Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Energiekrise: Volle Gasspeicher und fallende Gaspreise: Deshalb sind die günstigeren Preise für Verbraucher nicht spürbar

Crisi energetica: stoccaggi pieni e prezzi del gas più bassi: ecco perché i consumatori non si accorgono del calo dei prezzi | newsletter

I prezzi del gas sono diminuiti di recente

Dopo che la guerra in Ucraina ha innescato una crisi energetica in tutta Europa e i prezzi sono aumentati vertiginosamente negli ultimi mesi, i prezzi del gas per megawattora sono scesi sotto i 100 euro in ottobre. Ad agosto i prezzi del gas erano ancora sopra i 300 euro per megawattora. Secondo il ministro federale dell’Economia Robert Habeck, uno dei motivi del calo dei prezzi è che gli impianti di stoccaggio del gas sono pieni e i politici inviano chiari segnali per ulteriori azioni. Secondo rnd, Habeck lo ha affermato alla fine di ottobre in una conferenza dei ministri dell’Energia dell’UE a Lussemburgo. Le temperature miti rendono anche possibile il riscaldamento economico, il che significa che il consumo di gas naturale sarà inferiore quest’anno rispetto al 2021. Tuttavia, questo sviluppo non si applica solo alla Germania. Gli impianti di stoccaggio del gas in altri paesi europei dovrebbero essere quasi completamente pieni all’inizio del periodo di riscaldamento.

Ecco perché la riduzione del prezzo non arriva al consumatore

Secondo Saarländisches Rundfunk (SR), la maggior parte dei consumatori non è contraria alla riduzione dei prezzi. La ragione di ciò sono le strategie utilizzate dai fornitori di gas per acquistare sul mercato. “Energis GmbH acquista il suo gas naturale per ripartire il rischio su un periodo di tre anni in anticipo. Di conseguenza, le fluttuazioni dei prezzi a breve termine non influiscono sul prezzo finale”, spiega il portavoce di Energis Michael L’huillier per SR. Per l’utente finale, questa strategia presenta vantaggi e svantaggi. Sebbene gli aumenti di prezzo a breve termine nel mercato del gas non influiscano sui prezzi al consumo finale, anche i benefici a breve termine non sono osservabili. Come spiega anche Stefan Eichacker di Energie SaarLorLux per il riyal saudita, le variazioni di prezzo nei mercati energetici generalmente sono in ritardo.

READ  Decisioni Ue sul clima sui motori a combustione: Papa Dudenhofer mette in guardia contro l'auto

freno sul prezzo del gas

Tuttavia, per mettere a proprio agio i consumatori, il governo federale sta introducendo un freno sui prezzi di gas ed elettricità, secondo un comunicato stampa. Di conseguenza, il prezzo del gas per le abitazioni private, le piccole e medie imprese (meno di 1,5 milioni di kWh di consumo di gas all’anno) e per i club dovrebbe essere fissato a 12 centesimi per kWh da marzo 2023 ad aprile 2024 in un altro. Da gennaio 2023, anche i settori interessati dagli aumenti dei prezzi saranno supportati da freni sui prezzi. Qui il prezzo del kilowattora è fissato a sette centesimi. Tuttavia, è ancora necessario risparmiare energia, motivo per cui l’attuale prezzo di mercato si applica a partire da un determinato consumo.

Nord / editore di finanzen.net

Fonti immagine: Africa Studio / Shutterstock.com