Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il seguente tentativo è già stato fatto: L’elicottero Marte non è riuscito durante il tentativo di volo

Il prossimo tentativo è già stato fatto
L’elicottero Marte fallisce durante il tentativo di volo

Il piccolo elicottero Marte “Ibdaa” è decollato con successo tre volte. Tuttavia, al quarto tentativo, ha avuto problemi. Il motivo sembra essere stato chiarito, quindi la data per il prossimo tentativo è già stata fissata.

Dopo tre voli di successo, il quarto tentativo di decollare il piccolo elicottero “Brilliant” su Marte non ha avuto successo. L’agenzia spaziale statunitense NASA ha riferito che l’elicottero non è stato sollevato dalla Terra giovedì e la ragione di ciò non è stata ancora chiaramente spiegata.

Inizialmente, le condizioni indicavano un problema tecnico: l’elicottero non è passato alla modalità di volo, che è un prerequisito per il decollo. Secondo la NASA, era consapevole del rischio che ciò accadesse e non avrebbe impedito voli futuri.

L’agenzia spaziale ha programmato il suo prossimo tentativo di lancio venerdì. La creatività è decollata per la prima volta la scorsa settimana, rendendolo il primo aereo a volare su un altro pianeta. L’elicottero, che era alimentato da batterie agli ioni di litio e pesava circa 1,8 chilogrammi, ha volato altre due volte, più lontano e più veloce di prima.

L’elicottero deve sfidare le dure condizioni di Marte: di notte, le temperature scendono fino a meno 90 gradi Celsius, il che potrebbe facilmente significare una condanna a morte per batterie ed elettronica. A causa della sottile atmosfera, che è circa l’1% densa come quella sulla Terra, le pale della “creatività” devono accelerare fino a 2.537 giri al minuto – molte volte ciò che gli elicotteri possono ottenere sulla Terra. La “creatività” trae energia per questo voltaggio dalla sua batteria alimentata dalla luce solare.

Il minuscolo elicottero è stato messo a bordo del “perseverante” rover della NASA (grosso modo tedesco: endurance) alla fine di febbraio – dopo 203 giorni di volo e 472 milioni di chilometri di viaggio – con una rischiosa manovra su un asciutto lago marziano chiamato “Gezero”. “Crater:” Ci sono voluti otto anni per sviluppare e costruire il rover, che è stimato in 2,5 miliardi di dollari USA (circa 2,2 miliardi di euro). Cercherà tracce della vita microbica passata su Marte e farà ricerche sul clima e la geologia del pianeta .

READ  La Russia annuncia la morte di 200 persone dopo un attacco aereo