Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L'asteroide Bennu potrebbe provenire da un antico mondo oceanico

L'asteroide Bennu potrebbe provenire da un antico mondo oceanico

  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Emergono sempre più dettagli sui campioni prelevati dall'asteroide Bennu. Il ricercatore ha una tesi di lavoro particolarmente sorprendente.

TUCSON – Nel settembre 2023, la sonda spaziale Osiris-Rex della NASA ha consegnato un prezioso pacco sulla Terra: materiale proveniente da un corpo celeste esotico. Negli anni precedenti era la navicella spaziale Asteroide pericoloso “Bennu” Vi visitò e raccolse materiali di grande interesse per la ricerca. Gli asteroidi sono resti del tempo in cui si formò il sistema solare e possono fornire preziose informazioni su quel periodo. Si discute anche se siano stati responsabili di portare l’acqua o addirittura gli elementi costitutivi della vita sulla Terra.

Pino (1999 RQ₃)
Asteroide Apollo
11 settembre 1999
437 giorni
0,492 km
566x542x499m

La NASA analizza i materiali del pericoloso asteroide “Bennu”

I primi campioni di materiale dell'Osiris Rex sono stati distribuiti l'anno scorso agli istituti di ricerca e un campione del genere viene analizzato anche a Francoforte. Ma la NASA non è stata in grado di accedere alla maggior parte dei materiali fino a poco tempo fa, quando è riuscita a svitare due viti bloccate utilizzando strumenti speciali. Dante Lauretta, il ricercatore principale della missione Osiris-Rex, aveva precedentemente esaminato il materiale in un laboratorio dell'Università dell'Arizona.

“Saremo impegnati per molto tempo.” Lo racconta il ricercatore al portale Sito web Space.com. “Si tratta di un'enorme quantità di campioni per noi.” I primi risultati saranno presentati da vari gruppi di ricerca alla Lunar and Planetary Science Conference in Texas il mese prossimo. Secondo Lauretta sono già stati presentati più di 70 abstract dei risultati scientifici della conferenza. “Tutto questo sarà pubblicato a partire da marzo”, ha detto il ricercatore.

READ  Il ricercatore sull'invecchiamento avanzato elenca sette fonti di routine giovanili
Il contenitore del campione contenente il materiale proveniente dall’asteroide Bennu si trova in una cosiddetta “scatola a guanti” ed è circondato da azoto. Può essere aperto solo in questo baule. (Foto d'archivio) © IMAGO/Cover Images

Gli elementi costitutivi della vita sono stati scoperti nelle rocce dell'asteroide Bennu.

È già noto che tracce di acqua e carbonio sono state rilevate nel materiale degli asteroidi, e quindi negli elementi costitutivi della vita sulla Terra. Un'altra scoperta ha già suscitato interesse nella comunità di ricerca: il materiale dell'asteroide “sembra drammaticamente diverso da qualsiasi altra cosa sul nostro pianeta”. “Set di meteore”, dice Loretta. “Esiste tutta una serie di materiali a cui non possiamo accedere se ci affidiamo esclusivamente ai meteoriti”, aggiunge.

Il problema con i meteoriti: cadono attraverso l'atmosfera terrestre, dove la loro temperatura aumenta. Ciò cambia il loro materiale e non è sempre facile determinare a quale asteroide appartengono. Nel caso dei meteoriti recentemente raccolti vicino a Berlino, Tuttavia, questo non è stato un problema.

I ricercatori speculano sull’origine di Bennu: l’asteroide proviene da un antico mondo oceanico?

Il materiale prelevato direttamente da un asteroide nello spazio offre vantaggi alla ricerca: può essere confezionato in un'atmosfera che, se possibile, non altera il materiale. Pertanto, i ricercatori hanno accesso ai materiali originali fin dall’inizio del sistema solare. Inoltre, la missione sull'asteroide è facile.

La NASA apre un contenitore contenente un campione dell'asteroide Bennu
Un contenitore contenente un campione di detriti dell'asteroide Bennu. La NASA ha provato ad aprire il container per settimane. © Erika Blumenfeld e Joseph Ebbers/NASA Johnson Space Center, ARES/dpa

I campioni di Bennu contengono una crosta di fosfato che non è mai stata osservata prima nei meteoriti, dice Loretta. Secondo il ricercatore, una concentrazione simile di fosfati è già stata scoperta su mondi oceanici extraterrestri. Ad esempio, Encelado, luna di Saturno, contiene fosfato, un elemento importante per la vita. Loretta crede che “l’asteroide Bennu potrebbe far parte di un antico mondo oceanico”. Spiega che questa è la sua teoria di lavoro Rispetto al nuovo mondo. “Si tratta ancora di un'ipotesi altamente speculativa. Ma questa è la migliore prova che ho al momento per spiegare l'origine di questo materiale.” (fattura non pagata)