Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Le aziende in Europa stanno aumentando i loro investimenti in Zero Trust

Le aziende in Europa stanno aumentando i loro investimenti in Zero Trust

Nel contesto della pandemia, le aziende stanno diventando più attente alla sicurezza e hanno investito molto in Zero Trust. Questo è stato il risultato di un nuovo studio di Okta, un fornitore di soluzioni per la gestione delle identità e degli accessi.

Il rapporto State of Zero Trust Security 2021 ha chiesto a più di 600 esperti di sicurezza in tutto il mondo le loro iniziative. I risultati mostrano che la crescente prevalenza dell’home office e del lavoro a distanza ha cambiato la percezione dei manager IT aziendali e aziendali riguardo alla sfiducia, con i fornitori di servizi finanziari, le organizzazioni sanitarie e l’industria del software che hanno fatto i maggiori progressi. Zero Trust è un concetto di sicurezza di cui nessun utente, dispositivo o servizio può fidarsi all’interno o all’esterno della propria rete. Ogni singolo accesso deve essere verificato per poter accedere alla rete.

Più di tre quarti (78%) delle aziende in tutto il mondo ha affermato che la priorità di Zero Trust è aumentata. Il 90% sta attualmente lavorando all’iniziativa No Trust o prevede di farlo entro i prossimi 12-18 mesi, rispetto a solo il 41% di un anno fa. Nel 2019 Zero Trust è stata una priorità solo per il 18% delle aziende europee. Oggi, due anni dopo, le aziende europee sono le più progressiste al mondo nell’abbracciare i concetti di sfiducia. Il 90% ha implementato una strategia di intervista completa o prevede di farlo nei prossimi mesi.

Su base annua: la percentuale di aziende nel mondo che stanno attualmente lavorando a un’iniziativa no-trust o che prevedono di farlo nei prossimi 12-18 mesi.

L’82% delle aziende europee ha aumentato il proprio budget per strategie di fiducia zero per il 2021. Nessuna azienda in Europa ha affermato di aver ridotto il proprio budget. Sebbene i tagli di bilancio siano dilaganti, sottolineano l’importanza della sfiducia come misura di sicurezza.

READ  Berkshire continua il suo corso: Buffett fa un massiccio riacquisto di azioni share

Una delle maggiori sfide che le aziende europee devono affrontare quando forniscono infrastrutture zero trust è

  • Preoccupazioni sui costi (26%)
  • Divari tecnologici (22%)
  • Accettazione di gruppi di interesse (19%)
  • Consapevolezza delle soluzioni (15%)

Lo studio di Okta arriva in un momento in cui la sicurezza informatica è una delle maggiori sfide che le aziende devono affrontare. “La pandemia ha esacerbato il panorama delle minacce informatiche”, ha affermato Ben King, capo della sicurezza per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa di Okta. “Per evitare che le aziende diventino la prossima vittima di una violazione dei dati o di un attacco informatico, si stanno muovendo verso una strategia di sicurezza più solida e completa basata sul principio di sfiducia “mai fidarsi, ottenere sempre”. Le aziende devono rendersi conto che le persone sono il nuovo oceano. Pertanto, devono fornire un’autenticazione forte su tutti i servizi, sempre e ovunque, onsite in ufficio, nel cloud o mobile, per dipendenti, clienti, partner, appaltatori e fornitori.

Fattori di sicurezza più utilizzati: biometria in aumento

Lo studio di Okta mostra anche che le aziende utilizzano ancora fattori non affidabili per l’autenticazione. La maggior parte fa ancora affidamento su password (95%) e domande di sicurezza (68%). Rispetto al resto del mondo, tuttavia, in Europa sono più diffusi fattori di sicurezza complessi come la biometria, le password del dispositivo una tantum (OTP) e le notifiche push. Il 56% delle aziende in Europa utilizza già le tecnologie biometriche, rispetto al 43% di altri paesi.

La biometria sta avanzando in tutto il mondo: il 45% delle aziende e oltre il 50% dei fornitori di servizi finanziari e delle società di software utilizzano i processi biometrici come fattore con un alto livello di sicurezza.

READ  Vendita di obbligazioni societarie: Investimenti in Bitcoin: MicroStrategy raccoglie 500 milioni di dollari | Messaggio

“L’addio alle password non avverrà dall’oggi al domani, ma le aziende possono iniziare a introdurre fattori contestuali per semplificare i processi di autenticazione”, ha commentato Ben King. “Utilizzando tecnologie senza password come la biometria e i fattori contestuali, puoi aumentare la sicurezza e combattere le violazioni dei dati in modo più efficace”.

www.okta.com