Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo l'alluvione: una società della Knesset trasferisce la propria sede nella città vicina

Dopo l’alluvione: una società della Knesset trasferisce la propria sede nella città vicina

Duschking si è trasferita da Altena al parco industriale Dresel a Werdohl e ha già trasferito la sua sede. L’amministratore delegato Tobias Morza si trova qui di fronte al nuovo magazzino negli ex padiglioni Girardi.

© Volker Hein

Questa fu l’ora peggiore della sua vita: Duschking fu completamente distrutto da un’alluvione. Ora il direttore generale parla del disastro, del nuovo inizio e del trasferimento nella città vicina

Werdohl/Altena – “Durante la notte il nostro edificio aziendale ad Altena è stato distrutto, merci e scorte per centinaia di migliaia di euro sono affondate ed eravamo sull’orlo della disperazione”. Due mesi dopo, Duschking si trasferì nella zona industriale di Dresel, che era sorta dalle macerie.

“A tutto gas” è la parola che Tobias Morza usa spesso quando si tratta dell’impegno della sua gente e dei suoi amici d’affari. Il 33enne è ancora pieno di energia e la ricostruzione dell’azienda è ancora in corso. Il futuro rimane incerto e sono necessari molti soldi dal fondo per le alluvioni. Venerdì Murza è stata tra le prime a richiedere gli aiuti statali allo sviluppo della NRW.

Pericolo di valanghe: ingresso vietato

A Duschking, l’acqua è penetrata in un piano superiore e ha attraversato l’intero edificio.

© Miehlke

Nella notte del 14 luglio, un flusso innocuo ha attraversato l’edificio a più piani della Compagnia Altena, premendo tonnellate di fango e macerie sui controsoffitti, sulle merci danneggiate, sugli arredi e infine sull’intero edificio. Il torrente, che spesso d’estate non ha acqua, viene portato sotto l’edificio, passando sotto la strada federale B 236 e sotto la ferrovia fino al fiume Lenne.

Tobias Morza, amministratore delegato di Duschking. L’azienda è principalmente una società di vendita e per la produzione vengono utilizzate solo due fresatrici CNC.

© Volker Hein

In una campagna di solidarietà senza rivali con innumerevoli aiutanti, dall’edificio parzialmente ristrutturato possono essere portati beni e mobili. “Improvvisamente qualcuno dell’ufficio dell’ordine pubblico si è fermato davanti a noi e ci ha impedito di entrare”, ricorda Tobias Morza. I controsoffitti sono stati considerati in serio pericolo di crollo.

READ  L'origine di molte aziende di successo | versare acqua

Il futuro degli edifici non è chiaro

Ci sono volute due settimane perché gli ingegneri strutturali dimostrassero che la casa poteva essere reinserita. Murza dice che la città di Altena ha reso la vita difficile a Duschking. Quindi non è ancora chiaro cosa accadrà all’edificio. Avvocati ed esperti dovranno chiarire chi era responsabile del controllo del flusso sugli edifici aziendali e chi dovrebbe sostenere i costi. È impossibile reindirizzare la corrente nell’edificio. Si sta valutando la demolizione parziale o totale e l’abbandono.

Ma torniamo alla notte del diluvio. Murza: “Non abbiamo praticamente più nulla. Merci, IT ed edifici, quasi tutto è perduto. I valori di archiviazione a sei cifre sono stati distrutti. Completa sconforto. Nessuna azienda voleva assicurare l’edificio contro i rischi naturali. 50 persone erano senza lavoro durante la notte Pernottamento.

Alluvione: ‘disastro economico’

Dopo due settimane di combattimenti, Mersas tornò all’edificio. L’azienda amichevole Praedata di Nachrodt si è offerta di costruire e acquisire il sistema di elaborazione dati di Duschking su base provvisoria. Werdohler Thomas Dinter di Gerhardi Management si è offerto di affittare l’area a Dresel, che non è più in uso dopo essersi trasferita a Rosmart.

Duschking e Gerhardi si accordarono immediatamente e cominciarono a trasportare in fretta le merci da Altena a Dresel e pulirle lì. Dopo otto settimane nella nuova sede, sembra già un’azienda che opera a metà strada a Dresel. Solo in alcuni angoli ci sono sponde in alluminio fangose ​​o lavelli che devono ancora essere puliti.

Murza elogia più e più volte la sua gente e i suoi partner commerciali: “L’evento avverso ci ha saldato tutti insieme. I partner sono diventati fan. È un disastro economico ma non ci arrendiamo”.

READ  Sviluppa il giusto toolkit per le risorse umane per la tua azienda