Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La rivolta perfetta in Italia sotto Mancini

Giornale di calcio Guardando gli avversari della nazionale turca nel girone A prima dell’inizio del Campionato Europeo. Nella prima parte dell’anteprima, l’Italia è esplorata molto da vicino.

Pausa perfetta con Mancini

La favorita nel girone si classifica settima al mondo, l’Italia. Hai creato lo spazio giusto che è urgentemente necessario. La “Squadra Azurra” non si è qualificata per i Mondiali 2018 e il grande evento è stato visto solo sui televisori. La squadra sembrava troppo vecchia e non aveva molte idee per lo stile di gioco. Questo non si applica più avanti e indietro. Quindi il quattro volte campione del mondo ha dovuto arrivare a un cambiamento di panorama. Guidato dall’allenatore Roberto Mancini, ha fatto scalpore con il suo primo annuncio: “Ogni professionista ha l’opportunità”. Nominando circa 70 giocatori da quando è entrato in carica nel maggio 2018, ha mantenuto la sua promessa. L’ex allenatore del Manchester City si è impegnato molto e ha gradualmente sviluppato la sua formazione iniziale. Il tecnico 56enne oggi manda in campo solitamente il 4-3-3.

La cosa interessante e probabilmente decisiva è che le vecchie stelle non sono completamente dispiegate come un normale aumento. Tutto si basa sul principio della prestazione. Alcuni sono ancora pilastri importanti, quindi c’è un mix di giovani e vecchi calciatori. Tutti beneficiano di questa decisione decisiva di Mancini. In difesa federale, ad esempio, c’è Leonardo Bonucci. Assicura stabilità, 34 anni, con molta esperienza. Al suo fianco c’è Alessandro Pastoni, che rivela l’incredibile imbarazzo della sua giovinezza, e potrebbe essere la stella cadente al fianco di Nicolò Parella tra gli italiani. A parte il bonus, il difensore 22enne ha ancora molto da imparare e può copiare.

READ  La giovane donna è stata detenuta per due anni a Cesano, in Italia, e maltrattata
Proprio come una famiglia – Verdi è pronto per l’azione solo dopo la fase a eliminazione diretta

Un altro punto di forza del Campione del Mondo 2006 è lo spirito di squadra. Si può quasi dire che la nazionale è diventata una grande famiglia. Vincenzo Griffo di Friburgo ha detto che quattro mesi fa si era classificato decimo in Premier League in tuta biancoazzurra nello “studio sportivo attuale” e non se lo aspettava. I suoi compagni di squadra gli hanno detto che se lo meritava davvero, anche se in realtà ha svolto solo il ruolo di riservista. Quindi non c’è gelosia o insoddisfazione nella squadra. La star del Paris Saint-Germain, Marco Verratti, ha recentemente dichiarato che si stanno divertendo insieme. Tuttavia, c’è un grosso punto interrogativo dietro l’utilizzo del centrocampista. Verdi si è infortunato al ginocchio ed è attualmente affetto da un’estrazione del legamento interno. Solo dalla fase a eliminazione diretta Mancini può retrocedere sul 28enne.

62 gol in 28 partite e vantaggio in casa

Guardare lo stile di gioco in Italia rivela che stai attaccando l’avversario soprattutto con alta pressione. Il record sotto Mancini non è male. Gli italiani hanno segnato 62 gol in 28 partite. Principalmente contro piccoli nemici, ma anche questi fili difensivi devono esplodere prima. Questo è più facile a dirsi che a farsi. Quindi l’attacco è molto pericoloso. L’attaccante Zero Immobile gioca un ruolo importante qui. L’ex corridore del Dortmund è molto noto per le sue corse e qui si diverte. Se tiene la palla davanti alla porta avversaria, di solito suona il campanello della porta. In questa stagione guida la selezione con 28 gol e dieci assist. Inoltre, gli italiani hanno un enorme vantaggio nei primi turni. Quando la partita tra Italia e Azerbaigian deve attraversare il continente, possono giocare tutte le loro partite a Roma.

READ  Perché ci sono casi governativi in ​​Squadra Assura
Mini-end: possibilità di successo del titolo

L’Italia è la più favorita in questo girone. Forse anche vincere il titolo è possibile. Il campione europeo dal 1968 può certamente contare su un’ampia cerchia di favoriti.

Fatto divertente

Anche l’Italia potrebbe allungare un record. Hai già giocato 19 volte la finale del Campionato Europeo senza segnare un solo gol. Il 67enne è più di qualsiasi altra squadra nella storia della UEFA. Quante volte pensi di riuscire a tenere pulita la tua scatola in questo momento?


Possibile creazione di avvio

Donorumma – Emerson, Pastoni, Bonucci, Florence – Bellegrini, Jorkinho, Parella – Insine, Immobile, Bernardeci