Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il Newcastle United sta per cambiare mano: ha promesso una controversa offerta saudita?

Citazione da eisen_cashcow

Citazione da ThorteFor3

Alla fine la domanda è cosa vogliono il club e il tifoso. Se vuoi guidare in una grande giostra ad ogni costo, allora sottoponi tutto al successo. Per me, questo significa che metti un sacco di soldi nelle tue mani e compri il successo, a condizione che accada anche. Non c’è più alcuna definizione, l’elenco viene srotolato fino a quando non si raggiunge il successo e il proprietario ritiene che il suo investimento valga la pena. Anche qui i giocatori meritano il loro massimo successo in campo. Un fan che vuole solo vedere vittorie potrebbe approvarlo.
Ma personalmente sono una romantica e dico che il successo è bello, ma non a tutti i costi. Per me non ha nulla a che fare in Premier League con i club inglesi o il calcio inglese. Sono tutte società, o per dirla senza mezzi termini, “giochi” che portano il logo di un ex club inglese. Alla fine, è tutta la stessa salsa … Ci sono persone che non conoscono né l’inglese né la cultura urbana specificamente nella regione, ma determinano il destino del club e lo calunniano con denaro irriconoscibile. Sfortunatamente, temo che questo sarà normale anche per noi prima o poi. Perché alla fine è così che funziona il mercato. Compassione!

Per lo più sono d’accordo con te, ma da tifoso della Federazione, vorrei farti una domanda:
Come può un club che si presenta come completamente piccolo, tradizionale e senza un grande budget firmare così tanti giocatori come l’Union Berlin negli ultimi due anni? Alcuni dei giocatori più esperti della Bundesliga (Cruz, Knoshi, Lotte, Ouni, Oztunali, Vogelsamer, ecc.) o i migliori giocatori (Berns, Haraguchi,…) della seconda divisione – molti di loro sono gratuiti – ma sicuramente buoni stipendi e molti soldi extra?
Penso che sia un bene per il sindacato portare giocatori e penso che i trasferimenti siano ottimi, ma non dovresti ingannare il resto del campionato e dire che avresti potuto fare tutto senza molti soldi. Ti fa sembrare sciocco e per me rappresentare il sindacato tifosi che il club è composto solo da tifo e la tradizione viene trascinata nel fango…

READ  Porsche 911 Carrera GTS (2021): prezzo, potenza, velocità

Questa dovrebbe essere la volontà al suo meglio.

Il punto qui è che l’associazione non deve cercare il successo ad ogni costo, che oggigiorno può/dovrebbe essere ‘acquistato’ in larga misura.

Ciò include scegliere bene i propri partner e non coinvolgere organizzazioni eticamente/eticamente discutibili.

D’altra parte, sei libero di andare oltre le tue possibilità (finanziarie).
Non è un segreto nel mondo del calcio odierno che questo potenziale finanziario sia determinato non solo dal successo sportivo (iscrizione, vincite bonus, …) o dalle quote associative, ma anche dagli sponsor, e la Federazione di Berlino non è stata aggirata.

Quindi non è disapprovato quando Union dice che con (relativamente) poche risorse hai ottenuto qualcosa che non era previsto da molti quando stavi semplicemente crescendo.

E – li chiamerò – il “boom” del calcio non è tutto vile di per sé, a meno che, ovviamente, i produttori di bevande e automobili non siano posti sullo stesso piano delle istituzioni statali che sostengono comportamenti discutibili in termini di diritti umani.

Prendiamo un club che conosco per diversi motivi:
Questa associazione è sbocciata nella classe Creso in pochi decenni, perché ha preso provvedimenti per raccogliere fondi in una fase iniziale, ma è moralmente giustificata.
Un tempo non bastava solo ai rappresentanti di questo club, ma anche a tanti “tifosi” fare bene a livello nazionale e fare sempre bene a livello internazionale… No. Dovrebbe essere sempre in entrambi i modi.
In questo senso sono state vendute le quote e portato a terra anche un pastore o un altro discutibile, che ora adorna le maniche e i campi di addestramento nel suo paese si tengono con efficaci annunci pubblicitari.

READ  Nonostante lo scivolone: ​​l'Inter si avvicina sempre di più allo scudetto - Serie A.

Il “tifoso” lo asseconda quasi senza brontolare, perché ora puoi regolarmente mostrarti se il tuo “proprio” dominio è un fiero petto gonfio nella maglia del tuo giocatore preferito, e invece indica che non ha diritto, a suo avviso, a la sega sulla sedia perché tu, dopotutto, sei solo un venditore di imballaggi o un negozio di informatica.

Questo tipo di doppio standard può essere visto nella maggior parte dei campi “tifosi”, e non solo nel campionato nazionale tedesco.

Se diamo un’occhiata al club relativo a questo articolo, la partenza dell’attuale proprietario è attesa con impazienza, poiché pensava solo a fare soldi, e prende addirittura positivamente il fatto che ora non dovrebbe avere alcun legame con le autorità che violano i diritti umani . Consorzio umano fuso nel collo.

Si tratta di questo.

Non si tratta del calzolaio di sicurezza che (indirettamente) paga il compenso al nuovo arrivato, ma del tiranno che (direttamente o indirettamente) si impadronisce del club per ripulire la sua immagine ammaccata.

Non è più possibile cambiare il fatto che a volte si riversa nel calcio un’intera somma di denaro.
Che si tratti del rivenditore di auto usate locale che spinge un nuovo club della National League di cabina, il produttore di bevande che fornisce un’intera squadra della Bundesliga o il club (improvvisamente) quotato in borsa.
Il fan dovrà conviverci fino a quando non si rompe.

A cosa prestare attenzione sono i donatori che calpestano i diritti umani.
Nel calcio, le palle dovrebbero essere schiacciate solo con i piedi.

Tutto quell’altro “fai schifo perché stai solo mettendo a tacere il marketing”. o “Consenti anche a te stesso di pagare”. È il tubo dell’asilo, che distrae dagli eventi davvero spiacevoli, ma qualcosa.

READ  Barcellona: Braithwaite sarebbe in trattative avanzate con il West Ham