Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La strana cabina rossa di Pique: Lewandowski e i protettori volano con un gesto arrogante

Cabina rossa ficcanaso per Pique
Lewandowski vola e si inchina con un gesto arrogante

Solo dopo l’espulsione del calciatore mondiale Robert Lewandowski, il Barcellona ha evitato la seconda sconfitta stagionale in casa del CA Osasuna e ha consolidato il proprio vantaggio in classifica. Il fuoriclasse suscita scalpore con una strana uscita.

Il Barcellona ha vinto duramente – e ancora una volta Robert Lewandowski è diventato l’uomo di cui tutti parlano. L’onore del vincitore della partita appartiene interamente a qualcun altro. Il sostituto Rafina salva la vittoria finale dei catalani allo stadio Osasuna. All’85’ ha segnato il 2-1 e alla fine ha ribaltato la partita. I padroni di casa passano in vantaggio al sesto minuto con David Garcia, e il talento del Barcellona Pedri pareggia dopo 48 minuti.

A questo punto, la situazione accesa in questa turbolenta lotta della Liga si era un po’ raffreddata. Quando la partita è stata ripetuta, i catalani avevano già visto il rosso due volte. Pochi minuti dopo, l’attaccante Lewandowski ha visto il cartellino giallo per la sua maglia (11° posto), dopo una buona mezz’ora (31), il 34enne ha dovuto abbandonare definitivamente il campo. Il palo è saltato all’avversario e probabilmente lo ha colpito alla testa con il gomito – giallorosso per Lewandowski.

Coach Xavi attacca l’arbitro

L’attaccante non era affatto d’accordo con la decisione. Denunciare per giudicare. Anche l’intervento dei compagni non aiuta: la decisione è presa e Lewandowski deve scendere. Continua a scuotere la testa mentre se ne va, strofinandosi il dito sotto il naso e indicando l’arbitro. Che cosa significa? Accuse di arroganza contro Gesù Gil Manzano? L’allenatore Xavi ha affermato: “La decisione contro Lewandowski è stata difficile secondo me, ma la mia opinione non ha importanza. L’arbitro decide, non possiamo fare nulla. L’arbitro non parla (pubblicamente) e non si spiega. Devono spiegare il loro decisioni”.

A proposito, questo è stato solo il secondo mandato di Lewandowski dall’inizio della sua carriera. Ha rinunciato alla sua prima partita il 9 febbraio 2013 al Westfalenstadion mentre indossava ancora la maglia del Borussia Dortmund. All’epoca vide il rosso in casa applaudire giallonero contro l’HSV (1:4) dopo un fallo su Per Skjelbred.

Bene, le scene intorno a Lewandowski sono state il brivido più grande. Ho seguito di nuovo. Sulla strada per la fine del primo tempo, il sostituto Gerard Pique, che si era già dimesso nel fine settimana ed è stato sorprendentemente nominato di nuovo, ha litigato con l’arbitro nell’ultima partita con l’FC Barcelona per il gol consegnato – chiaramente una scelta di parole sbagliata . : Il 35enne Dier ha ricevuto il cartellino rosso. Ha rimproverato Xavi, che in realtà voleva riportare in vita la leggenda: “È stato il risultato dell’umore caldo in questo momento, ci è stato negato di nuovo e Gerrard non ha reagito in quel modo, lo abbiamo fatto tutti”.

I catalani, con il portiere Marc-André ter Stegen, guidano la classifica di prima divisione con 37 punti. Con questo, la squadra è in vantaggio di cinque punti sui suoi rivali storici, il Real Madrid, che giovedì ospiterà l’FC Cadiz.

READ  Cassano, l'ex vera star, dopo aver contratto Corona in ospedale!