Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I ricercatori canadesi stanno sviluppando un vaccino per la corona dalle piante di tabacco, ma come dovrebbe funzionare?

Polline delle piante di tabacco? Questo è esattamente ciò che i ricercatori canadesi hanno applicato. imago / imagebooker (1) / zuma wire (1)

È molto probabile che chiunque sia stato vaccinato contro il coronavirus in Germania abbia ricevuto un vaccino mRNA da Moderna o Biontech, un vaccino vettore da Astrazeneca o Johnson & Johnson, o un agente a base proteica da Novovax iniettato. Ma nonostante l’importanza di questi farmaci nel fermare la diffusione del coronavirus e mitigare le conseguenze per coloro che vengono infettati, la loro efficacia è diminuita di fronte a nuove variabili. Dopotutto, sono stati tutti progettati per il virus wild-type, non per le sue varianti.

È logico che il lavoro continui nei laboratori di tutto il mondo. Il candidato recentemente approvato in Canada dopo il successo dello studio di Fase 3 sta suscitando molto scalpore. Come scrive il New England Journal of Medicine, il nuovo vaccino è un vaccino a base vegetale.

Il vaccino per le foglie di tabacco è stato sviluppato in Canada

Nella rivista medica si dice: “Il vaccino CoVLP del produttore Medicago di Quebec City è prodotto nelle foglie di Nicotiana benthamiana, una pianta di tabacco originaria dell’Australia”. Questa pianta è utilizzata da molto tempo nella ricerca medica perché uno dei suoi punti deboli nella ricerca è un colpo di fortuna: viene attaccata da molti virus. Sebbene Sars-CoV-2 non sia uno di questi, i ricercatori sono stati in grado di integrare i geni del coronavirus nelle cellule della pianta del tabacco con l’aiuto dei batteri.

Leggi anche: Professore di Economia è Saab: la Russia si sta trasformando di nuovo in un paese in via di sviluppo >>

Molte persone conoscono la pianta del tabacco come base per le sigarette, ma ora è anche la base del vaccino Corona. imago / arancio cromato

Leggi anche: Uova fritte a colazione? Perché le uova fritte sono il piatto di uova più noioso del mondo! >>

Dopo la manipolazione, la pianta produce particelle simili a virus chiamate “particelle simili a coronavirus” (CoVLP). Possono quindi essere isolati a loro volta dalle foglie della pianta.

Il vantaggio di CoVLP: trasporta in superficie gli antigeni del coronavirus, ma non è contagioso perché non contiene geni. Ciò significa che la pianta produce involucri virali simili al virus ma non pericolosi, e questo la rende interessante come vaccino.

Il vaccino contro il tabacco ha bisogno di un richiamo

Il giornalista medico, dott. Il presentatore televisivo di RTL Christoph Specht ha condiviso, ma con un avvertimento. Perché con un vaccino la forza della risposta immunitaria è sempre importante. “I vaccini a base di MRNA, ad esempio, producono proteine ​​spike che stimolano una buona risposta immunitaria”, afferma Specht. “Un virus così morto, che non può fare nulla, porta a una risposta anticorpale relativamente debole. Quindi è necessario un potenziatore dell’effetto”.

Questo è esattamente ciò che hanno fatto i ricercatori canadesi. L’adiuvante AS03 del produttore GlaxoSmithKline è stato aggiunto al vaccino corona a base di tabacco come booster per stimolare ulteriormente il sistema immunitario.

Ecco come il vaccino contro il tabacco protegge dal virus Corona

Il vaccino contro il tabacco ha ottenuto buoni risultati in uno studio di fase III. È stato eseguito su 24.141 giovani adulti. Hanno ricevuto due dosi di vaccino, a distanza di 21 giorni, tra marzo e settembre 2021. Complessivamente, nel primo mese e mezzo dopo la seconda dose, sono stati confermati 165 casi di corona dopo la vaccinazione: 40 nel gruppo vaccinato e 125 nel gruppo placebo. Quindi l’effetto è stato confermato.

Il produttore Medicago afferma che l’efficacia del vaccino è del 69,5%. L’effetto protettivo nei soggetti del test che non avevano affatto anticorpi era del 74%. È interessante notare che la carica virale media nelle persone vaccinate con un’infezione penetrante era 100 volte inferiore rispetto al gruppo placebo.

Leggi anche: Si scusa su Instagram: ecco cosa dice Fynn Kliemann sulla rivelazione della maschera “ZDF Magazin Royale” di Jan Böhmermann >>

Questo è uno dei motivi per cui questo vaccino è già stato somministrato in Canada. È già sul mercato nel suo nativo Canada con il nome di Covifenz.

READ  Biontech: Zelim Tracy e Ugur Sahin sono ottimisti مت