Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ferrari ‘sporcizia’ – Rosberg sfida la Scuderia – Notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro

Ferrari ‘sporcizia’ – Rosberg sfida la Scuderia – Notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro

Cresce il forziere della curiosità in casa Ferrari. Protagonisti questa volta: una gomma mancante e una chiave inglese. Il Campionato del Mondo di Formula 1 si è concluso molto tempo fa.

Dopo un altro memorabile fiasco per la Ferrari, Mattia Binotto ha dovuto fare i conti anche con Nico Rosberg. L’ex iridato è anche telecronista a lato e ha consigliato alla Scuderia, dopo il bizzarro ring di Formula 1 di Zandvoort, di portare una ventata di aria fresca tra lo staff.

“Non cambieremo le persone, questa è una risposta diretta a Rosberg”, ha detto Binotto dopo il Gran Premio d’Olanda. in Formula 1 Dopotutto, “la stabilità è molto importante. Abbiamo grandi persone nella squadra, siamo una grande squadra. Non ho dubbi su questo”.

Ho dimenticato una ruota mentre il pit stop

Forse non Binotto. Tuttavia, il numero degli scettici è destinato ad aumentare, anche in Italia. Charles Leclerc è finalmente tornato sul podio nella vittoria casalinga di Max Verstappen domenica. Tuttavia, il compagno di squadra Carlos Sainz ha testato cosa può succedere alla Ferrari quando le cose vanno davvero male.

I meccanici hanno dimenticato una ruota alla prima tappa dello spagnolo. È sembrata un’eternità per più di una dozzina di secondi prima che Sainz potesse accelerare di nuovo, con le quattro ruote. La richiesta del cambio gomme è arrivata tardi e Binotto ha difeso i meccanici.

Anche la chiave inglese è rimasta in giro e il compagno di squadra della Red Bull di Verstappen, Sergio Perez, lo ha sorpassato. Sainz ha quindi ricevuto una penalità per aver presumibilmente messo in pericolo un’altra vettura nella corsia dei box.

READ  Max Kroes riferisce dopo la sua espulsione: "Decido da solo..." | Gli sport

Leggi anche

Formula 1 in Francia

Ecco come vedi la Formula 1 in Francia in diretta TV e trasmessa

“Tutto ciò che può essere contro di noi è anche contro di noi”, ha detto fatalmente Sainz dopo l’ottavo posto. “Eravamo sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato”.

Qualcosa deve cambiare alla Ferrari

Rosberg, l’ex Mercedes, si è meravigliato dell’imminente strana prestazione della Ferrari solo una settimana prima dell’emozionante partita casalinga di Monza. “Anche i team di Formula 2 o Formula 3 fanno un lavoro migliore della Ferrari con la loro strategia e la loro frenata”, scrive il campione del mondo 2016. “Ad un certo punto devi iniziare a fare dei cambiamenti fondamentali”.

Rosberg non ha tutti i torti. Qualcosa deve cambiare alla Ferrari. La squadra da corsa che era un serio contendente per Verstappen e Red Bull all’inizio della stagione è diventata qualcosa che Sebastian Vettel ha dovuto provare durante la sua permanenza alla Scuderia: uno zimbello. Errori di guida, guasti tecnologici, incidenti strategici: anche quest’anno la Ferrari ha molto da offrire.

“La Ferrari ha perso il ritmo”

Il Corriere dello Sport ha scritto di “inazione”. La Stampa ha giudicato: “La Ferrari ha perso il ritmo. In qualifica parte ancora, ma in gara le colpe appaiono senza motivo né soluzione”. E il Corriere della Sera ha rilevato: “La Ferrari in rosso era così impotente che si potrebbe pensare che Cavallino rampante avesse perso il ritmo di Canter in gara”.

In un ambiente cronicamente turbolento, Binotto cerca di mantenere la calma. Jean Todt, che ha formato un’era alla Scuderia con Michael Schumacher, è stato a lungo considerato un potenziale successore. Binotto ha insistito: “Ci sono voluti anni e l’esperienza di tutte le squadre per andare avanti. Non c’è motivo per cui dovrebbe essere diverso per noi”.

READ  Borussia Mönchengladbach: rivolta dei tifosi del Gladbach! - Bundesliga

Saresti meglio a Monza? “Non vedo l’ora di andare lì. Abbiamo sempre molto supporto”, ha detto Leclerc, che sembrava fiducioso, poi ha aggiunto meno fiducioso: “Purtroppo la nostra prestazione sulla carta sarà un po’ più difficile di così. è stato questo fine settimana”.

© dpa-infocom, dpa: 220905-99-636192 / 2