Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gli avvocati italiani della privacy sono preoccupati per i droni in spiaggia

Un ufficiale del moschettone gestisce un drone nel quartiere Scambia di Napoli per controllare il movimento delle persone. (Immagine d’archivio). Foto: Fabio Sasso / LaPresse / dpa. (Fonte: dp)

Roma (Dpa) – Il Garante per la protezione dei dati personali vuole verificare l’uso dei droni per monitorare le persone sulle spiagge e nelle città.

L’aereo sarà utilizzato sempre più frequentemente e per una varietà di scopi, il che danneggerà la privacy delle persone riprese, ha affermato Carande Privacy.

Gli avvocati della privacy chiedono

Gli avvocati della privacy hanno richiesto informazioni al comune di Bari sulla riviera adriatica per assicurarsi che trattasse correttamente i dati. Ad esempio, a Barry piace usare i droni per monitorare il rispetto della distanza Corona sulle spiagge.

Roma ha ricevuto posta dagli avvocati della privacy. Vogliono verificare se la capitale utilizza correttamente i dati dei droni. Roma ha voluto utilizzarli, ad esempio, per monitorare lo smaltimento illegale dei rifiuti o il traffico.

Secondo le sue stesse informazioni, l’autorità si è basata sui resoconti dei media quando ha selezionato le sue indagini. Ha anche contattato l’assessorato alla salute di Roma, che ha riferito che la commissione voleva utilizzare il drone per misurare la temperatura corporea delle persone sulla spiaggia di Ostia. Secondo gli avvocati della privacy, non esiste una base giuridica chiara per la raccolta di tali dati.

READ  Matteo Berettini in finale di Wimbledon: domenica big game per l'Italia a Londra - Sport