Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Israele: escalation del conflitto su Gerusalemme e lancio di razzi dalla Striscia di Gaza

Paesi esteri Medio Oriente

Il conflitto si è intensificato: Israele è sotto il fuoco di Hamas da ore

Israele sotto tiro – Unione Europea e Stati Uniti chiedono la fine della violenza

Nonostante gli appelli internazionali alla riduzione dell’escalation, il ciclo di violenza tra israeliani e palestinesi non accenna a diminuire. Secondo l’esercito israeliano, più di 150 razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza contro Israele.

A questo punto troverai i contenuti di Podigee

Per interagire o visualizzare i contenuti di Podigee e altri social network, abbiamo bisogno del tuo consenso.

Hamas lancia razzi contro Israele – finora ce ne sono stati più di 200 secondo l’IDF, e Israele sta rispondendo con attacchi aerei su obiettivi nella Striscia di Gaza. Netanyahu avverte che i combattimenti potrebbero “continuare per un po ‘”.

TNonostante gli appelli internazionali per fermare l’escalation, il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza, che è governata da militanti islamisti, continua sul territorio israeliano, secondo le informazioni israeliane. L’esercito israeliano ha detto martedì mattina su Twitter che “gruppi terroristici a Gaza hanno lanciato razzi contro civili israeliani ininterrottamente dalle 18:00”. “Adesso sono le 4 (ora locale, 3:00 CET, ndr). Sono dieci ore di lancio del missile.”

Secondo l’esercito israeliano, finora più di 200 razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza. Un portavoce dell’esercito ha detto martedì mattina che il tasso di successo del sistema di intercettazione Iron Dome ha superato il 90%. Circa un terzo dei razzi lanciati stanno ancora atterrando nella Striscia di Gaza. Questa è una quantità straordinaria ed è probabile che ci saranno vittime lì.

L’esercito ha anche annunciato che un edificio residenziale nella città di Ashkelon, nel nord della Striscia di Gaza, è stato colpito da un missile. Secondo i soccorritori, sei persone sono rimaste ferite.

Netanyahu dice: “Chi ci attacca pagherà un prezzo pesante”.

La maggior parte dei razzi di Hamas erano puntati contro Israele meridionale, ma a Gerusalemme è stato lanciato anche un allarme aereo. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha affermato che Hamas, con il suo attacco a Gerusalemme, ha superato la linea rossa. Il capo del governo ha annunciato una risposta dura. “Non tollereremo un attacco alle nostre terre, nella nostra capitale, contro i nostri cittadini e i nostri soldati”, ha detto. Netanyahu ha avvertito che “coloro che ci attaccano pagheranno un prezzo pesante”.

Secondo quanto riferito, Israele ha risposto effettuando attacchi aerei contro obiettivi di Hamas nella Striscia di Gaza. Secondo il portavoce, l’esercito ha effettuato finora circa 130 attacchi contro obiettivi nella Striscia di Gaza. Quindici membri di Hamas e della Jihad islamica sono stati uccisi, secondo la situazione attuale. Gli attacchi sono stati effettuati da aerei da guerra e droni. Gli impianti di produzione missilistica, le strutture di stoccaggio e addestramento, nonché i siti militari sono stati colpiti dal fuoco. Due tunnel completati sono stati attaccati a distanze diverse. Il portavoce ha detto che il contrattacco era in una fase iniziale.

Leggi anche

L’ala militare di Hamas ha rilasciato lunedì un video che mostra combattenti armati di razzi e lanciatori. “Gerusalemme ha chiamato e abbiamo risposto”, dice il comunicato. “Se continuo, continueremo”.

Hamas ha descritto il lancio di razzi come una risposta al “crimine e aggressione” israeliana.

L’Unione europea e gli Stati Uniti d’America chiedono la fine della violenza

L’Unione europea e gli Stati Uniti hanno condannato i recenti attacchi missilistici contro Israele e hanno chiesto la fine immediata delle violenze nella Cisgiordania e nella Striscia di Gaza occupate. Il capo della politica estera dell’Unione europea, Josep Borrell, lunedì notte ha criticato il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza sulla popolazione civile in Israele è del tutto inaccettabile e sta alimentando la dinamica dell’escalation. Tutti i responsabili sono ora responsabili di agire contro gli estremisti. Evitare ulteriori vittime civili deve essere una priorità.

Anche il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha espresso la sua “profonda preoccupazione” per gli attacchi missilistici dalla regione costiera governata dal movimento islamista Hamas. “Anche se tutte le parti (devono) adottare misure per ridurre l’escalation, Israele ha naturalmente il diritto di proteggere la sua gente e le sue terre da questi attacchi”. Alla fine, tuttavia, i palestinesi e gli israeliani devono aiutare a ridurre le tensioni.

MAS: Tutti devono prevenire le vittime civili

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha invitato “tutte le parti” a prevenire vittime civili. “Il lancio di razzi contro la popolazione civile israeliana non può essere giustificato da nulla – certamente non un contributo alla risoluzione del conflitto, ma una nuova e insignificante escalation”, ha scritto su Twitter lunedì sera. Tutte le parti hanno il dovere di prevenire ulteriori vittime civili “.

Qui troverai contenuti da Twitter

Per interagire o visualizzare i contenuti di Twitter e altri social network, abbiamo bisogno del tuo consenso.

Il conflitto tra Israele e Palestinesi si è aggravato pericolosamente negli ultimi giorni. Durante il fine settimana, ci sono stati diversi gravi scontri a Gerusalemme, in cui centinaia di persone sono rimaste ferite.

A causa della situazione di tensione, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha tenuto una riunione a porte chiuse a New York.

READ  Cuomo: l'ex governatore di New York dietro di lui - Politica all'estero