Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

FCO: Niente più avvisi di viaggio per molti paesi a rischio

Stato: 01.07.2021 11:16

La variante delta si sta diffondendo sempre di più, tuttavia il governo ha revocato l’avviso di viaggio per oltre 80 aree a rischio corona. Il ministro degli Esteri tedesco Maas ha affermato che il tempo per le valutazioni complete deve finire.

A più di un anno dallo scoppio della pandemia di Corona, il governo federale non sconsiglia più i viaggi turistici all’estero. Saranno inoltre revocati gli avvisi di viaggio per più di 80 paesi che sono classificati in tutto o in parte come aree a rischio corona. Ciò include tutta la Turchia e le regioni di vacanza in Spagna e Croazia. Questo passaggio è esplosivo a causa della rapida diffusione della variabile delta.

Il ministro degli Esteri Heiko Maas difende la mossa, dicendo: “Il tempo per le valutazioni complete deve essere finito”, ha detto il politico SPD. E dove ci sono sviluppi positivi, non c’è bisogno di restrizioni”.

Rimangono solo tre categorie

All’inizio della pandemia, il 17 marzo 2020, Maas ha emesso un avviso di viaggio in tutto il mondo. Lo sfondo era che in quel momento molti vacanzieri rimasero bloccati dall’improvvisa interruzione dei voli all’estero e dovettero essere rimandati in Germania in una dimostrazione di forza senza precedenti. A settembre, l’allerta è stata quindi limitata alle aree a rischio corona, con il tasso di infezione che ha raggiunto più di 50 ogni 100.000 persone in sette giorni (il verificarsi di sette giorni). Ma anche per tutti i paesi non classificati come aree pericolose, il governo federale ha continuato a sconsigliare le vacanze fino a mercoledì.

READ  Il governo degli Stati Uniti garantisce aiuti per la difesa al Giappone

Non più. Ora ci sono tre categorie di paesi nei consigli di viaggio del Ministero degli Esteri tedesco.

Avviso di viaggio per 40 paesi

L’avviso di viaggio si applica solo a partire da un tasso di incidenza di 200 (aree ad alta infezione) e nelle aree in cui le varianti pericolose del virus hanno un’ampia diffusione (area delle varianti del virus). Questo è solo 40 su un totale di circa 200 paesi in tutto il mondo. Non ci sono più aree ad alta infezione in Europa.

L’avviso di viaggio emesso dal ministero degli Esteri tedesco ha principalmente lo scopo di avere un effetto deterrente. Prima di Corona, si parlava solo in aree di guerra e di crisi come Siria, Yemen e Striscia di Gaza. Tuttavia, le implicazioni pratiche sono limitate. Soprattutto, l’avviso di viaggio consente ai vacanzieri di cancellare le prenotazioni gratuitamente.

Gran Bretagna e Portogallo torneranno presto ad essere aree ad alta infezione?

Solo il Regno Unito e il Portogallo sono classificati come regioni variabili per i virus. Ma questo potrebbe cambiare di nuovo presto, a causa della prevalenza della variabile delta. Il ministro federale della Sanità Jens Spahn (CDU) ha affermato che se la variante delta diventa prevalente in Germania e sapendo che la doppia vaccinazione protegge anche da questa variante del virus, “guarderemo la situazione nei prossimi giorni”. “Se entrambi saranno confermati, anche il Portogallo e il Regno Unito saranno in grado di affrontare aree ad alta infezione”.

Presta particolare attenzione: i 26 paesi dell’Unione Europea

La seguente regola si applica ai 26 paesi dell’UE: se non sono più classificati come zona pericolosa, il consiglio di viaggio del Ministero degli Esteri federale dice semplicemente “precauzione speciale richiesta”. Fanno eccezione le singole aree in Spagna, Irlanda, Croazia e Svezia, che sono ancora classificate come aree a rischio. Il ministero degli Esteri tedesco continua a consigliare loro di non viaggiare. Questi includono, ad esempio, l’Andalusia nel sud della Spagna e la regione costiera croata di Zara.

READ  Richiesta dalla Francia: Frontex dovrebbe andare anche nel Canale della Manica

Tra cautela e consiglio: più di 100 paesi terzi

Tra queste due categorie ci sono più di 100 altri paesi al di fuori dell’Unione Europea che sono considerati aree a rischio o sono considerati “risk free”. Il Ministero degli Esteri tedesco sconsiglia di viaggiare nella maggior parte di questi paesi. C’è un’eccezione solo se uno di questi tre paesi non è classificato come area a rischio e non ci sono restrizioni all’ingresso o obblighi di quarantena per i tedeschi. Solo allora si applicano speciali consigli di cautela.

La nuova valutazione è stata determinata 3 settimane fa

La decisione di ristrutturare il consiglio di viaggio è stata presa meno di tre settimane fa, quando la prevalenza della variante delta in Germania non era ancora oggetto di accesi dibattiti. “La speranza e la fiducia torneranno in Germania in estate”, ha detto Maas all’epoca. Ma ha anche sottolineato che non era un richiamo alla mente. “Viaggiare con buon senso e senso delle proporzioni, questo è il motto di questa estate. Il pericolo rappresentato dal virus e dalle sue mutazioni è tutt’altro che finito”.

Ciò è emerso anche nelle ultime settimane dopo la decisione, con molti rappresentanti dei paesi che hanno chiesto controlli più severi su test, vaccinazioni e registri di recupero.

La linea dura quando si tratta di aree diverse

Tuttavia, il governo federale vuole continuare a mantenere una linea dura con le regioni che cambiano il virus come il Portogallo e la Gran Bretagna e conquistare anche altri paesi dell’UE. “Le discussioni a livello europeo riguardano regole più uniformi”, ha affermato il cancelliere Helge Braun (CDU) ministro della Cancelleria in un’intervista alla Neue Berliner Redaktionsgesellschaft, nonché allo Stuttgarter Zeitung e allo Stuttgarter Nachrichten. “Il governo federale chiede il divieto di trasporto: sono ammessi solo coloro che hanno un motivo eccezionalmente significativo per entrare da regioni diverse, il turismo non è uno di questi”.

READ  Il Cancelliere d'Austria diventa padre per la prima volta