Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La NASA scopre pianeti “strani” con proprietà speciali

  • perElisabetta Urbani

    Vicino

Esperti negli Stati Uniti hanno scoperto un nuovo pianeta: TOI-1231 b offre ricerche su diversi punti di partenza interessanti, ad esempio la sua temperatura.

California — Con l’aiuto del telescopio spaziale TESS della NASA, un team guidato dall’astronoma della NASA Jennifer Burt del California Institute of Technology ha scoperto un nuovo esopianeta. TOI-1231 b ha una massa di circa 15 volte la massa della Terra e un raggio del nostro pianeta natale 3,6 volte, ed è quindi leggermente più piccolo di Nettuno. Gli esopianeti sono anche chiamati extrasolari perché non si muovono intorno al sole, ma ad altre stelle. Il corpo celeste appena scoperto orbita attorno a una stella nana rossa chiamata TOI-1231 a 89 anni luce dalla Terra. La navigazione intorno alla circumnavigazione richiede poco più di 24 giorni.

Pianeta appena scoperto: invece di “temperature torride”, è “positivamente freddo”

TOI-1231 b fornisce un netto vantaggio alla ricerca: “Rispetto alla maggior parte dei pianeti in transito scoperti fino ad oggi, che spesso hanno temperature estreme di diverse centinaia o migliaia di gradi, TOI-1231 b è decisamente interessante”, spiega il capo del team Jennifer Burt, Partner unito e co-sceneggiatore Diana Dragomir in uno Post sul blog dell’Università del New Mexico sulla scoperta. L’esopianeta è otto volte più vicino della sua stella associata TOI-1231 rispetto, ad esempio, alla Terra al Sole, ma TOI-1231 è meno luminoso e più caldo del Sole. Secondo Dragomir, è possibile che questo pianeta sia relativamente nuovo rispetto al corpo celeste appena scoperto, con una temperatura di circa 56 gradi Celsius, e persino uno degli esopianeti più freddi delle sue dimensioni conosciuti finora.

READ  7 circuiti superiori a 35 critici - queste regole ora si applicano nelle città

TOI-1231 b potrebbe essere esplorato – e potrebbero esserci anche nuvole d’acqua lì

Poiché le nane rosse come TOI-1231 sono più piccole del Sole, ad esempio, i pianeti in transito nelle loro vicinanze sono più facilmente rilevabili: quando un pianeta di una certa dimensione supera la stella, la quantità di luce bloccata è abbastanza evidente – è così che sono diventati esperti che prestano attenzione anche a un pianeta al di fuori del sistema solare. Quindi hanno identificato i dati di base più importanti per la loro scoperta, come altezza e peso, e hanno pubblicato i primi risultati in uno Articolo d’arte sono Giornale astronomico. Diversi aspetti, come la luminosità della stella associata e il tempo di transito relativamente lungo, facilitano la ricerca del globo appena scoperto.

L’articolo del blog cita Jennifer Burt che “TOI-1231 b è molto simile per dimensioni e densità a Nettuno, quindi supponiamo che abbia un’atmosfera gassosa altrettanto grande”. Oltre a ulteriori indagini sull’atmosfera, ora è rilevante anche la questione di come le condizioni dell’acqua su TOI-1231 b. Quando si osserva un pianeta simile piccolo e freddo chiamato K2-18 SI L’acqua è stata recentemente rilevata nell’atmosfera – ora si sta scoprendo se una simile formazione di nubi si è verificata anche su TOI-1231b. “TOI-1231 b è uno dei pochi pianeti conosciuti di dimensioni e temperatura simili, quindi studi futuri potrebbero mostrarci quanto siano comuni o rare le nuvole di vapore acqueo su mondi con temperature come queste”, ha detto Burt.

Exoplanet appena scoperto “ancora strano”, ma sembra “il nostro pianeta vicino”

Un altro aspetto che rende particolarmente interessante il corpo celeste appena scoperto: “Una delle scoperte più entusiasmanti negli ultimi due decenni di ricerca sugli esopianeti è che nessuno dei nuovi sistemi planetari che abbiamo scoperto è in alcun modo simile al nostro sistema solare”, Burt riassume insieme. “Il nuovo pianeta che abbiamo scoperto è ancora esotico, ma è un passo più vicino all’essere simile al nostro pianeta vicino”. Di conseguenza, altre squadre continueranno ad esaminare il TOI-1231 b in futuro. (IO)

Uno studente stagista alla NASA ha avuto un motivo per festeggiare la scorsa estate: Analizzando i dati ha scoperto un nuovo pianeta. La sonda Juno della NASA ha recentemente inviato per la prima volta immagini straordinarie della luna di Giove, Ganimede. Venere sarà anche esaminata da vicino da due missioni della NASA.

READ  Turn BfR: L'assunzione di vitamina D può aiutare a combattere il Covid-19?