio”, ha detto l’allenatore di lunga data Eden Terzic, dopo l’impressionante vittoria per 4-1 in finale di Berlino sul Lipsia. (Report: storico duo BVB partito da Lipsia)

Tutti i video della Coppa DFB nella mediateca SPORT1 e nell’app SPORT1

Piszczek saluta BVB con il suo 5 ° titolo

Piszczek era alla sua settima finale con il BVB – e ha già vinto il suo quinto titolo dopo i tornei nel 2011 e 2012 e le vittorie in coppa nel 2012 e 2017. (Il servizio: il calendario ei risultati della Coppa DFB)

Anche se in realtà ha giocato un ruolo minore in questa stagione, Piszczek è stato ancora una volta importante per BVB nel boom finale. La sua calma e spietatezza hanno portato la squadra a comportarsi molto bene contro il Lipsia. (BVB stelle in revisione individuale)

“Erano sentimenti puri”, ha detto il veterano dopo il grande finale di una lunga carriera. “Anche i titoli precedenti sono stati fantastici, ma porterò questo giorno con me per tutta la vita”.

Infatti, il campione del BVB Piszczek ha salutato il grande palco con qualcosina.

“Non potevo immaginarlo prima dell’inizio della stagione, ma ho sempre detto che ho prolungato il mio contratto in modo da poterlo finire con una coppa o un campionato al massimo”, ha detto “The Old Man”.

READ  Italy Tour 104: Yates vince il Giro Stage 19 - Bernal difende Rosa - Sport

“Lo abbiamo fatto oggi. Sono molto felice e molto orgoglioso della squadra. Non riesco a trovare le parole per questo”.

CHECK24 uno a due con Kevin Grosskruitz, Patrick Helms e Fredhelm Funkel Domenica dalle 11 in TV su SPORT1

Piszczek significa lealtà e lealtà all’associazione

Il 35enne polacco (compirà 36 anni tra due settimane!) Si oppone a ciò che i fan del BVB apprezzano così tanto e ciò che spesso manca nell’intera attività in questo momento: lealtà e lealtà verso il club.

Il presidente del club Hans Joachim Wattske ha sottolineato Piszczek per i suoi meravigliosi servizi al BVB nel suo discorso vincente subito dopo la mezzanotte al Noble Castle Hotel di Berlino-Grunwald.

Nel 2010, l’ex giocatore polacco dell’Hertha Berlino è entrato nella scommessa. Ha iniziato la sua carriera in Bundesliga come attaccante ed è stato riqualificato come terzino destro da Lucien Favre a Berlino.

All’inizio del 2010, quando Piszczek raggiunse con il BVB la finale di Champions League a Londra contro il Bayern Monaco, era addirittura uno dei migliori difensori al mondo.

Gli alti e bassi del BVB

“Pischu”, come lo chiamano affettuosamente i suoi colleghi, ha attraversato alti e bassi con BVB. Ha vissuto l’era del successo di Jurgen Klopp, i tempi difficili sotto Peter Boss o Peter Stoger e Lucien Favre e si è allenato fino alla fine sotto Eden Terzic.

Quanto i suoi compagni abbiano apprezzato Piszczek, questo tranquillo capitano, è stato evidente subito dopo la partita. Non solo è stato lanciato in aria. Il sedicenne Erling Haaland si schianta cielo– Intervista con Piszczek e continuava a dire: “Leggenda! Leggenda!” Il giornalista deve “dare a Piszczek il tempo necessario”. (Rapporto: Sancho e Haaland sono doppiamente storici)

READ  VFP Stoccarda: Sasa Kallajdic prima di trasferirsi in Italia? Consulente per il trasferimento del Milan!

Piszczek tornerà in Polonia

La finale contro il Lipsia è stata anche la finale personale di Bishchik. In estate il calcio professionistico finisce. Il difensore tornerà in Polonia e giocherà in quarta divisione per l’LKS Goczalkowice. “Non ha nulla a che fare con il calcio professionistico”, dice. Voleva mantenersi in forma lì e giocare a calcio con gli amici.

L’allenatore Eden Terzic ha dichiarato: “Quanto sia importante per il Borussia Dortmund non si può descrivere a parole”. Sport 1-la richiesta. “Lukasz ha svuotato completamente il serbatoio, tirando fuori tutto in termini di prestazioni ed emozioni per vincere quella coppa. Sono stupito che possa ancora piangere”.

Lukasz Bishchik indossa la maglia di Marcel Schmelzer quando consegna il trofeo © Foto

Alla cerimonia di premiazione, Piszczek ha indossato la maglia del compagno di squadra di lunga data Marcel Schmelzer, il cui tempo in Premier League stava volgendo al termine. Un bel gesto.

“Devo indossare diverse camicie”, ha detto Piszczek. “Perché non potevano esserci nemmeno Marwin Hits, Yusef Mukoko, Axel Witsel e Dan Zagado. Tutti i ragazzi, Marcel, hanno sofferto di più e più a lungo, perché non poteva restare lì per un anno intero. È una persona eccellente e un giocatore e siamo amici da tanti anni, volevo solo rispondergli: “Gentile con lui”.