Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I ricercatori di Erlangen scoprono la possibile causa del “Covid lungo”

  • Scopri i ricercatori di Erlangen Ursache Padre Lungo-Covid
  • studio controllato Cellule del sangue di pazienti gravi di Covid-19 e di persone guarite e sane
  • E lo hanno scoperto nei pazienti Corona e in quelli che si sono ripresi le cellule del sangue sono cambiate essere
  • Sintomi prolungati della malattia di Covid come affaticamento, mancanza di respiro o mal di testa Sono strettamente correlati al flusso sanguigno, quindi il cambiamento nelle cellule del sangue può essere la causa di una prolungata

Anche all’inizio dell’epidemia, è diventato chiaro che l’infezione da coronavirus SARS-CoV-2 modifica anche il flusso sanguigno: microcoaguli e blocchi si accumulano nei polmoni e in altri organi. Anche il trasporto di ossigeno nel sangue funziona solo in misura limitata. Di conseguenza, molti pazienti COVID-19 sperimentano una grave mancanza di respiro, a volte senza nemmeno notare questa mancanza di ossigeno all’inizio. Anche mesi dopo il recupero, il “Covid lungo” può avere conseguenze a lungo termine come mancanza di respiro, affaticamento e mal di testa.

Ricercatori di Erlangen scoprono una possibile causa del Long Covid

Ma cosa c’è dietro? Si è visto che il flusso sanguigno e il comportamento delle cellule del sangue giocano un ruolo in molti di questi sintomi. Ecco perché Markta Kubnkov e i suoi colleghi di Centro Max Planck per la fisica e la medicina a Erlangen e ricercatori di Centro tedesco di immunoterapia Dai un’occhiata da vicino alle cellule del sangue delle persone infette. Hanno i risultati della ricerca nella rivista specializzata “Giornale Biofisico” Inserito.

per Difficoltà respiratorie, tosse e mancanza di respiro dovute a stanchezza, affaticamento e difficoltà di concentrazione I sintomi che alcuni malati sperimentano anche mesi dopo il grave Covid-19 si estendono alla perdita dell’olfatto e del gusto. La causa di quella che è nota come “sindrome da Covid lungo” non è ben compresa. Si sospettava che Covid-19 cattiva circolazione a lungo termine Il trasporto di ossigeno nel corpo è solo parzialmente funzionale. Il team che lavora nell’attuale studio ha trovato prove a sostegno di questa tesi.

READ  Incidenza inferiore a 50: perché il numero di casi sta diminuendo così rapidamente ora

Quando si tratta di circolazione del sangue nel corpo, le cellule del sangue e le loro proprietà fisiche svolgono un ruolo importante. Il gruppo di ricerca su Markta Kubnkov, Jochen Guck e Martin Krter ha esaminato gli stati meccanici dei globuli rossi e bianchi nelle persone con Long Covid e in gruppi di confronto. “noi abbiamo Misurare i cambiamenti visibili e a lungo termine nelle cellule Può – durante e dopo un infortunio acuto”, spiega il professor Jok. Secondo un messaggio di Istituti Max Planck. Secondo i ricercatori, i risultati potrebbero avere conseguenze sia per la diagnosi che per il trattamento del Covid-19.

I ricercatori hanno esaminato più di quattro milioni di singole cellule del sangue

Per analizzare le cellule del sangue, i ricercatori hanno utilizzato un processo che hanno sviluppato chiamato citometria a deformazione in tempo reale. Questa procedura è stata recentemente premiata con il prestigioso “Medical Valley Award”. Le cellule del sangue vengono inviate attraverso un canale stretto e fotografate da una telecamera ad alta velocità. In questo modo puoi È possibile valutare fino a 1.000 cellule del sangue al secondo in termini di forma e dimensione. In totale, hanno esaminato più di quattro milioni di singole cellule del sangue di 17 pazienti con corona, 14 guariti e 24 persone sane.

