Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Foto scioccanti da Kabul: giornalisti frustati talebani

Immagini orribili di Kabul
Giornalisti frusta talebani

Una foto pubblicata da un editore di un giornale afghano mostra una schiena coperta di grumi. Secondo quanto riferito, i talebani hanno ferito diversi giornalisti e una videocassetta documenta il loro ritorno alla redazione. Anche un giornalista americano racconta le sue esperienze.

Il movimento estremista talebano islamista ha aggredito fisicamente almeno due giornalisti nella capitale afghana. “Sul volto del capo di gabinetto del noto quotidiano Atlatros si possono vedere decine di impronte di cavi e fruste”, ha scritto su Twitter Saki Dargabay, caporedattore del quotidiano Atlatros. I colleghi sono stati portati in ufficio in uno stato pigro e letargico. Ha anche condiviso una foto di una schiena gravemente ferita e la didascalia: “Questa è solo una piccola parte di ciò che i talebani hanno fatto ai giornalisti di Atletros”.

Uno dei video mostra che il giornalista non può più camminare da solo, un altro è in piedi da solo ma riesce a malapena a parlare. Circa due ore fa, Dargahbi ha annunciato su Twitter che cinque membri del suo staff, compreso il caporedattore, erano stati arrestati dai talebani mentre stavano per denunciare una protesta di donne nelle vicinanze di Pul-e Sorch e Kart-e Char.

Sembra che le più grandi emittenti televisive locali abbiano già una copertura per i tre giorni di seguito Proteste a Kabul mette. Martedì i talebani hanno arrestato per diverse ore un gruppo di giornalisti e fotografi dopo aver seguito la protesta a Kabul. I giornalisti non hanno commentato pubblicamente quanto accaduto durante la loro detenzione.

Anche un giornalista americano ha denunciato la violenza

Inoltre, un giornalista del Los Angeles Times ha scritto su TwitterLui e il suo fotografo sono stati spinti dai talebani quando hanno cercato di coprire una protesta delle donne a Kabul. Sono stati fatti anche tentativi per cancellare le registrazioni. I talebani non hanno ancora commentato gli eventi.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha detto prima di un incontro con il suo omologo americano: “L’annuncio di un governo di transizione senza la partecipazione di altri gruppi, e le violenze di ieri contro manifestanti e giornalisti a Kabul, non sono segni (…) che danno luogo a ottimismo.” Collega Anthony Blinken e uno di loro una teleconferenza con 20 Segretario di Stato con. L’impegno dell’Occidente dipenderà dal comportamento dei talebani.

I talebani avevano invitato i diplomatici a tornare a Kabul e riprendere la cooperazione allo sviluppo. Gli Stati Uniti hanno espresso preoccupazione per i membri, il background e il background del governo ad interim dei talebani.

READ  Turchia: il tribunale rinuncia alla sentenza sullo scrittore Ahmet Altan