Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ecuador: il tribunale revoca la cittadinanza ad Assange

Stato: 28/07/2021 02:31

Un tribunale ecuadoriano ha annullato il fondatore di WikiLeaks Assange. Assange è attualmente detenuto nel Regno Unito. Nel 2012 è fuggito all’ambasciata ecuadoriana.

L’Ecuador ha revocato la sua cittadinanza ecuadoriana al fondatore di WikiLeaks Julian Assange. L’avvocato di Assange, Carlos Boveda, ha affermato che la decisione è stata presa senza un processo equo. Assange non è stato autorizzato a comparire in tribunale.

“Nella data della convocazione (Asange), è stato privato della sua libertà e in una crisi di salute nel centro di privazione della libertà dove era detenuto”, ha detto Poveda. Presenterà ricorso per chiarire la decisione.

Cittadinanza ecuadoriana dal 2018

Assange è imprigionato nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh nel Regno Unito. È stato arrestato nel 2019 per violazione delle garanzie su cauzione. Nel 2012 è fuggito all’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dove è rimasto per sette anni. Voleva evitare di essere estradato in Svezia con l’accusa di stupro e violenza sessuale.

Assange ha ottenuto la cittadinanza ecuadoriana nel gennaio 2018. L’Ecuador voleva concedere ad Assange lo status diplomatico in modo che potesse lasciare l’ambasciata a Londra. Assange è stato licenziato lunedì da un tribunale per la cittadinanza. Il ministero degli Esteri ecuadoriano ha dichiarato all’Associated Press che la corte “ha agito in modo indipendente”.

Il Dipartimento di Giustizia ha informato Assange in risposta a una denuncia del Dipartimento di Stato che la sua cittadinanza non era valida. Le autorità sono accusate del fatto che il discorso di naturalizzazione di Assange contiene incongruenze.