Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’Austria si oppone alla commissione: i paesi dell’UE non dovrebbero accettare rifugiati dall’Italia

Paesi confinanti Il ministro dell’Interno Nehmar

L’Austria si oppone alla commissione: i paesi dell’UE non dovrebbero accettare rifugiati dall’Italia

Il ministro dell'Interno austriaco Carl Nehmer (ÖVP) chiede procedure rapide e accordi sulle entrate efficienti al confine

Il ministro dell’Interno austriaco Carl Nehmer (ÖVP) chiede procedure rapide e accordi sulle entrate efficienti al confine

Fonte: dpa / Hans Punz

A questo punto vedrai il contenuto del podcast

Per comunicare o visualizzare contenuti da Podiji e altri social network, abbiamo bisogno della tua approvazione.

All’inizio della settimana, il commissario europeo per gli interni Yalva Johansson ha invitato i paesi dell’UE a portare i rifugiati dalla Libia in Italia. Il ministro dell’Interno austriaco Carl Nehmer rifiuta: “La distribuzione non è una soluzione, ma parte del problema”.

ÖL’Austria rifiuta categoricamente l’adozione di rifugiati dall’Italia da parte dei paesi dell’UE. “La distribuzione non è una soluzione, ma piuttosto una parte del problema, e peggiorerà solo la situazione nei paesi al confine esterno”, ha affermato il ministro degli Interni Carl Nehmer (ÖVP) Weld. Il dibattito sulla distribuzione è fallito molti anni fa.

Contesto: all’inizio della settimana, il commissario europeo per gli interni Yalva Johansson ha invitato i paesi dell’UE a prendere rifugiati dall’Italia poiché stavano rapidamente aumentando: “L’Italia ha bisogno di unità, chiedo agli altri Stati membri di aiutare con la distribuzione”, hanno detto su Lunedi. Da qualche giorno alla piccola isola di Lampedusa è arrivato un numero significativo di migranti in barca, più di 2.000 in un breve lasso di tempo.

Neemia ha detto: “Lo dico chiaramente: niente più tremori, è un segnale completamente falso. Al contrario, richiede procedure rapide e accordi di rimpatrio efficienti sul confine esterno”. Chi non ha il diritto di rimanere in Europa dovrebbe tornare immediatamente. nel loro paese d’origine. “, Vagare in Austria e Svezia stimola l’attività dei trafficanti per trarre vantaggio dalle sofferenze delle persone. Questo porta a viaggi sempre più pericolosi. La situazione sta peggiorando perché chi non può restare deve essere rimpatriato in modo efficiente. ”

leggi di più

La Svezia dice addio alla sua politica di immigrazione liberale durante la crisi dei rifugiati.

Per quanto riguarda il suo paese, il politico dell’ÖVP ha affermato che l’Austria è già uno dei paesi più inquinati dell’UE e sta dando un “contributo massiccio” all’adempimento degli obblighi internazionali.

Il ministro dell’Interno ha rivolto un appello alla Commissione europea affinché si concentri sul rimpatrio, invece che sulla distribuzione: “Un miglioramento sostenibile nella tesa situazione migratoria in Europa può essere ottenuto solo attraverso un rimpatrio rapido ed efficiente”.

Nonostante un aumento a breve termine del numero di rifugiati, dall’inizio di quest’anno il numero di richiedenti asilo in Italia è stato notevolmente inferiore rispetto alla Germania. Welt ha citato dati inediti dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (ESO) citati dalla Commissione europea in un nuovo rapporto riservato sull’attuale situazione migratoria in Europa. Così, da gennaio a fine aprile, sono state presentate solo 30.869 domande di asilo in Germania e 12.154 in Italia. Era 23.179 in Francia e 15.956 in Spagna. I richiedenti asilo in Italia provengono dalla Nigeria (14 per cento), dal Bangladesh (13 per cento) e dal Pakistan (dodici per cento).

READ  Nonostante il Corona: Disco test pianificato con 2000 persone in Italia - Panorama