Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Esercito tedesco salva 500 persone: Merkel chiede aiuto a Biden a Kabul

L’esercito tedesco salva 500 persone
Merkel chiede aiuto a Biden a Kabul

Alcune scene drammatiche si stanno ancora svolgendo all’aeroporto di Kabul. Ci sono anche crescenti segnalazioni di problemi con le forze armate statunitensi. Il cancelliere Merkel lo presenterà al presidente Biden. Intanto il negoziatore tedesco incontra i talebani a Doha.

La cancelliera Angela Merkel ha esortato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a consentire al maggior numero possibile di cittadini afghani che hanno sostenuto la Germania di lasciare il paese. Un portavoce del governo ha detto di aver contattato Biden per farlo. Entrambi hanno sottolineato “la continuazione della stretta cooperazione, anche tra l’esercito tedesco e le forze di sicurezza statunitensi all’aeroporto di Kabul”. In precedenza, un certo numero di governi ha indicato problemi con le forze armate statunitensi che controllano l’aeroporto di Kabul.

Il ministro degli Esteri olandese Sigrid Kaag aveva annunciato che i militari statunitensi hanno arrestato diversi cittadini olandesi mentre si stavano recando al volo di evacuazione. L’esercito americano ha permesso all’aereo di rimanere sulla pista per soli 30 minuti, quindi ha dovuto decollare senza i cittadini olandesi. “C’erano molte persone con le loro famiglie e i loro bambini. Erano all’ingresso dell’aeroporto. È orribile”, ha detto Kag all’agenzia di stampa olandese ANP. Solo circa 40 cittadini non afgani sono riusciti a raggiungere l’aereo in tempo.

Kaag ha annunciato che terrà colloqui con gli Stati Uniti per evitare che un simile incidente si ripeta. Parlerà anche con il collega tedesco Heiko Maas della situazione a Kabul. Nel frattempo, i Paesi Bassi hanno evacuato i suoi primi cittadini. Un aereo con a bordo circa 35 cittadini olandesi, belgi, tedeschi e britannici ha lasciato Kabul ed era diretto a Tbilisi, ha twittato il ministero della Difesa.

Finora sono emigrate 500 persone

Il portavoce ha detto che Merkel e Biden hanno concordato nella loro telefonata di trasportare quante più persone a rischio possibile. Secondo il ministro degli Esteri tedesco Maas, l’esercito tedesco ha finora trasportato circa 500 persone nella capitale uzbeka Tashkent in cinque voli. “Vogliamo continuare questo in termini quantitativi nei prossimi giorni. Può essere solo l’inizio”, ha affermato il politico SPD. In serata, il ministero della Difesa ha riferito che un’altra macchina dell’esercito tedesco con più di 220 persone a bordo era atterrata a Tachenkent.

Secondo Maas, la Germania e altri Paesi vogliono “portare in salvo quante più persone possibile dall’Afghanistan”. Nel corso della giornata sono previsti due ulteriori trasferimenti della Bundeswehr. Inoltre, la Germania sta cercando di portare cibo all’aeroporto di Kabul, dove molte persone stanno resistendo sperando di poter lasciare il Paese.

Secondo Maas, tra le persone portate finora in Uzbekistan non ci sono solo tedeschi, ma anche molti cittadini di paesi del terzo mondo e afgani. La situazione resta incerta, soprattutto per i dipendenti locali che hanno lavorato in ambasciata o nelle forze armate. Finora i talebani non hanno ordinato di “consentire ai dipendenti locali di entrare nell’aeroporto”.

Così il governo tedesco ha inviato il giorno prima un inviato nella capitale del Qatar, Doha, per dialogare con i rappresentanti dei talebani. Maas ha detto di essere “arrivato a Doha” e di aver avuto colloqui preliminari “anche con rappresentanti dei talebani”.

L’Uzbekistan promette sostegno

Il cancelliere Merkel ha anche chiamato il presidente uzbeko Mersyoyev per ringraziarlo del supporto logistico nell’effettuare i voli di evacuazione tedeschi. Il ministero degli Esteri uzbeko ha poi annunciato che avrebbe fornito “supporto tecnico” alla Germania. “Tutti coloro che hanno viaggiato in aereo rimarranno nella zona internazionale dell’aeroporto di Tashkent fino alla partenza per la Germania”, ha affermato il ministero.

Ha aggiunto che la Merkel ha parlato anche con il presidente del Pakistan, Imran Khan, e l’emiro del Qatar, Tamim Al Thani, la sera precedente. “In tutte le telefonate, la cancelliera ha ribadito il suo invito ai talebani a rinunciare alla violenza, rispettare i diritti umani e dare un salvacondotto a tutti coloro che volevano lasciare l’Afghanistan”.

I talebani sono arrivati ​​a Kabul domenica dopo una rapida campagna di invasione, tornando al potere quasi 20 anni dopo che le forze occidentali hanno invaso l’Afghanistan. Decine di migliaia di persone stanno attualmente cercando di fuggire dal Paese. Alcune scene drammatiche si sono verificate all’aeroporto di Kabul.

READ  Il governo federale e l'Afghanistan: aiuto per gli operatori umanitari afghani