Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Minnesota: Deadly Traffic Monitor: i leoni muoiono dopo gli spari della polizia – News Overseas

Domenica pomeriggio (ora locale) un agente di polizia ha sparato e ucciso un vero nero per le strade del Brooklyn Center (30.000 residenti, Minnesota) come parte del controllo del traffico di routine: forze speciali pesantemente armate e manifestanti che marciavano per le strade.

La polizia ha confermato l’incidente. Di conseguenza, il ventenne Wright è stato fermato intorno alle 14:00 nella sua auto per monitorare il traffico. Durante la perquisizione, la polizia ha notato che Wright aveva un mandato di arresto. Si dice che abbiano tentato di arrestarlo.

Ma l’autista è sfuggito all’arresto, è saltato in macchina ed è partito.

▶ ︎ Poi è seguito il disastro: un poliziotto ha puntato il fucile contro l’auto e ha premuto il grilletto. Il proiettile ha colpito il ventenne. La sua macchina ha guidato alcuni altri edifici. Poi si è scontrato con un’altra macchina. Secondo i resoconti dei testimoni oculari, la polizia ha quindi tentato di rianimare Don Wright. Ma non ci sono riusciti.

Al momento non è noto se il conducente sia morto a causa di uno sparo o di una collisione con l’altro veicolo. Il passeggero è sopravvissuto all’incidente e non ha subito ferite mortali. Secondo quanto riferito, anche un agente di polizia sarebbe rimasto ferito.

Secondo le autorità, la polizia indossava telecamere durante il servizio. Si dice che sia stata attivata la telecamera di guida di una delle auto della polizia.

READ  Donald Trump insulta i principali repubblicani e intimidisce i principali donatori

Aubrey Wright, 42 anni, ha identificato il defunto come suo figlio. Recentemente ha preso in prestito $ 50 di lei ed era diretto all’autolavaggio, secondo il Washington Post.

Polizia corazzata e armata e almeno 100 manifestanti si fronteggiano per le strade cittadine. Il Washington Post muore Rapporti di “centinaia di manifestanti”. Si dice che la famiglia Daunte Wright sia tra loro.


Equipaggiato per combattere i manifestantiFoto: Carlos Gonzalez / AP


Dopo che i manifestanti hanno tagliato il nastro della polizia, è scoppiato uno scontro

Dopo che i manifestanti hanno tagliato il nastro della polizia, è scoppiato uno scontroFoto: Karim Yussell / AFP


Apparizione militare: dozzine di agenti di polizia nel Brooklyn Center

Apparizione militare: dozzine di agenti di polizia nel Brooklyn CenterFoto: Christian Monterrosa / AP

I primi manifestanti si sono alzati intorno alle 19:00. Secondo la radio locale “Fox 9”. La polizia ha attraversato il nastro e si è avvicinata alle forze di sicurezza.

Alcuni manifestanti sono saliti sulle auto della polizia e ci sono saltati addosso – dopo un po ‘la folla è stata respinta.


Alcuni manifestanti sono saltati sulle auto della polizia

Alcuni manifestanti sono saltati sulle auto della poliziaFoto: Christian Monterrosa / AP


Una giovane donna affronta un agente di polizia durante le proteste al Brooklyn Center

Una giovane donna affronta un agente di polizia durante le proteste al Brooklyn CenterFoto: Stephen Maturin / AFP

Il sindaco Mike Elliott ha descritto gli eventi come “tragici” su Twitter. Inoltre: “Chiediamo ai manifestanti di continuare il loro comportamento pacifico”. Ha anche chiesto: La polizia non deve usare la forza contro persone pacifiche.

Tuttavia: almeno un manifestante è stato colpito alla testa dalla polizia e ha dovuto essere curato dal punto di vista medico.


La polizia ha colpito quest'uomo alla testa con un proiettile di gomma

La polizia ha colpito quest’uomo alla testa con un proiettile di gommaFoto: Nicholas PFOSI / Reuters

I primi poliziotti sono usciti la sera, ma i manifestanti li hanno seguiti. Ha chiamato il nome della vittima e sono andati alla stazione di polizia della città.

Verso le 21, ora locale, i poliziotti in tenuta protettiva si sono alzati davanti all’edificio e hanno sparato gas lacrimogeni sulla folla.


Minnesota: Deadly Traffic Monitor: i leoni muoiono dopo gli spari della polizia
Foto: Nicholas PFOSI / Reuters

Somiglianze con George Floyd

I manifestanti chiedono giustizia e un’indagine completa sull’incidente. Molte bandiere “Black Lives Matter” che hanno guadagnato fama internazionale sulla scia dell’omicidio di George Floyd († 46).

George Floyd è morto anche nel Minnesota. Ci sono solo una ventina di chilometri tra la scena del crimine. Il processo contro il poliziotto assassino Derek Chauvin, 45 anni, è attualmente in corso a Minneapolis. Nel maggio 2020, si è inginocchiato sul collo di George Floyd ammanettato fino alla sua morte.