Consiglio per il libro Amazon: Bye Bye Corona!: 140 cose per il periodo post-pandemia

I risultati mostrano, tra l’altro, che Le dimensioni e la deformazione dei globuli rossi hanno fluttuato più nei pazienti Covid-19 che nelle persone sane.. Queste cellule del sangue, chiamate anche eritrociti, sono responsabili del trasporto di ossigeno nel nostro corpo. Le fluttuazioni potrebbero spiegare, da un lato, l’aumento del rischio di vasi sanguigni ostruiti e ostruzione dei polmoni e, dall’altro, lo scarso apporto di ossigeno sperimentato da molte persone con Covid-19, ad esempio a causa della mancanza di respiro.

READ  Le mutazioni di fuga rendono inefficaci i vaccini COVID-19? - Pratica la guarigione

In particolare, le analisi hanno mostrato che il numero I globuli rossi durante e dopo l’infortunio sono più rigidi e più piccoli Era più comune che nelle persone sane. “Alcuni degli eritrociti non erano solo più piccoli, ma anche di forma asimmetrica” ​​e questo solleva il sospetto che siano frammentati, ha detto il team di ricerca. Presi insieme, questi cambiamenti nei globuli rossi possono influenzare il flusso sanguigno e il trasporto di ossigeno.

Nei pazienti con corona, i globuli rossi e bianchi hanno una forma diversa

“Le proprietà fisiche degli eritrociti sono essenziali per la microcircolazione”, spiegano Kopenkoff e colleghi. “I cambiamenti osservati qui potrebbero compromettere la circolazione e favorire l’ipossia”. Con l’ipossia, il livello di ossigeno nel sangue arterioso diminuisce. La milza, che è responsabile della pulizia del sangue, può avere problemi a rimuovere efficacemente i globuli rossi più duri.

Anche i globuli bianchi responsabili della difesa immunitaria cellulare hanno mostrato delle anomalie: le cosiddette I linfociti erano significativamente più morbidi in quelli con coronaIl che, secondo il gruppo di lavoro, indica una robusta risposta immunitaria. I ricercatori sono stati in grado di fare osservazioni simili con i cosiddetti neutrofili, un altro gruppo di globuli bianchi responsabili della difesa immunitaria innata. Le cellule sono rimaste significativamente variabili fino a sette mesi dopo la lesione acuta.

“Sospettiamo che il citoscheletro delle cellule immunitarie, che è in gran parte responsabile della funzione cellulare, sia stato alterato”, spiega Kopenkoff. Non è chiaro se questi cambiamenti siano dovuti all’effetto diretto del coronavirus o alla risposta immunitaria e ai messaggi infiammatori che provoca.

I cambiamenti nelle cellule del sangue potrebbero essere una causa di Long Covid

Secondo il team di ricerca, questo è possibile Le anomalie possono essere anche causa di Long Covid Le conseguenze a lungo termine che si verificano dopo l’infezione da corona sono già state superate. “I cambiamenti in corso negli eritrociti e nei neutrofili potrebbero essere correlati ai sintomi a lungo termine di un paziente in via di guarigione”, ha detto il team. Perché entrambi Mal di testa cronico, affaticamento, insufficienza nervosa o mancanza di respiro persistente sono strettamente correlati alla circolazione sanguigna e all’apporto di ossigeno agli organi.

READ  Focolaio di corona: è ancora una scienza neutrale?

L’esame delle cellule del sangue e la conoscenza dei cambiamenti tipici possono ora fornire nuove opportunità per prevedere meglio le conseguenze a lungo termine e forse anche per personalizzare i trattamenti in modo più mirato.

L’articolo contiene link di affiliazione

*Nota: nella redazione siamo sempre alla ricerca di prodotti utili per i nostri lettori. I link forniti in questo articolo e contrassegnati con un’icona del carrello o un asterisco sono chiamati link di affiliazione/link sponsorizzati. Se fai clic su uno di questi link e fai acquisti attraverso di essi, riceviamo una commissione dal rivenditore. Questo non cambia il prezzo per te. I nostri rapporti editoriali sono principalmente indipendenti dalla presenza o dall’importo della commissione.