Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona nuovi standard? Presenza, ospedalizzazione, letti di terapia intensiva

DrDivi Associazione dei medici di terapia intensiva dà il benvenuto ministero della Salute Annunciando l’inclusione di più criteri nella valutazione epidemiologica. Christian Karaganidis, responsabile della registrazione dei posti letto in terapia intensiva per Davy, ha dichiarato a FAZ: “In autunno dobbiamo contare su una triade: gli incidenti continuano a svolgere un ruolo importante perché riflettono il tasso di infezione e il tasso di ospedalizzazione ci mostra come molti. I pazienti vengono in ospedale, i letti di terapia intensiva sono occupati e quanti corsi acuti ci sono. “I politici da varie parti hanno criticato l’elevata incidenza di incidenti come non significativa, poiché i corsi dovrebbero essere meno pericolosi a causa della alto tasso di vaccinazione tra le altezze. – Pazienti a rischio.

“Il valore dell’infortunio è ancora un fattore determinante”, ha detto Karagiannidis. L’obiettivo della politica dovrebbe essere quello di evitare un boom, come avviene attualmente in Gran Bretagna o nei Paesi Bassi. Se il numero di infezioni è molto alto, la percentuale di cicli gravi aumenta anche nelle fasce di età più giovani, secondo il medico. “È imperativo che i requisiti di maschera e distanza rimangano in vigore”, ha affermato Karaganides. “Se si omettono tutte le misure, dovremmo avere a che fare con un normale valore R della variabile sei delta con hit rapido per tutti coloro che non sono stati vaccinati”.

Finora, tuttavia, Karagiannidis ha ipotizzato un lento ma costante aumento dei numeri sulla base dei dati Divi. A differenza dello scorso autunno, nel caso della quarta ondata in autunno, i politici avranno un periodo decisionale più lungo di almeno due o tre settimane, secondo Karaganides. Gli esperti ritengono che ci sarà una quarta ondata in autunno a causa dei voli di ritorno e degli effetti stagionali.

READ  Corona: Spahn vuole inasprire le regole per chi torna dalle vacanze - da tutti i paesi

“È una sfida personale per gli ospedali”

Il ministro della Sanità Jens Spahn (CDU) ha annunciato lunedì che l’età dei pazienti, lo stato di vaccinazione e il tipo di trattamento devono essere comunicati. “È una sfida personale per gli ospedali tenere traccia dei dati”, ha detto Karagiannidis, ma ha osservato che la Renania settentrionale-Vestfalia, dove dallo scorso anno oltre al numero di Intensivbetten Viene mantenuto il tasso di ospedalizzazione, ovvero il numero di tutti i pazienti Covid in ospedale. “Dovrebbe essere un altro impulso per digitalizzare ulteriormente gli ospedali. Fino ad ora, il numero di casi Covid nel reparto doveva essere inserito manualmente in molti luoghi. “Se i pazienti potevano essere monitorati digitalmente, dovevano inserirli nel sistema solo una volta, e dopo accadrà praticamente tutto da solo.

Karagiannidis vede la sfida per gli ospedali in autunno nel separare i cicli Covid gravi da quelli asintomatici e ricoverati per diagnosi diversa. Ad esempio, cita un bambino che si è rotto una gamba saltando su un trampolino, ma ha anche avuto un risultato positivo quando è stato spalmato.