Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Un vaccino universale contro i coronavirus per proteggersi da future epidemie: la pratica della guarigione

Vaccino contro tutti i futuri coronavirus?

Un team di ricerca americano sta attualmente lavorando a un vaccino universale che sarà efficace contro tutti i tipi di coronavirus. Il vaccino ha il potenziale per prevenire epidemie da ulteriori mutazioni SARS-CoV-2 o da altri coronavirus. Il vaccino ha già ottenuto buoni risultati nei topi.

I ricercatori dell’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill stanno lavorando per sviluppare un vaccino che potrebbe essere efficace non solo contro il COVID-19, ma contro tutti i coronavirus. Il vaccino è anche progettato per proteggere da future varianti del coronavirus che potrebbero svilupparsi in futuro. I primi risultati della ricerca sono stati recentemente pubblicati sulla famosa rivista scientifica “Scienza“Piede.

I virus corona hanno un alto potenziale epidemiologico

Sebbene nessuno sappia quale virus potrebbe minacciare il mondo in futuro, i coronavirus in generale hanno un alto potenziale epidemico, come evidenziato dal virus SARS nel 2003 o dal virus MERS nel 2012 – entrambi i virus sono correlati SARS-CoV-2 Il coronavirus, è attualmente responsabile per la pandemia di COVID-19.

Il doppio degli attuali vaccini contro la corona

I vaccini attualmente disponibili sono efficaci contro le varianti conosciute di SARS-CoV-2, ma hanno anche un punto debole: si concentrano su una regione del virus, la cosiddetta proteina spike, che fa anche parte del virus più mutato. Pertanto, esiste il rischio che le varianti future siano in grado di aggirare la protezione dalla vaccinazione. Per evitare ciò, il gruppo di lavoro dell’UNC-Chapel Hill vuole produrre un vaccino che fermi non solo SARS-CoV-2, ma anche tutta una serie di coronavirus in modo più affidabile.

READ  Nella lotta contro Corona, l'Alto Adige punta (anche) sui test: la salute

Prevenzione della SARS-CoV-3

David R. Martinez, uno degli autori principali dello studio, spiega: “I nostri risultati sembrano promettenti per il futuro in quanto suggeriscono che possiamo progettare vaccini contro il coronavirus più completi per proteggerci in modo proattivo dai virus che sappiamo essere a rischio negli esseri umani”. Usando questa strategia, forse si potrebbe prevenire il verificarsi di SARS-CoV-3.

vaccino di seconda generazione

Nell’ambito della pandemia di coronavirus, sono stati ampiamente utilizzati i cosiddetti vaccini mRNA, una nuova generazione di vaccini che contengono informazioni genetiche sul virus, preparando così il sistema immunitario al suo arrivo.

Mentre la prima generazione di vaccini corona mRNA contiene solo informazioni sulla proteina spike di SARS-CoV-2, la seconda generazione attualmente in sviluppo dovrebbe proteggere dall’intero set di proteine ​​spike note dei coronavirus, che possono fare il salto dagli animali per gli umani. Pertanto, il vaccino proteggerà anche da possibili epidemie di coronavirus in futuro.

I Sarbecovirus sono i coronavirus più pericolosi

I ricercatori stanno prendendo di mira il genere dei cosiddetti Sarbecovirus, un sottotipo di coronavirus. Secondo il gruppo di lavoro, questo gruppo di virus è la massima priorità perché negli ultimi due decenni hanno prodotto nuove devastanti malattie come la SARS e il COVID-19.

I topi hanno prodotto anticorpi contro diversi coronavirus

Pertanto, la nuova generazione di vaccini contiene informazioni mRNA su molti virus corona e quindi crea teoricamente una maggiore protezione rispetto alle vaccinazioni universali. Compresi gli anticorpi che agiscono più specificamente contro la variante sudafricana B.1.351.

Il vaccino sarà testato sull’uomo nel 2022

I ricercatori hanno concluso che il vaccino ha prevenuto l’infezione e il danno polmonare nei topi che erano stati in contatto con molti diversi coronavirus. Gli studi clinici sugli esseri umani dovrebbero iniziare nel 2022. (FP)

READ  462 nuovi casi di corona a Berlino: l'infezione è ora di 56,3! - BZ Berlino

Informazioni sull’autore e sulla fonte

Questo testo è conforme ai requisiti della letteratura medica specializzata, delle linee guida cliniche e degli studi attuali ed è stato esaminato da professionisti medici.

autore:

Diplomi Editor (FH) Volker Plasic

gonfiare:

  • Università della Carolina del Nord a Chapel Hill: un nuovo vaccino globale per il coronavirus potrebbe prevenire future epidemie (veröffentlicht: 25.06.2021), uncnews.unc.edu
  • David R. Martinez, Alexandra Schäfer, Sarah R.List, et al: I vaccini chimerici con spike mRNA proteggono dalla sfida del Sarbecovirus nei topi; In: Scienza, 2021, science.sciencemag.org

nota importante:
Questo articolo è solo a scopo di orientamento generale e non è destinato all’uso per l’autodiagnosi o l’autotrattamento. Non può sostituire una visita dal medico.