Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Joe Biden ha smesso di produrre petrolio in Alaska per il momento

L’Arctic National Wildlife Refuge ha all’incirca le dimensioni della Baviera e l’area è famosa, tra le altre cose, per i suoi caribù. Centinaia di migliaia di animali vi si aggirano. Ma il paradiso naturale era in pericolo. Donald Trump, che era ancora Presidente degli Stati Uniti, nell’estate del 2020 L’estrazione dell’olio è consentita.

Tuttavia, quei piani ora sono stati interrotti, almeno per il momento. Amministrazione dell’attuale presidente degli Stati Uniti Joe Biden Ha tutte le attività legate alla controversa domanda di petrolio nella riserva naturale in Alaska sospeso. Il ministero dell’Interno ha annunciato, martedì, in Washington Tuttavia, la validità delle licenze corrispondenti è stata congelata.

Ha aggiunto che i titolari di licenza saranno informati di questa procedura. Poco dopo la sua sconfitta elettorale a novembre, Trump ha provato a farlo per velocizzare le operazioni di perforazione.

La sospensione delle attività di produzione di petrolio nell’Arctic National Wildlife Refuge non è stata sorprendente: Biden aveva già dichiarato prima di assumere l’incarico a gennaio di essere contrario all’esplorazione di petrolio e gas nell’area.

Gli scavi non si sono ancora fermati

La decisione annunciata dal ministero dell’Interno è solo temporanea. Secondo il ministero, per l’Arctic National Wildlife Refuge è prevista una revisione completa degli aspetti ambientali dei progetti di produzione di petrolio. Al termine di tale esame, si deciderà se le licenze rilasciate saranno confermate, revocate o vincolate da condizioni restrittive.

Sotto Trump, il Dipartimento degli Interni ha dato il via libera lo scorso agosto alle trivellazioni nella regione costiera dell’Alaska settentrionale, che ospita orsi polari, renne e molti altri animali. Poco prima che Trump lasciasse l’incarico, il suo governo ha messo all’asta le licenze per la produzione di petrolio in undici aree della riserva naturale.

READ  Burkina Faso: Antonio Guterres condanna l'attentato che ha ucciso più di 130 persone

Ciò ha immediatamente causato aspre critiche da parte degli ambientalisti. Inizialmente, fino all’otto percento della riserva naturale dovrebbe essere utilizzabile per gli scavi, ha annunciato all’epoca il Ministero degli Interni.